pubblicato il4 dicembre 2015 alle 13:10

Arresto straniero a Cassino, non è per terrorismo ma pedopornografia

Cassino – Non si tratterebbe di terrorismo, ma di pedopornografia. Il giovane straniero arrestato ieri dalla Digos di Frosinone a e dagli agenti del commissariato di Cassino non avrebbe nulla a che fare con cellule terroristiche ma in suo possesso è stato trovato un telefono contenente materiale pedopornografico.

Il giovane è finito nell’intensificazione dei controlli voluti a livello ministeriale su ambineti che potrebbero essere vicini all’estremismo islamico. Come tanti altri, il ghanese è stato controllato dagli agenti della Digos che cercavano possibili suoi legami con terroriti, trovando, invece, nel telefonino video pedopornografici.

L’arresto, quindi, sarebbe maturato per la detenzione di questo materiale e non per fatti riconducibili al terrorismo. Sul suo apparecchio c’erano comunque video di decapitazioni dell’Isis ma sono del tipo comunemente diffuso dai social network.

A coordinare le indagini è la procura di Cassino che ha convalidato l’arresto. Il suo telefono è stato comunque sequestrato e verrà attentamente esaminato.

Ermanno Amedei

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07