Giorno: 24 dicembre 2015

24 dicembre 2015 0

Torna a Frosinone il presepe vivente in via Lago Maggiore

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Frosinone – Torna la magia del Presepe Vivente a Frosinone. Ancora una volta la mano è quella di Giovanni Nicoli con il supporto della Compagnia SS. Trinità di Collepardo, dell’Associazione Culturale ViVi Frosinone, ViVi Ciociaria che si è fatta carico della comunicazione dell’evento e di tutto un quartiere, quello di Via Lago Maggiore (zona De Mattheis), che per l’occasione sarà trasformato nella scena della natività, riproponendo suggestioni, paesaggi, costumi propri di quell’epoca. E non solo. Spazio anche alla degustazione gratuita di vin brulè, bruschette, pizze fritte, pizza e ciambelline.

Grande soddisfazione da parte degli organizzatori che sperano di bissare il successo dello scorso anno, e, perché no, alzare l’asticella delle presenze che già nella passata edizione furono buone.

Anche quest’anno presente la Legio Alatrensis, il gruppo noto in Ciociaria per la riproduzione fedele delle legioni romane. Si accamperanno vicino l’entrata presidiando il varco di accesso a quartiere e presepe.

Un evento costruito con le sole forze della comunità del quartiere e dall’inventiva di Giovanni Nicoli, veterano di questo tipo di rappresentazione, grazie all’esperienza avuta per tanti e tanti anni nel piccolo centro di Collepardo.

Appuntamento dunque al 26 dicembre, con riproposizione il 2 gennaio e con una possibile sorpresa per il 6, dalle ore 18.00

Via Lago Maggiore, zona De Mattheis.

24 dicembre 2015 1

Il messaggio di Natale dell’abate dom Donato Ogliari

Di admin

Messaggio di Natale 2015 dell’abate di Montecassino dom Donato Ogliari:

Carissimi amici,

da pochi giorni abbiamo inaugurato l’Anno Santo straordinario della Misericordia e anche qui a Montecassino è stata aperta la Porta Santa della Basilica Cattedrale. L’idea di aprire l’Anno giubilare a ridosso delle festività natalizie ha certamente costituito una congiuntura felicissima, perché dire “Misericordia” è dire “Natale”. Infatti, nel farsi uomo come noi, Gesù ha reso visibile e concreto il “volto della misericordia”, come ci ha ricordato papa Francesco. Con la nascita di Gesù, cioè, Dio ci ha mostrato il suo cuore di Padre: un cuore che brucia di amore, di tenerezza e di perdono verso tutti, un cuore che ha voluto farsi vicino alla nostra umanità ferita per prendersi cura di ciascuno di noi e additarci la via della vera felicità.

Nell’amore misericordioso del Padre, Gesù ci ha dunque indicato la fonte della gioia, della serenità e della pace, fonte alla quale poterci sempre abbeverare anche nei momenti tristi, duri, bui o dolorosi della nostra esistenza.

Ora però tocca a noi mantenere desto e testimoniare questo amore misericordioso, impegnandoci a seminare attorno a noi gesti concreti di perdono e di pace, consapevoli che non può esserci né l’uno né l’altra senza la misericordia e la carità.

Solo tramite esse, infatti, Gesù continuerà a nascere nel nostro cuore e in mezzo a noi, nelle nostre famiglie, nelle nostre comunità, nel mondo intero.

Questo è l’augurio che rivolgo a ciascuno di voi e a tutti i vostri cari.

Buon Natale!

24 dicembre 2015 0

Botti di capodanno, con una lettera le associazioni chiedono ai sindaci del Cassinate di vietarli

Di admin

Cassinate – Con una lettera aperta indirizzata ai sindaci di Piedimonte San Germano, Cassino, Sant’Apollinare, Sant’Andrea del Garigliano, Sant’Ambrogio sul Garigliano, Vallemaio, Pignataro Interamna, San Giorgio a Liri, Castelnuovo Parano, Coreno Ausonia, Ausonia, Cervaro, San Vittore del Lazio, Viticuso, Acquafondata, Vallerotonda, Belmonte Castello, San Biagio Saracinisco, Picinisco, Villa Latina, Atina, Settefrati, San Donato Val di Comino, Alvito, Casalvieri, Casalattico, San Giovanni Incarico, Roccasecca, Sant’Elia Fiumerapido, Pontecorvo, Castrocielo, Colfelice, Villa Santa Lucia, Aquino, Colle San Magno e Terelle l’Ass. Consulta dell’Ambiente nella persona di Alessandro Barbieri, l’Ass. Le Civette nella persona di Paola Panetta, l’Ass. Fare Verde Onlus – Sez. Cassino nella persona di Salvatore Avella chiedono di vietare su tutto il territorio comunale di competenza l’accensione, il lancio e lo sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette, ecc. per le feste natalizie 2015. In una nota stampa diffusa dalle associazioni si legge:

“E per il 3° anno consecutivo facciamo appello alla sensibilità delle amministrazioni comunali per vietare l’accensione di botti, fuochi d’artificio, mortaretti, seguendo l’esempio di oltre 1.400 Comuni italiani che, con un’ordinanza ad hoc, vengono vietati con sanzione amministrativa durante le festività natalizie tutelando in primis la salute dei cittadini e anche quella degli animali, quest’ultimi ignari di ciò che accade. Quest’anno anche l’associazione culturale “Le Civette Cultural Club” di Piedimonte San Germano, insieme alla Consulta dell’Ambiente di Piedimonte San Germano e Fare Verde Onlus – Sez. Cassino, aderisce alla campagna nazionale di sensibilizzazione “Abolire i botti è un segno di civiltà” promossa da L.A.V., L.A.C., Animalisti Friuli Venezia Giulia e altre associazioni animaliste. Si tratterebbe di un gesto di civiltà – spiega Alessandro Barbieri – che potrebbe salvare molte vite e segnare la fine di una “tradizione” che soprattutto gli animali pagano sempre a caro prezzo”.

24 dicembre 2015 0

Aquino, recita natalizia dei bambini della scuola dell’infanzia San Tommaso

Di admin

Aquino – Nella meravigliosa cornice della basilica cattedrale San Costanzo e San Tommaso, alla presenza delle locali autorità religiose e civili, si è svolta domenica scorsa la recita natalizia dei bambini della scuola dell’infanzia San Tommaso.

I bambini, magistralmente diretti e coordinati dalle suore, hanno dimostrato tutta la loro bravura esibendosi in canti e ricitando nella rappresentazione della natività.

Un finale a sorpresa lo hanno riservato le mamme dei bambini che, per ringraziare Suor Mary e tutte le altre sorelle dello splendido lavoro che ogni giorno, con passione, svolgono con i loro bambini, si sono esibite, in abito monacale, in alcuni brani tratti dal musical sister act.

24 dicembre 2015 0

Natale a Sermoneta con “Il circo sospeso”

Di admin

Sermoneta – L’atmosfera natalizia a Sermoneta è resa speciale dagli appuntamenti programmati per queste festività dall’Amministrazione comunale. Protagonista sarà l’attore Gennaro Monti, celebre per il suo ruolo in Un Posto al Sole e La Squadra, che torna a Sermoneta dopo la fortunata due giorni di inizio settembre con Il Circo Sospeso.

VENERDI 25 DICEMBRE alle ore18.30 alla Chiesa di San Michele Arcangelo è in programma lo spettacolo “Incanto di natale”, a cura del Circo sospeso e dell’associazione Suono Parola Immagine. Musica e teatro che vedrà protagonisti, insieme a Gennaro Monti, anche la bravissima doppiatrice, ballerina e cantante Francesca Lastella insieme agli artisti sermonetani Reginaldo Falconi e Massimo Gentile. Lo spettacolo sarà replicato anche alle ore 21.

SABATO 26 DICEMBRE alle ore 18 presso l’Abbazia di Valvisciolo è in programma il Concerto della Corale ANC sezione di Sermoneta.

Alle ore 21.00 alla chiesa di Chiesa di San Michele Arcangelo ci sarà la replica di “Incanto di natale” a cura di Circo sospeso e associazione Suono Parola Immagine

DOMENICA 27 DICEMBRE alle ore 17 presso la Chiesa di San Tommaso d’Aquino di Pontenuovo si esibirà il quartetto di fiati “Memoire d’Ebaine”.

Alle 18.00 presso la Chiesa di San Michele Arcangelo “Concerto al buio” a cura del Circo sospeso e associazione Suono Parola Immagine, concerto realizzato in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – ONLUS Sezione Provinciale di Latina. Si esibiranno Anna Maria Gentile, Roberto De Santis viola da gamba, Gennaro Monti voce e chitarra, Francesca Lastella voce, Roberto D’Erme voce, Massimo Gentile fisarmonica.

Fino al 17 gennaio, giorno della Sagra della Polenta, saranno visitabili i fascinosi “Presepi nel Borgo”. Negli angoli più nascosti del centro storico, inseriti tra le grate delle finestre, o sotto delle piccole nicchie, nelle chiese e nelle location più suggestive, potranno essere ammirate le installazioni presepiali realizzate dagli artigiani di Sermoneta.

Visitabili ad ingresso gratuito anche la mostra fotografica a Palazzo Caetani a cura del Club della Fotografia e la mostra “Ora et Labora” realizzata dall’Associazione culturale SermonetaVideo presso l’Abbazia di Valvisciolo.

24 dicembre 2015 0

Il sindaco Petrarcone: “Il coro San Giovanni Battista è un’eccellenza della nostra città”

Di admin

Cassino – “Innanzitutto voglio fare i complimenti a tutti voi per aver ancora una volta reso onore e dato lustro alla nostra amata Cassino.” Queste le parole con cui il sindaco Giuseppe Golini Petrarcone, nel corso di una cerimonia che ha visto la consegna di una targa, si è complimentato con tutti i componenti del Coro San Giovanni Battista Città di Cassino che si è classificato primo al concorso ‘Un canto per la Pace da Greccio’. “Il Coro San Giovanni Battista – ha continuato il sindaco – è un’eccellenza della nostra città che rappresenta Cassino e che da tempo ottiene riconoscimenti sia nel panorama nazionale che internazionale. Anche in questo caso in una manifestazione cui hanno preso parte ben dieci corali da tutta Italia il nostro coro è stato il più apprezzato, strappando applausi a scena aperta. Complimenti al Maestro Fulvio Venditti e a tutti i coristi per la passione e per l’impegno attraverso il quale riescono a migliorarsi giorno dopo giorno e soprattutto riescono a raggiungere risultati sempre più importanti. Un esempio positivo ed allo stesso tempo una risorsa inestimabile che contribuisce ad innalzare la proposta culturale e la qualità degli eventi della città di Cassino. Questo primo posto è sicuramente un grande traguardo, ma allo stesso tempo è un ulteriore stimolo a continuare questo percorso e perché no gettare le basi per organizzare proprio a Cassino, così come mi ha confidato più volte di voler fare il Maestro Venditti, un concorso canoro di altissimo livello, ospitando le eccellenze canore del panorama internazionale.”

24 dicembre 2015 0

Domenica 27 dicembre il presepe vivente alla Rocca Janula

Di admin

Cassino – “Uno scenario suggestivo e tra i più belli della provincia e forse dell’intero basso Lazio quello che ospiterà il presepe vivente realizzato dalla parrocchia di San Pietro Apostolo” Con queste parole il sindaco Giuseppe Golini Petrarcone, ha presentato l’evento, che fa parte del programma Cassino Tempo di Natale, che si svolgerà domenica 27 dicembre alle ore 14 all’interno della Rocca Janula. “Siamo felici – ha sottolineato il Sindaco – di poter realizzare nella nostra città un’altra prima edizione. Sono ormai diverse le manifestazioni a cui, soprattutto in ambito culturale, abbiamo dato vita da quando siamo in carica, ognuna delle quali mirata alla riscoperta dei tesori della nostra Cassino sia per i cassinati che per tutti coloro intendano recarsi in visita nella nostra città. In questo caso si tratta di una prima edizione per il luogo in cui viene realizzata la manifestazione. La Rocca Janula è un patrimonio inestimabile che abbiamo riconsegnato alla città di Cassino e che sin dalla riapertura, basti pensare a ‘I Giorni di Giano’ e ‘La Ville Lumiere’ stiamo valorizzando con eventi di alto profilo culturale. Il presepe vivente realizzato dalla parrocchia di San Pietro Apostolo rientra sicuramente tra questi e ringrazio l’intera comunità parrocchiale e del rione Colosseo che anche quest’anno ci regalerà una magnifica riproposizione della Natività in uno scenario incantevole.”

Alle parole del sindaco hanno fatto eco quelle dell’assessore alla cultura Danilo Grossi che ha aggiunto: “Abbiamo voluto fortemente, inserendola nel programma di eventi natalizi, questa manifestazione che avrà una cornice meravigliosa, unica per bellezza nell’intera provincia di Frosinone. Una manifestazione che nasce dalla forte intesa che esiste tra il Comune di Cassino e la parrocchia di San Pietro Apostolo, senza dimenticare il prezioso apporto di numerose associazioni senza il cui contributo non sarebbe stato possibile realizzare un evento di ottimo livello che trasmetterà, nella giornata di domenica 27 dicembre, il messaggio di amore proprio del Natale. Il tutto in quello che definire uno scenario meraviglioso è quasi un eufemismo. La Rocca Janula è una risorsa importantissima per il nostro territorio e l’impegno di tutti – istituzioni, associazioni e cittadini – deve essere quello di valorizzare, promuovere e migliorare sempre di più questo meraviglioso monumento. La scelta di portare manifestazioni di questo genere è sicuramente una scelta lungimirante e destinata a fare il bene della città. Grazie a manifestazioni di questo tipo la città si riappropria di scenari meravigliosi che con impegno sono stati riportati alla luce in tutto il loro splendore. Il percorso è tracciato e siamo sicuri che con il contributo di tutti la Rocca Janula diventerà sempre di più il vero punto di riferimento per iniziative come quella che vivremo insieme domenica 27 dicembre.”