pubblicato il18 dicembre 2015 alle 12:44

Tutto pronto per la corsa di Santo Stefano a Cassino

Cassino – Tutto pronto per accogliere in città gli atleti che parteciperanno, il prossimo 27 dicembre, alla Cassino Half Marathon e alla Santo Stefano Running, entrambe organizzate dall’Asd Atletica Cassino presieduta da Pino Pecorella.
La prima è una mezza maratona di 21,097 km, mentre la seconda è una corsa di 10,600 km.
Saranno interessate le vie del centro e sul in programma sulle vie del centro e del lungo fiume Rapido a Cassino (FR) il 27 dicembre 2015.
alla presentazione del doppio evento sportivo hanno preso parte il vice sindaco di Cassino Mario Costa, l’assessore allo Sport Danilo Grossi, il Presidente della Banca Popolare del Frusinate Domenico Polselli, il consigliere provinciale Andrea Velardocchia, il prof. Daniele Masala delegato allo Sport dal Rettore dell’Università di Cassino, l’atleta Sandro Bellucci ed il presidente dell’Associazione italiana cultura e sport, Filippo Tiberia.
La Santo Stefano lo scorso anno ha portato in città centinaia di runners e la città è stata interamente coinvolta in una di quelle manifestazioni che portano una ventata di fresco, di novità, oltre a far giungere in città tantissimi gruppi di persone (tra partecipanti, familiari e società sportive) da Lazio, Campania ed altre regioni vicine.
E per questa seconda edizione sono previsti ancora più atleti e certamente la presenza degli appassionati di questo nobile sport sarà ancora più massiccia.
Sarà anche l’occasione per ricordare, con un Memorial, il cassinate Pietro De Feo, l’uomo che ha fatto nascere a Cassino e sostenuto per anni l’atletica.
“E’ doveroso ricordare il “MEMORIAL PIETRO DE FEO” – precisa Pecorella – il nostro “Maestro”, colui che ha fatto nascere l’amore per l’Atletica nella nostra città mentre risorgeva dalla guerra. In migliaia, i giovani di Cassino, hanno corso, saltato, marciato e lanciato grazie a lui. Saremo orgogliosi di consegnare un trofeo alla società prima classificata nel ricordo del nostro Maestro ispiratore!
Oltre a De Feo sarà anche ricordata Conchi, Maria Concepcion Vargas Trassie. Il suo ricordo è strettamente legato all’evento, dato che questa giovane semplice e solare, amava il benessere e lo sport. Ha praticato sci, free climbing, escursionismo, yoga e amava fare jogging nelle aree verdi, primaa della sua Spagna e poi del Cassinate, dove si era trasferita e dove purtroppo il 12 ottobre scorso ha perso la vita proprio mentre faceva jogging lungo la pista ciclabile”.
Dopo aver letto il messaggio di saluto dell’Abate di Montecassino che non ha potuto presenziare alla conferenza, l’organizzatore Pino Pecorella, in piedi di fronte alla figlia di Pietro De Feo che ha ricordato con commozione e grande rispetto, ha presentato il duplice evento raccontando i dettagli di una manifestazione che si prospetta come davvero imponente.
I vari ospiti hanno sottolineato l’importanza dello sport nella società e di sostenere iniziative come questa. Per primo il presidente della Bpf Polselli: “La nostra è una banca, ma accanto alla parte finanziaria, c’è un cuore che pulsa per lo sport e la Banca Popolare del Frusinate lo sostiene con grande impegno in provincia. Dal Frosinone che ha regalato all’intera provincia la gioia di una squadra di serie A, al Basket Ferentino e Cassino, dal volley alle tante manifestazioni di spessore come quella di Pecorella.
Sono poi intervenuti Masala, che è anche Direttore della Commissione controlli anti-doping della Nado, che ha posto l’accento sulla capacità dello sport di far dialogare i popoli; il campione Bellucci che ha voluto portare il suo augurio alla manifestazione; il consigliere provinciale Velardocchia che, anche in rappresentanza del Presidente della Provincia ha lodato l’iniziativa e l’organizzazione per il grande e meticoloso lavoro svolto.
Il vicesindaco Costa e l’assessore Grossi hanno ricordato quanto sia importante, come amministrazione, avere associazioni che propongano ed organizzino eventi così grandi che portano in città, e quanto sia determinante affiancarle ed offrire loro tutto il supporto necessario per lo svolgimento. Un saluto, infine, anche dal presidente dell’Aics che ha evidenziato il successo della prima edizione della Santo Stefano Running ed ha augurato che la seconda sia ancora più importante dal punto di vista delle partecipazioni; e dal dottor Boccia, presidente dell’associazione “L’albero della vita” che ha ricordato quanto sia importante, in tutti i luoghi pubblici e maggiormente in quelli che ospitano eventi sportivi, avere un defibrillatore e personale capace di offrire un primo e decisivo soccorso in caso di malori gravi.
Erano presenti, anche se in religioso silenzio, gli amici di Conchi la giovane investita mentre correva sulla pista ciclabile. Hanno dato vita ad un comitato “Corri con Conchi” per sensibilizzare le autorità e la gente sul tema della sicurezza della pista ciclabile.
L’appuntamento è per il prossimo 27 dicembre, con un evento sportivo che invoglierà anche i più pigri a scendere da casa in tuta e fare quattro passi o una corsetta certamente salutare tra una cena di Natale ed il veglione di fine anno.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07