pubblicato il10 dicembre 2015 alle 10:55

Violenze nel centro per minori di Fiuggi, il Tar annulla l’ordinanza di chiusura

Fiuggi – Il Tar del Lazio ha accolto la richiesta di annullamento dell’ordinanza comunale di Fiuggi con la quale è stato chiuso il centro socio educativo per minori. La struttura salì alla ribalta della cronaca il 30 luglio quando tre giovanissimi egiziani si resero protagonisti di violenze all’interno del centro che li accoglieva culminando, la mattina dopo, con il loro arresto per aver violentato una donna che vi lavorava.

Un fatto scosse la cittadinanza e generò aspre polemiche. Nel corso delle verifiche amministrative che seguirono quei fatti, vennero riscontrate delle inadempienze per le quali, insieme alla situazione di grave pericolo che si era creata, alcuni giorni dopo, portarono alla chiusura della struttura con la revoca dell’autorizzazione, rilasciata dal Comune di Fiuggi e che permetteva cicli residenziali per i servizi socioassistenziali per i minori.

Gli stranieri vennero trasferiti in altri centri e i dipendenti della struttura fiuggina persero il lavoro.

Il Tar ha annullato quella ordinanza ritenendola immotivata dato che il pericolo del ripetersi di quei fatti non esisteva più e che nel ricorso presentato dalla Cooperativa Sociale D.M. & D.M. era “fondata la doglianza di violazione del principio di proporzionalità, giacché (…) l’amministrazione avrebbe dovuto esperire la procedura di diffida alla regolarizzazione prevista”. Il centro, quindi, potrebbe tornare in attività ma prima bisognerà attendere anche il giudizio in merito che verrà discusso nell’udienza del 21 aprile.

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07