Mese: gennaio 2016

31 gennaio 2016 0

Rapina alla sala Bingo di Frosinone, bottino da 2mila euro

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Frosinone – Rapina alla sala Bingo di Frosinone. Questa notte, in due, con volto travisato, hanno fatto irruzione nell’attività ricreativa armati di pistola.

La cassiera ha dovuto consegnare i soldi incassati fino a quell’ora, circa duemila euro, con cui i malviventi si sono dileguati. Sul posto sono arrivati gli agenti della polizia che hanno iniziato ad indagare.

La speranza è che nelle telecamere a circuito chiuso vi siano elementi che possano aiutare gli investigatori. Da indiscrezioni sembrerebbe che i due fossero italiani dato che il loro accento non tradiva inflessioni.

31 gennaio 2016 0

Occupano abusivamente un alloggio popolare a Cervaro, denunciati e allontanati dai carabinieri

Di admin

Cervaro – Un alloggio Ater che sarebbe dovuto tornare nelle disponibilità dell’Azienda dopo la morte dell’anziana intestataria per essere assegnato nuovamente a chi era in graduatoria, è stato occupato a Cervaro da un nucleo familiare composto da tre persone rumene di cui due già note alle forze dell’ordine.

Armati di un palanchino hanno forzato la porta d’ingresso e hanno cercato di fare di quell’alloggio la propria casa. L’intervento dei carabinieri, però, ha permesso di liberare l’alloggio per una assegnazione a chi è regolarmente in attesa. I tre sono stati denunciati per invasione di edificio di proprietà dell’Ater.

Er. Amedei

31 gennaio 2016 0

A Pontecorvo impazza il Carnevale

Di admin

Pontecorvo – I maestri carristi di Pontecorvo non si smentiscono mai e anche in questa 64esima edizione del Carnevale hanno regalato emozioni di cartapesta. Quattro i carri in competizione ricchi di automazioni, colori, allegorie, e un carro apripista che ha dato il via alla sfilata più attesa. Come ogni anno nessuno ha saputo resistere al richiamo della maschera e nelle strade hanno sfilato principi, principesse, pirati, puzzole, vampiri, streghe, infermiere e anche navigatori satellitari, prese elettriche e un simpatico personaggio che ha incarnato lo spirito del carnevale indossando un costume da uomo sandwich per ricordare le problematiche della città fluviale. Le coreografie di intere scuole di ballo e la musica travolgente delle street band hanno condito l’evento. Una festa di colori, giochi, scherzi per tutte le età, dai bambini agli adulti tutti si sono lasciati afferrare dalla frenesia del Carnevale. Un evento che, come ogni anno, richiama migliaia di visitatori da ogni parte per apprezzare da vicino le opere d’arte dei maestri carristi. La sfilata di oggi è solo la prima parte di una intensa settimana che raggiungerà il culmine con il secondo corteo previsto per domenica prossima.

foto Antonio Nardelli

31 gennaio 2016 0

Bancarotta fraudolenta, arrestato a Fiuggi 60enne per residuo di pena

Di admin

Fiuggi – I poliziotti della Divisione Anticrimine della Questura in collaborazione con quelli del Commissariato di Fiuggi hanno eseguito un’ordinanza di custodia emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Chieti nei confronti di un 60enne romano per un residuo di pena per il reato di bancarotta fraudolenta.

Lo stesso annovera precedenti per furto, ricettazione, appropriazione indebita, truffa e calunnia.

L’uomo è stato prima cercato senza esito nel comune di Serrone (FR) presso la sua abituale dimora ma poi è stato rintracciato nel comune di Ferentino e condotto in Questura per gli accertamenti di rito.

Dovrà scontare anni 1 e mesi 7 di pena agli arresti domiciliari nell’abitazione di Serrone (FR).

31 gennaio 2016 0

Basket: La Virtus Cassino supera anche la LUISS al PalaSoriano di Atina

Di redazionecassino1

Atina – La BPC Virtus Cassino è davvero in grande spolvero e mette altri due punti nel paniere della classifica di regular season 2015-16 . Non trema di fronte alla terribile e sbarazzina LUISS che nelle ultime giornate aveva battuto Napoli e Catanzaro ed al Pala Soriano di Atina sconfigge i romani con una perentoria prestazione. Si arrivava alla gara con una striscia vincente per le due formazioni assolutamente speculare , 3 vittorie consecutive , ed inevitabilmente una delle due contendenti avrebbe dovuto interrompere il ciclo vincente . I 40 minuti del parquet atinate hanno decretato che a continuare nel trend positivo dovevano essere i rossoblù cassinati che adesso, almeno per 24 ore, sono in coabitazione al terzo posto della classifica di questo girone C della serie B nazionale, con Palermo e Palestrina, ed attendono il completamento del tabellone di questa quarta giornata del girone di ritorno. Alla gara ha fatto da cornice una bella cornice di spettatori che ha seguito fin nella Valle di Comino la BPC per accompagnarla nel sogno play off . “La gente della Virtus non vuole perdersi questo bel sogno che si sta concretizzando giornata dopo giornata” afferma il DT della Virtus Cassino , il dott. Leonardo Manzari “e così ci sta supportando sempre di più . Oggi il loro sostegno è stato fondamentale e di questo la ringraziamo, è bello sentire questo calore e questa passione civile e composta “. La cronaca della partita Luca Vettese , coach della Virtus Cassino , parte con Lovatti , Ianes, Dri , Grilli e Castelluccia , lasciando in panca il capitano della Virtus , Manuel Carrizo. Coach Paccariè , tecnico degli universitari romani , risponde con capitan Faragalli , Marcon, Rambaldi, Gorrieri da ala forte e Beretta a battagliare sotto le plance da centro. L’avvio però è di quelli shock per l’economia della gara. La BPC Virtus Cassino è una furia , aggredisce da subito il match con convinzione e scava un solco decisivo per le sorti della gara. Infatti dopo un iniziale 2 a 2 , due liberi di Ianes a cui risponde dalla lunga Gorrieri con un piazzato ; la partita smette di essere in discussione sull’esito finale. La BPC Virtus Cassino piazza un parziale di 14-0 nel primo quarto e tarpa le ali per eventuali voli pindarici degli ospiti con maglia Luiss. I romani si ritrovano a -14 dopo neanche 5′ di gioco, 16 a 2. Gli universitari provano però a scuotersi ma il trio Grilli-Dri-Castelluccia continua a perforare la retina ospite, consentendo a Cassino di chiudere il primo periodo sul 28-12. Sul finire del quarto Vettese inserisce nel quintetto cassinate Mauro Liburdi il quale , in tal modo , fa l’esordio , tra le mura amiche , con la maglia della terra di San Benedetto. Il secondo minitempo si riapre così come si era chiuso . Buon impatto di Liburdi nel secondo periodo con , sull’altro fronte, Rambaldi , che prova a riportare sotto i suoi e firma il -11. Ma un ottimo Dri e la successiva bomba di un Lovatti formato gran regia , sulla sirena ristabiliscono ben 17 lunghezze di distacco all’intervallo. Dal riposo lungo esce però una Virtus un po’ sottotono e contratta. La LUISS romana si aggiudicherà di conseguenza la frazione per 19 a 14 . Vettese parte con un remake del quintetto iniziale , Paccariè inserisce Scuderi per un evanescente Beretta, riducendo i centimetri ma aumentando l’intensità difensiva decisamente con buoni risultati. “Non abbiamo mai dato la possibilità ai romani di avvicinarsi e di impensierirci” commenta a fine gara coach Vettese “anche quando abbiamo provato la tensione del match siamo stati in grado di monitorare le possibilità di rimonta degli ospiti ed abbiamo mantenuta ben salda nelle nostre mani l’inerzia del match” conclude . Il match infatti mai torna minimamente in discussione. Anche se a cavallo degli ultimi due quarti Marcon trascina i capitolini sul -9 , 8 e 02” al termine della quarta frazione di gioco. Poi però la sua squadra fallisce due volte la tripla del -6 con Miriello prima e Marcon, il migliore dei suoi, dopo e viene ricacciata indietro da Carrizo, Liburdi e Grilli , 64 a 52 . In questo modo i rossoblù gestiscono senza ulteriori patemi fino alla fine. Anche se a 7 minuti dal termine c’è il giallo dell’espulsione di Grilli avvenuta dopo un faccia a faccia con uno dei due arbitri , Petersoli . “E’ stata una pagina nera degli arbitraggi stagionali quella di questa sera al Pala Soriano “dirà un adirato Vettese a fine gara “Una gara corretta anche se maschia è stata letteralmente rovinata dal duo arbitrale” Ennesima prova irreale per Luca Ianes, che continua a dominare sotto canestro con 18 punti, 17 rimbalzi e 8/9 dal campo. Torna sui suoi standard Grilli (25), ottimo anche Dri (11 + 8 assist), sfiorano la doppia cifra in poco più di 10′ di utilizzo anche Liburdi e Carrizo, tenuto in panchina per tutto il primo tempo. Successo con vista podio per i rossoblù , che come detto agganciano, almeno per 24 ore, al terzo posto il duo Palestrina/Palermo, attese da impegni complicati rispettivamente in casa contro la capolista Eurobasket e sull’ostico campo di Catanzaro. La Virtus Cassino tornerà in campo domenica prossima a Venafro per una sfida veramente complessa, considerata la nuova linfa inserita nel roster molisano dalla dirigenza gialloblù. “Adesso ci godiamo questa vittoria “ commenta Luca Vettese “ da lunedì testa e muscoli dirottati per il nuovo ostacolo che il calendario pone sulla nostra strada “

BPC Virtus Tsb Cassino – Luiss Roma 82-67 Parziali : 28-12, 19-18, 14-19, 21-18

BPC Virtus Tsb Cassino: Mattia Pondri, Daniele Grilli 25 (5/8, 3/6), Luca Castelluccia 7 (1/5, 1/2), Giovanni Ausiello, Gabriel Gonzalez, Luca Ianes 18 (8/9 da due), Manuel Carrizo 9 (2/3, 1/2), Fabio Lovatti 3 (0/2, 1/4), Filiberto Dri 11 (2/4, 1/3), Mauro Liburdi 9 ( 3/7) Tiri Liberi: 19/19 – Rimbalzi: 36 31+5 (Luca Ianes 17) – Assist: 24 (Fabio Lovatti, Filiberto Dri 8) Luiss Roma: Faragalli 10 (1/3, 1/4), Chiatti 13 (5/9, 0/2), Scuderi 4 (1/3, 0/1), Ramenghi 2 (1/2 da due), Marcon 22 (8/11, 0/2), Rambaldi 5 (1/1, 1/9), Beretta 2 (1/3 da due), Bristot, Miriello, Gorrieri 9 (4/6, 0/3) Tiri Liberi: 17/22 – Rimbalzi: 25 21+4 (Marcon 8) – Assist: 9 (Chiatti 3) MVP : Ianes Arbitri : A. Fulgaro, M. Petersoli

31 gennaio 2016 0

Cassino – In viaggio con oltre 100 chili di sigarette di contrabbando, arrestati tre cittadini ucraini

Di admin

Cassino – Ieri pomeriggio gli agenti della polizia stradale di Cassino hanno notano una Mercedes Station Wagon di colore grigio metallizzato con targa straniera e tre persone a bordo che viaggiava sull’Autostrada del Sole A1.

I poliziotti intimano al conducente di uscire al casello di Cassino e procedono al controllo. I tre passeggeri, due uomini e una donna, mostrano subito un evidente nervosismo che insospettisce i poliziotti. Da un controllo preliminare dell’auto è stato possibile rilevare delle modifiche che erano state apportate al vano portabagagli e ciò ha indotto gli operanti ad un controllo scrupoloso del mezzo che ha dato risultati positivi.

Infatti i poliziotti hanno rinvenuto, nei vani doppi fondi appositamente ricavati tra il pianale ed i sedili posteriori, 545 stecche di Tabacchi Lavorati Esteri di varie marche per un totale di 109.000 sigarette con peso complessivo di kg. 109. I tre cittadini sono stati arrestati e due di essi sono stati associati al carcere di Cassino mentre la donna è stata condotta al carcere di Roma – Rebibbia.

Nella foto un sequestro della stradale di Cassino del gennaio 2014

31 gennaio 2016 0

Scoperto a cedere hashish, trentenne denunciato a Cassino

Di admin

Cassino – Nelle prime ore serali di ieri i poliziotti delle Volanti del Commissariato di Cassino, impegnati nella incessante attività di contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, si sono appostati nei pressi di una via adiacente il centro cittadino ed hanno notato due giovani che si scambiavano furtivamente del denaro e involucri.

I poliziotti decidono di intervenire per bloccare i giovani che, alla vista degli agenti cercavano di dileguarsi verso le vie del centro cittadino, ma uno di questi viene fermato mentre cerca di disfarsi di un involucro di carta stagnola che conteneva hashish buttandolo a terra e recuperato prontamente dai poliziotti.

Il cittadino del Gambia veniva trovato in possesso di altra sostanza stupefacente parte della quale in due involucri dello stesso genere nascosti nella tasca dei pantaloni ed altra presso l’abitazione ove sono stati rinvenuti anche oggetti utilizzati per il confezionamento di sostanze stupefacenti.

31 gennaio 2016 0

Ospite a C’è posta per te. Bruno di Cervaro alla corte di Maria De Filippi

Di redazione

Si è ritrovato dietro la famosa busta di “C’è posta per te” il signor Bruno di Cervaro nella puntata andata in onda il 30 gennaio. È stato ospite della trasmissione del sabato sera di canale cinque, condotta da Maria De Filippi. A convocare il signor Bruno una vecchia fiamma, la signora Maddalena di Messina. La storia d’amore però risale al 1958. I due si conobbero quando lui era in servizio come finanziere proprio in Sicilia. Un fidanzamento con tanto di richiesta formale al papà della ragazza. Purtroppo però la love story durò appena sette giorni. La signora Maddalena non ha mai dimenticato Bruno e così dopo 57 anni lo ha mandato a chiamare pentita di averlo perso, chiedendo aiuto alla trasmissione di Mediaset. Sono passati tanti anni ed entrambi hanno vissuto la propria vita costruendo rispettivamente due famiglie. Maddalena adesso è vedova ed è in attesa dell’ annullamento dell’ultimo matrimonio. Il signor Bruno vive serenamente in Ciociaria a Cervaro, il suo paese d’origine. Nel corso della puntata dopo un simpatico siparietto, nel quale Bruno viene sottoposto dalla signora ad un test della vista e ad una serie di domande su interessi e hobby, finalmente i ricordi tornano ad essere nitidi. Bruno ricorda la storia e riconosce la bellissima signora, che intanto lo ha invitato a valutare la possibilità di iniziare un’amicizia ed eventualmente a ritrovarsi. Il signor Bruno ha aperto la busta tra gli applausi del pubblico che ha apprezzato la sua eleganza e la simpatia della signora Maddalena. N. C.

30 gennaio 2016 0

Maxi sequestro di sigarette sull’A1 a Cassino. Tre persone in manette

Di admin

 

 

 

Cassino – È ingente il sequestro di sigarette che oggi oomeriggio è stato effettuato dagli agenti della polizia stradale di Cassino sul tratto di A1 che attraversa la  Città Martire.

Gli agenti diretti dal sostituto Commissario Giovanni Cerilli hanno fermato una Mercedes su cui viaggiavano tre cittadini stranieri. Al controllo la macchina è risultata farcita di sigarette importate illegalmente dai paesi dell’est. La merce, quindi è stata sequestrata e per i tre sono scattate le manette. Due sono stati accompagnati in carcere a Cassino ed uno a Roma.

Er. Amedei

30 gennaio 2016 0

Quinta rapina con ascia a Frosinone. Alla Gecoop il rapinatore si è portato l’aiutante

Di admin

Frosinone – Se è vero che l’assassino torna sempre sul luogo del delitto, peggio fa il rapinatore con l’ascia di Frosinone che sui luoghi che ha rapinato è tornato almeno cinque volte.

L’ultimo questa sera al supermercato Gecoop di via Marittima. In un mese e mezzo, quello di stasera è il quinto colpo messo a segno dal malvivente che, a differenza delle altre volte, si è trovato un aiutante.

In due, quindi, incappucciati, ad ora di chiusura, hanno fatto irruzione nel supermercato Gecoop in via Marittima. Il secondo alla stessa attività commerciale.

Altri tre colpi sono stati messi a segno, a partire da metà dicembre al vicino supermercato Md. Le modalità sono sempre le stesse. L’uomo entra armato dell’arnese solitamente usato dai tagliaboschi e si fa consegnare il contenuto della cassa. Il bottino è quasi sempre di un migliaio di euro. Poi fugge e sembra dileguarsi nel nulla. È proprio la sua capacità nell’allontanarsi che sorprende. L’allarme oggi è stato lanciato mentre la rapina era in corso e le volanti hanno impiegato pochi istanti per arrivare. Erano appena usciti ma nonostante ciò non sono stati trovati. Si nasconderà in qualche tombino? Chissà. Intanto, c’è da scommetterlo, la questura intensificherà ulteriormente i controlli.

Ermanno Amedei