Giorno: 17 dicembre 2015

17 dicembre 2015 0

Villaggio a Montecassino, duro faccia a faccia a Radiocassino tra l’imprenditore e il sindaco

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Faccia a faccia a Radiocassino stereo tra Daniele Miri, l’imprenditore di riferimento del Villaggio di Natale a Montecassino e il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone. Un confronto che l’imprenditore ha tentato di gettare subito sulla rissa verbale, arginato però da Stefania Negro , la conduttirce di “Nel Mezzo del Mattin” il programma radiofonico mattutino che ha la regia di Marco Pagano. Al telefono sono intervenuti anche l’Ambasciatore della Repubblica di Polonia in Italia, Tomasz Orłowski, il vice Sindaco Mario Costa e il presidente dell’associazione Linea Gustav, Damiano Parravano. Nessun rappresentante dell’Abbazia di Montecassino, seppur contattata telefonicamente dalla redazione del programma, ha rilasciato dichiarazioni. La ricostruzione dell’incontro scontro, capace anche di far conoscere le personalità e lo spessore di ciascuna delle figure coinvolte nella vicenda, è stata sintetizzata dalla redazione di Radiocassino stereo che vi proponiamo integralmente. —— “Un progetto che non rispetta il carattere sacrale di questo luogo”: così lo ha definito l’Ambasciatore Orlowsky, autore della nota verbale inviata al Ministero degli Affari Esteri alcuni giorni addietro, sottolinendo che l’Ambasciata della Repubblica di Polonia è stata messa al corrente “troppo tardi” dell’iniziativa. L’ambasciatore ha tuttavia rinnovato la disponibilità a incontrarsi con i protagonisti del progetto “Albaneta”, per discutere insieme su come “valorizzare questo posto in modo armonioso”. “Una comunicazione non ottimale e una serie di strumentalizzazioni da più parti ci hanno portato al centro di un vortice che ci ha reso difficile gestire la comunicazione con i rappresentanti del popolo polacco”, ha replicato Miri, che ha aggiunto: “Il progetto che abbiamo discusso con l’Abbazia aveva l’obiettivo di valorizzare l’area. Tra gennaio e febbraio indiremo un grande convegno aperto a qualsiasi idea progettuale relativa alla valorizzazione del Monumento Naturale di Montecassino, con lo scopo non di agevolare l’iniziativa di un imprenditore, ma di rendere un servizio valido per la collettività ”. Non sono mancati momenti nei quali il tono della voce degli ospiti è salito notevolmente, come quando il sindaco Petrarcone ha chiesto l’intervento dell’Abbate e la revoca del contratto di locazione o quando, poco dopo, il vice sindaco Mario Costa è intervenuto telefonicamente rivolgendosi a Daniele Miri ed evidenziando la sua impressione: che Miri “non sia il solo componente della società, ma che dietro questa iniziativa ci sia qualcun altro, la cui identità è ancora da appurare”. La vicenda dell’Albaneta sembra riservare anche altre sorprese. Lo si evince dalle parole dello stesso Miri, che sull’apertura del Percorso della Memoria avvenuta lo scorso luglio alla presenza del Governatore Zingaretti, sostiene: “Entro un paio di giorni leggerete la verità anche su questo. Con il nostro progetto in quell’area abbiamo rotto le uova nel paniere a un altro business speculativo in zona Caira”, al quale il Percorso della Memoria sarebbe funzionale. Miri ha comunque tenuto a specificare che l’associazione Linea Gustav, tra le principali promotrici dell’apertura del Percorso della Memoria, è completamente estranea a questo presunto business. La stessa associazione aveva elaborato un progetto di recupero e valorizzazione della memoria storica e dei siti di rilevanza storico-militare del Monumento Naturale di Montecassino già nel 2011, come ha spiegato al telefono il presidente Damiano Parravano: “Un progetto che ha dovuto seguire un iter burocratico lungo ed elaborato per avere tutti i permessi necessari per poter operare nella massima legalità e nel rispetto dei luoghi, sia dal punto di vista storico che naturalistico. Crediamo fortemente nel fatto che quello sia un luogo che non debba essere stravolto, perché ha già in sé tutti gli elementi necessari per essere considerato patrimonio dell’umanità, in quanto area dalla valenza simbolica universale”. A conclusione del dibattito, dopo un altro momento di polemica, Daniele Miri e il sindaco Petrarcone hanno espresso il proposito comune di tornare ad affrontare nuovamente la questione in un incontro, aperto alle istituzioni e alle associazioni interessate alla valorizzazione dell’intera area, che probabilmente si terrà a gennaio del nuovo anno. Radio Cassino Stereo tornerà, invece, a parlare del Villaggio di Natale all’Albaneta anche prima delle festività e, probabilmente, con altri ospiti. I cittadini di Cassino e non solo, vogliono vederci chiaro e sono molto interessati alla questione Albaneta e agli sviluppi che avrà nelle prossime settimane: in migliaia hanno, infatti, seguito la trasmissione e sono arrivate decine e decine di telefonate di persone che chiedevano di essere messe in diretta per porre delle domande agli ospiti in studio, ma ciò non si è potuto fare per motivi di tempo. L’Editore di Radio Cassino Stereo, Enzo Pagano, raggiunto dalla nostra redazione, ha però garantito che sarà dato, presto, spazio anche ai radioascoltatori e che le domande possono essere inviate già da oggi su info@radiocassinostereo.it”

17 dicembre 2015 0

Frosinone, la guardia medica si trasferisce in Viale Mazzini all’ex Umberto I

Di admin

Frosinone – Si comunica che dalle ore 20,00 di Domenica prossima, 20 Dicembre 2015, il Servizio di Guardia Medica entrerà in funzione in Viale Mazzini presso il Presidio Sanitario Distrettuale “ex Umberto I” Frosinone perché trasferito dalla precedente sede di Via A. Fabi (Frosinone).

Dalla stessa data l’utenza sanitaria non dovrà più rivolgersi all’ARES 118 ma utilizzerà il seguente numero telefonico:

0775 29 28 14

La nuova numerazione è stata appositamente attivata per la “Centrale di Ascolto Guardia Medica”, opportunamente dotata di due postazioni operative.

Si ringrazia per l’attenzione e per il risalto che se ne vorrà dare.

Con preghiera di pubblicazione per più giorni di seguito.

17 dicembre 2015 0

Simulazione di esplosione su una nave nel porto di Gaeta, operazioni coordinate dalla Capitaneria di Porto

Di admin

Gaeta – La simulazione di una esplosione su una nave nel porto di Gaeta, questa mattina, ha testato la preparazione dei soccorritori che entrerebbero in azione nel caso in cui la circostanza dovesse diventare reale.

L’esercitazione complessa “senza preavviso”, è stata pianificata dalla Capitaneria di porto di Gaeta e rientra nell’attività addestrativa che, sistematicamente, viene svolta per migliorare il livello di preparazione degli equipaggi dei mezzi navali e terrestri della Guardia Costiera e degli altri Organi ed Enti cooperanti nelle emergenze di security, antincendio ed antinquinamento marino.

La complessa attività addestrativa, svolta sotto il coordinamento della sala operativa della Capitaneria di porto di Gaeta, ha avuto inizio con la simulazione di una minaccia a bordo della nave “Sindaco Malvito”, ormeggiata nel porto di Gaeta, a seguito della quale avveniva una deflagrazione con conseguente sviluppo di un incendio.

La Sala operativa della Capitaneria di porto, ricevuta la richiesta di soccorso, assumeva il coordinamento delle operazioni, dando avvio alle procedure previste per fronteggiare tali emergenze.

Intervenivano, così, i militari della Capitaneria di porto per verificare le condizioni di sicurezza in banchina e la Polizia di stato , i Carabinieri e la Guardia di Finanza per garantire gli aspetti di security.

Messa in sicurezza la nave e l’area portuale, i Vigili del fuoco iniziavano le azioni di spegnimento dell’incendio a bordo.

I mezzi navali della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza garantivano, invece, la necessaria cornice di sicurezza in mare.

La simulazione di un contestuale sversamento in mare di carburante, dovuto alle operazioni di rifornimento interrotte dalla deflagrazione, facevano sì che la sala operativa della Capitaneria di porto attuasse il piano locale antinquinamento, disponendo l’intervento dei mezzi antinquinamento locali nonché il rimorchiatore “Bino”, specializzato in attività antinquinamento, dislocato nel porto di  Gaeta dal Ministero dell’Ambiente. Intervenivano alle operazioni di soccorso anche le unità navali dei  piloti del porto, gli ormeggiatori e la società rimorchiatori.

L’esercitazione ha avuto un esito positivo, permettendo così di raggiungere lo scopo, prefissato dalla Guardia Costiera di Gaeta, di perfezionare il coordinamento, la cooperazione e la direzione delle attività operative nonché di elevare gli standard addestrativi degli equipaggi dei mezzi navali e terrestri per una risposta immediata in caso di emergenza in mare.

17 dicembre 2015 0

Oltre 200 chef a Terracina per festeggiare il Natale del Cuoco

Di admin

Terracina – Grandi festeggiamenti per gli chef riuniti a Terracina(LT) per il tradizionale “Natale del Cuoco”. Ad ospitare l’evento, organizzato come ogni anno dalla Federazione Italiana Cuochi, il ristorante “La Capanninina”.

Una serata che il presidente della sezione provinciale di Latina, Luigi Lombardi, ha voluto interamente dedicata alla cultura gastronomica e alla sapienza artigiana delle Berrette Bianche che ogni giorno si ritrovano ai fornelli per soddisfare il palato sempre più attento e raffinato della propria clientela.

Tra gli oltre 200 ospiti presenti, Pietro Cervoni e Graziella Sangemi, medaglia d’argento per la sezione “artistica” alle recenti olimpiadi disputate a Erfut; il presidente della FIC Lazio nonché autore televisivo Alessandro Circiello; il segretario generale del Nastro Verde d’Europa Antonio Iadanza e i possessori del prestigioso collare del Collegium Cocorum, un riconoscimento conferito esclusivamente ai professionisti con più di venticinque anni di servizio. Maestri capaci di trasformare le cucine in vere e proprie fucine del gusto in cui la sensibilità e l’estro creativo si esprimono nel saper sapientemente dosare tradizione e innovazione per piatti che, seppur apparentemente semplici, non sono mai banali. Ricco il menu della serata realizzato da una brigata d’eccezione composta per l’occasione dagli chef: Pasquale Minciguerra (Hotel Europa – Latina), Roberto Grossi (Rist. Evans – Cassino FR), Francesco Palombo (Rist. Naturalmente Nacci – Cervaro – FR), Maurizio De Filippis ( Rist. Riso Amaro di Fondi (LT) e Simone Nardoni ( rist. Essenza-Pontinia (LT), affiancati dagli alunni degli istituti alberghieri di Formia e Terracina. Un’associazione dinamica, quella dei cuochi della provincia di Latina, impegnata costantemente in corsi di aggiornamento e partecipazioni ai più importanti concorsi italiani ed europei. Tra questi val la pena ricordare i significativi risultati conseguiti agli Internazionali d’Italia di Massa/Cassara e agli Europei della Cucina che si sono disputati ad Innsbruck, in Austria. Da non dimenticare anche il grandissimo successo registrato nell’ultima edizione di Vinicibando, a Gaeta, così come nell’organizzazione della XVIII edizione del Concorso “I Piatti Tipici Pontini” e negli Show Cooking promossi alla nuova Fiera di Roma per PA.BO.GEL.

17 dicembre 2015 0

Brindisi tra militari e giornalisti presso l’80° Rav di Cassino

Di admin

Cassino – In occasione delle festività natalizie, il comandante dell’ 80° rav di Cassino, colonnello Francesco D’Ercole, ha incontrato nella questa mattina una delegazione della stampa locale e dei quotidiani on line per lo scambio di auguri. All’incontro informale, hanno preso parte anche i responsabili per i rapporti con la stampa dell’80° tra cui il colonnello Cortellessa.

Un momento dedicato allo scambio di auguri, ma anche utile per incontrare  coloro che si occupano di informazione e comunicazione. Il nuovo comandante, in carica da pochi mesi presso la caserma, ha così promosso un incontro che punta a conservare sempre ottimi rapporti di collaborazione. Oltre a noi de Il Punto a Mezzogiorno erano presenti Alba Spennato de L’Inchiesta e Vincenzo Caramadre de Il Messaggero. Natalia Costa

foto Alberto Ceccon

17 dicembre 2015 0

Ritrovato a Formia lo studente 17enne di Ausonia scomparso mentre andava a scuola a Cassino

Di admin

Ausonia – Lo hanno trovato a Formia nascosto in una mansarda nella zona di San Giovanni. Di Gianfranco C., 17enne di Ausonia scomparso la scorsa settimana mentre andava a scuola a Cassino, non si avevano più notizie. Sulle sue tracce c’erano gli agenti del commissariato di Cassino diretti dal vice questore Cristina Rapetti e i loro colleghi del commissariato di Formia diretto dal vice questore Paolo Di Francia. Era lì, nella città del Golfo che ne era stata segnalata la presenza. Gli investigatori che già lo conoscevano per una precedente fuga, hanno pedinato e osservato gli spostamenti di persone che potevano sapere dove fosse. Questa mattina hanno bussato all’abitazione di una donna, incontrata per caso dal giovane, e che lo aveva ospitato. Tranquillizzato dagli agenti, è stato accompagnato a casa e affidato ai genitori.

Ermanno Amedei

17 dicembre 2015 0

Eletti i tre giudici di Corte Costituzionale, Prosperetti ha insegnato a Cassino

Di admin

Cassino – Un po’ di Cassino nella Corte Costituzionale che finalmente si è “completta”.

Ieri sera il Parlamento ha eletto i tre giudici che mancavano e grazie all’inconsueto accordo tra Pd, M5s e centristi , i giuristi hanno ottenuto i voti necessari per essere eletti. Si tratta di Augusto Barbera, Franco Modugno e Giulio Prosperetti, che hanno ottenuto rispettivamente 581 voti, 609 e 585.

Prosperetti, espressione dei centristi, è nome e volto noto a Cassino per aver insegnato diritto del lavoro presso l’università degli Studi di Cassino ed essere stato membro del comitato ordinatore della facoltà di giurisprudenza nel 1994.

Er. Amedei

17 dicembre 2015 0

Auto in fiamme a Latina, conducente esce dall’abitacolo appena in tempo

Di admin

Latina – Paura, questa mattina in via Piave a Latina per un’auto in fiamme.

Il conducente della Fiat Punto alimentata a benzina e Gpl, mentre percorreva la strada, ha visto la vettura avvolta dalle fiamme e ha fatto appena in tempo ad arrestare la marcia e uscire dall’abitacolo.

Immediato l’intervento dei vigili del fuoco di Latina ma la vettura ha riportato comunque danni rilevanti. Illeso il conducente.

17 dicembre 2015 0

Doni per i bambini del reparto di Pediatria a Frosinone, Babbo Natale è il questore Santarelli

Di admin

Frosinone – Babbo Natale speciale per i bambini ricoverati nel reparto di Pediatria dell’ospedale di Frosinone. I doni sono stati consegnati ieri dal Questore Filippo Santarelli e dai funzionari della Questura. Ad accoglierli sono stati il Commissario Straordinario della ASL Luigi Macchitelli ed il Direttore Sanitario dell’Ospedale Claudia Lucidi.

Insieme a loro ha raggiunto il Reparto di Pediatria dove il Responsabile Luigi Di Ruzza ha fatto gli onori di casa.

Grande emozione si respirava tra quelle corsie dove l’unico rumore era quello di piccoli cuori che hanno cominciato insieme a battere sempre più forte come un rullo di tamburo per confermare la rinnovata promessa di vincere una nuova sfida.

Cosi la Polizia di Stato ha inteso far sentire la propria vicinanza a chi già da piccolo deve imparare a combattere per superare il male consapevole che ogni battaglia si supera unendo le forze e facendo squadra.

Coinvolgente il loro entusiasmo nell’aprire i sacchi “loggati” Polizia di Stato nei quali hanno trovato giochi che faranno loro compagnia e li aiuteranno, magari, a superare meglio questa fase della loro vita.

Con la semplicità e la schiettezza che contraddistingue la loro età hanno rivolto domande ai poliziotti presenti che hanno soddisfatto più che volentieri le loro curiosità.

L’arrivo di Babbo Natale e la distribuzione di dolciumi per grandi e piccini ha concluso una mattinata di emozioni forti nello spirito di “Esserci sempre”.

17 dicembre 2015 0

Il generale Agovino in visita al comando provinciale dei carabinieri di Frosinone per gli auguri

Di admin

Frosinone – Il Generale di Divisione Angelo AGOVINO, Comandante della Legione Carabinieri “Lazio”, ha visitato ieri il Comando Provinciale di Frosinone per il tradizionale scambio degli auguri natalizi. L’Alto Ufficiale, ricevuto dal Comandante Provinciale Colonnello Giuseppe Tuccio, nell’occasione ha fatto visita al Prefetto di Frosinone S.E. Dott.ssa Emilia Zarrilli e successivamente, presso la sede del Comando Provinciale, ha incontrato gli Ufficiali, una rappresentanza di Comandanti di Stazione, il personale della sede e dei comandi periferici della Provincia. Erano inoltre presenti i membri della rappresentanza militare Co.Ba.R (Consiglio di Base Regionale) e dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo.

Il Comandante Provinciale, Colonnello Giuseppe TUCCIO, ha ringraziato il Comandante della Legione per la sensibilità e la vicinanza manifestata nei confronti del personale nonché per l’attenzione all’attività operativa che i Carabinieri svolgono in Ciociaria.