Giorno: 5 gennaio 2016

5 gennaio 2016 0

Pronti a scassinare auto nel parcheggio multipiano di via Di Biasio a Cassino, denunciati due ventenni

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino –  Si preparavano a razziare i contenuti di auto nel parcheggio multipiano in via di Biasio a Cassino ma l’intervento degli agenti di polizia del Commissariato di Cassino comandati dal vice questore Nicola Donadio  ha scompbinato loro i piani.

Sono circa le 22.00 quando una pattuglia delle Volanti del Commissariato di Cassino nel transitare in via Di Biasio, effettua un controllo all’interno del parcheggio multipiano quale sito frequentato, non di rado, da tossicodipendenti e da malviventi dediti alla commissione di reati contro il patrimonio, in particolare nelle ore notturne.

Sembra tutta nella norma e gli agenti stanno per andare via quando non sfuggono dei movimenti repentini di due persone dietro alcune colonne in cemento.

Si tratta di due ventenni del cassinate che, nel tentativo di sfuggire al controllo di polizia, hanno cercato invano di nascondersi.

Il motivo è presto compreso dai poliziotti: indosso ai ragazzi rinvengono arnesi atti all’apertura di serraggi e lucchetti ed un coltello a serramanico.

I due sono stati entrambi denunciati per possesso ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere.

5 gennaio 2016 0

Passa la notte su una barella al pronto soccorso di Frosinone e viene anche derubata

Di admin

Frosinone – Non solo il dramma di dover aspettare su una barella per buona parte della notte di essere visitata a causa di un malore, ma nel pronto soccorso dell’ospedale Spaziani di Frosinone ha dovuto subire anche un furto.

La sfortunata protagonista della vicenda è una 54enne che ha trascorso tutta la notte in barella presso il pronto soccorso del nosocomio di Frosinone, in attesa del proprio turno per essere visitata a seguito di un malore, quando una 54enne si è accorta di essere stata derubata del proprio cellulare.

Il personale medico dà l’allarme al personale in servizio presso il Posto di Polizia ubicato all’interno dell’ospedale Spaziani.

L’operatore di polizia effettua i primi accertamenti tra i presenti nella sala d’attesa ricevendo più segnalazioni di un giovane con felpa grigia e pantaloni mimetici che nella notte si aggirava con fare sospetto tra i lettini dei degenti.

Scattano le ricerche della persona sospetta, anche con l’ausilio di personale delle Volanti della Questura.

Gli agenti lo rintracciano proprio all’interno del pronto soccorso e la descrizione corrisponde a quella fornita dalle varie testimonianze.

Accompagnato presso i locali del Posto di Polizia, il giovane viene sottoposto a perquisizione personale con esito positivo.

Indosso al 30enne frusinate gli agenti rinvengono il telefono dello stesso modello sottratto alla denunciante e quattro coltelli, di cui tre multiuso ed uno a serramanico; per questo dovrà rispondere dinanzi all’Autorità Giudiziaria dei reati di furto e porto abusivo di arma da taglio.

Il cellulare recuperato è stato restituito alla legittima proprietaria.

5 gennaio 2016 0

Ubriaco contromano in pieno centro a Isola Liri, denunciato marocchino 59enne

Di admin

Isola Liri – Contromano in pieno centro ad Isola del Liri, zigzagando e rischiando più volte di investire persone. Questa la segnalazione giunta alla centrale del 113. Una pattuglia della polizia stradale di Sora si è messa subito alla ricerca della Opel Astra segnalata che intercetta e blocca dopo poco, sottoponendo al controllo dell’alcooltest il conducente.

L’uomo, un 59enne di origine marocchine residente a Posta Fibreno, spontaneamente ha ammesso agli agenti di aver ingerito poco prima bevande alcooliche ma invitato a soffiare nell’apposita strumentazione tecnica per la rilevazione del tasso alcolemico, ha falsato l’accertamento.

Il cittadino marocchino è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e per il rifiuto di sottoporsi all’alcoltest nonché sanzionato ai sensi del codice della strada per le varie infrazioni commesse, con conseguente confisca anche dell’auto.

5 gennaio 2016 0

Stavano trafugando interni di antica villa, denunciati a Roccasecca due napoletani

Di admin

Roccasecca – I carabinieri della stazione di Roccasecca hanno denunciato per ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli un 52enne ed un 28enne, entrambi residenti a Napoli e già censiti. I due sono stati fermati e controllati dai militari mentre erano a bordo di un autocarro sulla SR 6 Casilina.

Nel corso della perquisizione veicolare è stato ritrovato materiale edile di pregio di cui non sapevano fornire la provenienza. Si tratta di 12 infissi in legno di colore bianco, di cui 6 porte da interno e 6 finestre; 18 gradini in pietra antica per scala interna; una barra d’acciaio della lunghezza di 1 mt; un cacciavite lungo 40 cm. Nella circostanza il 52enne, che era alla guida del mezzo, è stato anche contravvenzionato ai sensi dell’art. 213 co. 4 del C.d.S., con contestuale applicazione della sanzione accessoria del ritiro immediato della patente di guida, poiché conduceva il mezzo nonostante fosse stato sottoposto a sequestro amministrativo.

5 gennaio 2016 0

Meningite ad Alatri, profilassi per gli amici della 14enne. Il ceppo è di tipo C

Di admin

Alatri – Il caso di meningite riscontrato ad Alatri fa salire il livello di allerta. La 14enne affetta dal meningococco di tipo C resta ricoverata a Roma mentre ad Alatri e a Guarcino si mettono in campo tutte le strategie per scongiurare l’ipotesi contagio. Sottoposti a profilassi i parenti stretti, i medici che l’hanno presa in cura e a Guarcino, sono in tanti che si preparano a sottoporsi a cure preventive in maniera autonoma. Le scuole chiuse da oltre dieci giorni, ben oltre ilo periodo di pericolo di incubazione, mettono in sicurezza i compagni di classe e i suoi insegnanti. La giovane, però aveva passato diversi giorni delle feste insieme a tanti coetanei, per questo sono stati rintracciati dalle autorità sanitarie gli amici con cui aveva trascorso la notte di San Silvestro per sottoporre il gruppo di amiche ed amici a prevenzione.

Anche una gita scolastica, una settimana bianca che sarebbe partita domenica, è stata annullata, pare proprio per questa situazione di pericolo.

5 gennaio 2016 0

Meningite ad Alatri, studentessa 14enne ricoverata in isolamento

Di admin

Alatri – Una ragazza di 14 anni di Guarcino, è stata riscontrata affetta da meningite. La studentessa del liceo Socio pedagogico di Alatri è arrivata ieri in ospedale ad Alatri con febbre molto alta, rigidità alla nuca e crisi convulsive. Immediatamente i sanitari hanno sospettato che potesse trattarsi di meningite ma la certezza si è avuta solamente dopo le analisi ed opportune verifiche mediche. La quattordicenne, seppure vaccinata. è stata affetta evidentemente da un ceppo virale diverso da quello dei vaccini. E’ stata quindi sottoposta ad una cura farmacologica e trasferita al policlinico Gemelli di Roma dove resta in isolamento.

Er. Amedei

5 gennaio 2016 0

Originaria di Viticuso, Cristina Salvatore muore per esalazioni di monossido di carbonio a Borgorose

Di admin

Viticuso – Si chiamava Cristina Salvatore, aveva 78 anni ed era originaria di Viticuso la donna morta questa mattina a Borgorose in provincia di Rieti. Era una dei 26 ospiti della casa di cura Padre Pio in via delle Ville in cui, questa mattina, a causa del malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento, è rimasta intossicata insieme ad altre sei persone di anidrite carbonica. Per lei non c’è stato nulla da fare. Altri sei ospiti sono stati trasportati negli ospedali di Rieti ed Avezzano ma nessuno sembra in pericolo di vita. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri della compagnia di Rieti.

Leggi anche

Leggi anche

Er. Amedei

5 gennaio 2016 0

Eugenio Maria Beranger, un convegno sullo storico dell’Alta Terra diLavoro

Di redazione

Rocca D’Arce– L’appuntamento è per sabato 9 gennaio 2016. Una giornata dedicata al ricordo dello storico dell’Alta terra di Lavoro, Eugenio Maria Beranger, scomparso prematuramente lo scorso anno. Il primo incontro è previsto alle ore 15.00 per la celebrazione della santa Messa nell’Abbazia di Casamari in memoria di Beranger. Successivamente ci si sposterà alle ore 17.30 a Rocca D’Arce al teatro Federico II per un interessante convegno sulle importanti attività culturali dello storico stimatissimo a livello internazionale. Sarà presentata con Padre Alberto Coratti, l’associazione “centro ricerche Eugenio Maria Beranger Abbazia di Casamari”. Successivamente sarà presentato il libro “Eugenio Maria Beranger, curiosus terrae laboris” a cura dell’associazione Antares. Interverranno Rocco Pantanella, Porfirio Grazioli, Fernando Riccardi, Viviana Fontana, Ferdinando Corradini, Rachele Martino, Lucio Marziale. Moderatrice del convegno sarà Clara Patroni. Natalia Costa

5 gennaio 2016 0

Grande festa in attesa della Befana a Pico

Di admin

Pico – Un appuntamento da non perdere per tutti i bambini di Pico. La vecchina più amata dai piccoli farà tappa a Pico per distribuire dolci e doni. Un pomeriggio di divertimento e di regali all’insegna della magia per concludere nel migliore dei modi le festività natalizie. La manifestazione è stata organizzata dall’amministrazione comunale e ha visto in prima linea nella fase organizzativa il sindaco Ornella Carnevale, l’assessore Marco Delle Cese e il consigliere Anna Cicerani. L’evento “La Befana insieme con i bambini” prenderà il via alle ore 14 presso la palestra della Scuola Media e prevede un ricco programma: animazione con mascotte originali Disney, Sculture di palloncini, zucchero filato o pop corn in omaggio, giochi gonfiabili, gioco maxiforza con premi in gadget, baby dance e cabaret con Aldo show e per finire nevicata artificiale e spettacolo con bolle di sapone. Un pomeriggio indimenticabile di giochi e divertimento dedicato ai bambini insieme alla Befana.

5 gennaio 2016 0

Esperia, convenzione fra comune e cooperativa Santa Lucia Life, potenziati servizi socio-sanitari

Di redazionecassino1

L’Amministrazione comunale di Esperia ha stipulato una convenzione con la Cooperativa sociale Santa Lucia Life di Castrocielo l’espletamento del servizio di prelievi ematici a domicilio per analisi cliniche. La convenzione, che ha validità per tutto l’anno 2016, prevede una stretta collaborazione tra Comune e Cooperativa ( legalmente autorizzata dalla Regione Lazio) per potenziare i servizi socio-sanitari sul territorio comunale, per elevarne la qualità e per renderli più fruibili a tutta la cittadinanza. La Cooperativa, secondo quanto disposto dalla suddetta convenzione, provvederà ad erogare con mezzi propri e con personale qualificato le seguenti prestazioni: – prelievi ematici domiciliari gratuiti a cittadini residenti nel Comune ed aventi diritto (persone anziane, invalide, non deambulanti o temporaneamente inferme ed impossibilitate a recarsi presso ambulatori o ospedali, esclusi i bambini fino ad anni 8) da effettuare il secondo ed il quarto mercoledì di ogni mese, dalle ore7,30 alle ore10,00. Sarà a carico degli interessati il solo pagamento dell’eventuale tichet; – prestazioni sanitarie domiciliari scontate del 20%, così come previsto dalla tabella concordata con il Comune ed allegata alla convenzione. Il Comune, per proprio conto, eseguirà le seguenti funzioni: – provvederà a ritirare, presso l’Ufficio protocollo, le richieste di prelievo dei cittadini; – comunicherà alla Cooperativa, entro il lunedì prima dei prelievi, il numero delle impegnative delle prestazioni prenotate con il recapito telefonico del richiedente; – consentirà ai pazienti di ritirare i referti dei prelievi (in busta chiusa) presso l’Ufficio-anagrafe di Esperia e presso la delegazione comunale di Monticelli in orari appositamente indicati. Si precisa che, su richiesta del paziente, la Cooperativa potrà inviare tramite e-mail il referto all’interessato o al medico curante. “Con tale iniziativa- ha detto il Sindaco, il prof. Giuseppe Moretti- pensiamo di fornire un servizio domiciliare importante a disabili ed a persone della terza età, favorendone la permanenza nel proprio nucleo familiare e nel proprio contesto sociale ed allontanando da loro il rischio dell’emarginazione e dell’isolamento. Credo che per un territorio vasto come quello di Esperia e, per giunta, con diffusa urbanizzazione rurale questa sia una ulteriore risposta ai bisogni ed alle esigenze della cittadinanza”.