Giorno: 20 dicembre 2015

20 dicembre 2015 0

Amante di fuoco a Gaeta, litiga per una donna e poi incendia un’auto

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Gaeta – Una lite per una donna è culminato con l’incendio di un’auto in via degli Eucalipti a Gaeta. E’ accaduto questa notte quando una Fiat Punto cabrio è stata distrutta da un incendio che è sembrato subito sospetto.

Il rogo è avvenuto qualche ora dopo una violenta lite tra il proprietario, un uomo sposato che abita nella zona, e un 30enne del posto amico della moglie. Pare che l’uomo accusava il giovane di avere una relazione con la consorte.

Una lite per sedare la quale sono dovuti intervenire anche le forze dell’ordine finendo a denunce tra le parti. Qualche ora dopo l’incendio e, dopo una breve indagine svolta dai carabinieri si sarebbe arrivati ad individuare l’autore nel 30enne che ha ammesso la sua responsabilità permettendo di rinvenire anche la latta con la quale ha trasportato la benzina per dar fuoco al mezzo.

Per lui è scattata la denuncia. L’incendio che rischiava di propagarsi anche ad altre auto e ai vicini alberi è stato domato grazie all’intervento dei vigili del fuoco.

20 dicembre 2015 0

Torneo di scopa in ricordo di Antonio Costa a Villa Santa Lucia

Di admin

Villa Santa Lucia – Grande riuscita per il primo torneo di scopa memorial Antonio Costa organizzato a Piumarola di Villa Santa Lucia.

Ad aggiudicarsi i trofei: primo classificato Antonio Caporossi,  secondo classificato Angelo Capraro, terzo Ernesto Caporicci, quarto Franco D’Aguanno. Si è trattato di un momento ludico dedicato ad Antonio Costa, venuto a mancare nel settembre 2013.

Una persona rimasta nel cuore di tutti e che gli amici hanno voluto ricordare con un simpatico torneo di gioco di carte.

Ad organizzare la manifestazione gli amici Antonio Caporossi, Angelo Capraro e Tornino Pelagalli. Hanno collaborato all’ allestimento l’associazione Io non perdo in memoria di Antonio Costa.

Er. Amedei

20 dicembre 2015 0

Terremoto, la terra trema nel Cassinate e nella Valle di Comino

Di admin

Cassino – Una scossa terrimoto di magnitudo 2,9 è stata rilevata nella serata di oggi nella zona della provincia di Frosinone dall’Ingv di Roma.

La terra ha tremato alle ore 18.28 e la scossa è stata avvertita nitidamente da molti cittadinitra la frazione cassinate di Caira, poi nelle zone della Valcomino ed anche  nell’ alta provincia frusinate.

Gente in strada e tanta paura ma per fortuna da una verifica ai vigili del fuoco non sono segnalati danni o feriti. N. Costa

20 dicembre 2015 0

Il Milan passa a Frosinone, il vantaggio dei Ciociari tiene solo il primo tempo

Di admin

Frosinone – Non è che con squadre come quelle affrontate oggi che ci si aspetta che il Frosinone faccia punti, però era giusto provarci e, per metà partita, l’impresa sembrava possibile.

Al Matusa, però, finisce 4 a 2 per il Milan e il terz’ultimo posto in classifica diventa “stabile”. Di positivo c’è che la partita preoccupava per la sicurezza, come ormai tutte quelle che si giocano in casa, ma tutto è andato per il meglio e anche il deflusso che si sta completando in questo momento non sembra dare problemi.

Per la cronaca il primo tempo si è chiuso con il Frosinone in vantaggio grazie alla rete messa a segno da Ciofani. Negli spogliatoi ci si va con l’umore alle stelle. Grande festa tra i tifosi giallo blu ma mai dare per morto il “diavolo” che nella ripresa incorna per tre volte la porta ciociara con Abate, Bacca e Alex. Dionisi accorcia le distanze ma a pochi minuti dal triplice fischio Bonaventura serve il poker.

20 dicembre 2015 0

Villaggio dell’Albaneta, il comitato per la Bellezza invita a “Non smobilitare”

Di admin

Cassino – In attesa di sapere se domani l’Albaneta tornerà ad essere quel luogo di doveroso rispetto per l’enorme sacrificio di tanti giovani che vi combatterono e vi morirono nel corso della Seconda Guerra Mondiale, c’è chi giustamente si interroga sul futuro di quei 260 ettari. La proprietà data in concessione per 20 anni dalla comunità Monastica di Montecassino all’imprenditore che vi ha realizzato la duramente criticata iniziativa “Villaggio di Babbo Natale”, resta l’ambientazione di un progetto che inquieta le associazioni, l’ambasciata polacca e anche il Comitato per la Bellezza che, per la seconda volta interviene sull’argomento con una nota a firma di Vittorio Emiliani.

“La smobilitazione del Villaggio di Babbo Natale all’Albaneta di Montecassino entro il 21 dicembre – si legge in quella nota – va salutata come un fatto altamente positivo e come una vittoria del rispetto della memoria e della storia su di una speculazione commerciale di profilo oltretutto molto mediocre. Decisivo è stato certamente l’intervento dell’ambasciatore polacco Orlowski presso l’abate Ogliari.

Egli ha raccolto le proteste subito levatesi a Cassino da parte delle associazioni locali di tutela del paesaggio e della memoria storica Consulta dell’Ambiente di Piedimonte San Germano, Fare Verde Onlus, Associazione Linea Gustav, Associazione Battaglia di Cassino Dal Volturno a Cassino (sito internet), Associazione WinterLine Venafro, Centro documentazione e studi cassinati (CDSC) Onlus Progetto Summa Ocre (ricerche territoriali), nonché del sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone e della Giunta comunale che aveva prontamente sequestrato i capannoni abusivi e vietato la vendita di bevande in loco.

Come Comitato per la Bellezza abbia subito sostenuto la loro giusta e pacifica battaglia per scongiurare un evidente sfregio a luoghi sacri alle migliaia di militari di venti Paesi, anzitutto Polacchi, e di civili caduti per la nostra libertà.

Ma questa battaglia non deve fermarsi qui. Resta infatti in piedi il contratto fra l’Abbazia e l’imprenditore Miri per realizzare nei 260 ettari dell’antico Monastero dell’Albaneta una fattoria con possibilità di pernottamento (un futuro agriturismo?) e una fabbrica di birra. Tutto ciò è compatibile con la sacralità dei luoghi in cui caddero, sono dispersi e sono sepolti migliaia di giovani? Noi crediamo di no. Per cui chiediamo a tutti, alle associazioni cassinati, ai giornali locali e nazionali, alla Giunta comunale e anche all’Ambasciata polacca, di non smobilitare. Mentre continuiamo a reclamare una presenza attiva da parte della Regione Lazio e delle Soprintendenze competenti fin qui silenti o dormienti. Come mai dal momento che l’area è soggetta a precisi vincoli ?

il Comitato della Bellezza

Vittorio Emiliani”