Giorno: 16 gennaio 2016

16 gennaio 2016 0

Torino-Frosinone finisce 4 a 2. I canarini tornano a casa sconfitti

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

È finita 4 a 2 la partita Torino Frosinone. Per i canarini purtroppo un’altra sconfitta, stavolta fuori casa . Il match di serie A si è giocato allo Stadio olimpico oggi pomeriggio alle ore 18.00. A dirigerlo l’arbitro Irrati. Subito in goal all’ ottavo minuto Ciro Immobile del Torino. Il pareggio del Frosinone è arrivato con un bellissimo goal di Sammarco su assist di Pavlovic. Al 37° e poi al 41° va in rete Belotti. La partita per i ciociari si è fatta sempre più complessa. Al 74° un’autogoal di Avelar riapre le speranze del Frosinone sul 3 a 2. Ma è il goal di Benassi a chiudere la partita. È finita così con il 4 a 2 per il Toro. N.Costa

16 gennaio 2016 0

Scossa di terremoto in provincia di Campobasso. Magnitudo 4.1

Di redazione

Campobasso– Una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata in provincia di Campobasso. La rilevazione fatta dalla sala sismica Ingv di Roma ha messo in evidenza la scossa alle ore 19.55 di questa sera. L’epicentro risulta essere nella zona di Baranello. Nelle ultime ore la provincia di Campobasso è stata interessata da altre scosse meno forti. Il terremoto è stato avvertito anche in Campania ed Abruzzo. N.Costa

16 gennaio 2016 0

Omicidio di Mestre. Arrestato l’assassino che aveva fatto a pezzi Nelly Pagnussat

Di redazione

Mestre– È stato arrestato Riccardo T, ma si cerca ancora il movente dell’ efferato omicidio di Mestre avvenuto la sera di venerdì . L’uomo avrebbe prima ucciso l’anziana donna, Nelly Pugnassat, utilizzando un martello poi per liberarsi del corpo avrebbe utilizzato una sega elettrica per farla a pezzi. Non si conoscono ancora i motivi che hanno spinto l’uomo ad un simile gesto. I due si conoscevano bene, tanto che l’ arrestato la chiamava in maniera confidenziale “zia” . L’uomo di 68 anni avrebbe problemi psichici e dal momento della cattura non parla. È noto alle forze dell’ordine per un altro crimine commesso nel 1973. A notarlo subito dopo i fatti una vicina di casa e la figlia della signora Nelly. L’uomo era sporco di sangue e si aggirava nei pressi dell’ abitazione della vittima in via Ca’ Vernier. Subito dopo l’arrivo delle forze dell’ordine e dei soccorsi, l’uomo si è barricato nel suo appartamento per arrendersi intorno alle ore 22.20. N.Costa

16 gennaio 2016 0

Cassino – Villa Serena,”Sit in” di sindacati e dipendenti

Di admin

Cassino – Sit in di protesta questa mattina davanti i cancelli della struttura clinica Villa Serena di Cassino. Lo stato di agitazione era stato proclamato nei giorni scorsi dalle sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil e Ugl. A seguito della recentissima acquisizione da parte del gruppo molisano Neuromed della clinica, sono sorte alcune problematiche relative allo stipendio dei dipendenti OO.SS. L’azienda subentrante, infatti, ha palesato l’intenzione di ridurre il salario della categoria in questione del 30%.

La proposta non è stata assolutamente accolta in maniera favorevole dal gruppo di dipendenti, che già sta soffrendo la mancata erogazione di tre mensilità e della tredicesima. Si sono dunque ritrovati davanti i cancelli della struttura per gridare tutto il loro disappunto e la profonda delusione. “Gli imprenditori – hanno gridato dal Sit in – devono assumersi il rischio di impresa! Siamo delusi. Il gruppo Neuromed sapeva delle mensilità arretrate. Non si rilancia un’azienda destabilizzando i dipendenti. Le istituzioni sono assenti”. La fiducia dei dipendenti per la nuova acquisizione è stata bruscamente spenta. La proposta della riduzione del salario ha fortemente preoccupato i lavoratori. Questa mattina accanto ai dipendenti erano presenti anche Rosa Roccatani, Daniela Gallico e Antonio Sessa. Le organizzazioni sindacali hanno garantito pieno sostegno ai dipendenti in questa battaglia che riguarda circa 25 famiglie. La protesta di oggi ha attirato l’attenzione di molti cittadini e fruitori dei servizi della struttura sanitaria cassinate. N. C.

16 gennaio 2016 0

Donna scippata al mercato a Cassino, bancarellai recuperano la borsa

Di admin

Cassino – Una donna è stata scippata questa mattina al mercato di Cassino. In piazza Labriola un uomo le ha portato via la borsa mentre la donna era intenta a fare compere. Per fortuna però i bancarellai presenti sono riusciti a bloccare lo scippatore che, dimendadosi, è riuscito comunque a dileguarsi lasciando la borsa senza riuscire a prendere niente. Ant. Nard.

16 gennaio 2016 0

Cassino – trovato con 65 grammi di eroina, arrestato un 50enne

Di admin

Cassino – I carabinieri di Cassino nella tarda serata di ieri hanno arrestato un 50enne del posto, già censito, perchè a seguito di perquisizione è stato trovato in possesso di 65 grammi di eroina, in parte già confezionata in dosi, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento, sottoposti a sequestro.

La sostanza era stata occultata in parte all’interno di un astuccio per occhiali, in parte nelle tasche di un accappatoio, mentre il materiale da confezionamento e il bilancino nell’intercapedine ricavata sotto un mensola.

Il personale dell’Aliquota Operativa e Radiomobile della Compagnia è giunto a tale risultato dopo aver effettuato una serie di servizi di osservazione nei pressi dell’abitazione dell’arrestato ove era stato notato, nei giorni scorsi, un viavai di giovani del posto, quasi tutti noti quali assuntori di sostanze stupefacenti.

L’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione, in attesa della convalida prevista per lunedì mattina.