Giorno: 25 gennaio 2016

25 gennaio 2016 0

Caccia all’uomo ad Anagni, fermata una persona per i fatti di Termini

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Anagni – I carabinieri che sono impegnati ad Anagni nella caccia all’uomo per ritrovare il soggetto che oggi pomeriggio ha seminato il panico nella stazione di Roma Termini avrebbero fermato una persona dalle sembianze del tutto simimili alle descrizioni fatte dai tetimoni. Non vi è certezza, però, che sia la persona coivolta nella circostanza accaduta nella satzione di Roma, per questo, oltre ad ascoltarlo, le ricerche continuano. Sul posto stanno lavorando oltre ai carabinieri della compagnia di anagni, anche quelli del reparto operativo e di altre compagnie.

Er. Amedei

Leggi anche

Primo

Secondo

terzo

 

25 gennaio 2016 0

Armato di fucile a Termini, sceso dal treno ad Anagni, l’uomo in pullman a Fiuggi

Di admin

Anagni – E’ sceso dal treno ad Anagni ed è salito su un pullman diretto a Fiuggi l’uomo che oggi pomeriggio ha seminato il panico nella stazione Termini a Roma.

La caccia all’uomo, però, è ancora in corso. L’uomo sarebbe sceso in una fermata intermedia sulla via Anticolana dove si stanno concentrando le ricerche.

Si stanno inoltre ascoltando i testimoni che le forze dell’ordine sono riuscite a identificare.

A quanto pare l’uomo sarebbe stato notato sul convoglio dal Capotreno che con l’ausilio di un appartenete alle forze dell’ordine fuori servizio, si sarebbe accertato che l’arma era un innocuo giocattolo e, per questo, non ha provveduto neanche ad identificarlo.

25 gennaio 2016 0

Armato di fucile a Termini, è caccia all’uomo ad Anagni

Di admin

Anagni – Ad Anagni è caccia all’uomo. Smentite tutte le notizie che davano per fermato l’uomo che oggi pomeriggio ha seminato il panico nella stazione Termini di Roma brandendo un fucile.

Mentre la stazione veniva evacuata lui sarebbe salito sul treno regionale Roma Cassino. Sul convoglio, come un pendolare normale, sarebbe stato notato, per via dell’arma, dal capotreno che ha chiesto l’ausilio di un uomo delle forze dell’ordine fuori servizio il quale, avrebbe appurato che l’arma era un giocattolo senza preoccuparsi di identificarlo.

Ad Anagni, la persona sospetta sarebbe poi scesa, notata da altra gente che ha chiamato i carabinieri ma quando le forze dell’ordine sono arrivate in stazione, dell’uomo non c’era più traccia e si è aperta la caccia all’uomo.

Er. Amedei

25 gennaio 2016 0

Armato di fucile semina il panico nella stazione Termini di Roma e poi si dirige verso Frosinone

Di admin

Roma – E’ bastato un fucile giocattolo per seminare il panico nella stazione Termini di Roma, farla evacuare e allontanarsi indisturbato.

Un giovane oggi pomeriggio è stato visto aggirarsi tra l’affollata stazione della Capitale e, armato di quello che sembrava essere un fucile, è riuscito anche ad allontanarsi, a quanto pare, salendo su un convoglio ferroviario diretto a sud, in direzione Frosinone. È lì che si ipotizza si sia diretto scendendo, a quanto sembra, alla stazione di Anagni.

Mentre a Termini si concentravano le forze dell’ordine e la stazione veniva evacuata iniziando le ricerche, lui si stava allontanando come un qualsiasi altro pendolare.

Ermanno Amedei

25 gennaio 2016 0

Arrestato spacciatore a Veroli, aveva 50 grammi di cocaina divisa in dosi

Di admin

Veroli – E’ stato sorpreso dai carabinieri della stazione di Veroli con 50 grammi di cocana. L’uomo, accusato per detenzione ali fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e per questo arrestato, ha 37 anni ed è del posto.

I militari comandati dal capitano Antonio Contente e coordinati sul campo dal maresciallo Giovanni Franzese sono impegnati in sempre più serrati controlli i cui frutti, come in questo caso, permettono di arginare il fenomeno dello spaccio.

La droga conservata dal 37enne era già divisa in dosi pronte per essere spacciate. Nelle disponibilità dell’uomo è stato trovato anche un bilancino di precisione materiale atto al confezionamento della droga e della somma di 225 euro, tutto sottoposto a sequestro.

Er. Amedei

25 gennaio 2016 0

All’ Itis “E. Majorana” la settimana della tecnologia, vetrina sulle idee migliori degli studenti

Di redazionecassino1

Cassino – Una vetrina per sviluppare le capacità e le abilità degli studenti, una settimana dedicata alla tecnologia, questo l’obiettivo dell’iniziativa che si svolgerà su iniziativa dell’Itis “E. Majorana” di Cassino. “Un’iniziativa importante che dimostra la volontà di fare rete sul territorio, ma soprattutto che rappresenta una vetrina unica attraverso la quale gli studenti hanno mostrato tutte le loro capacità e le loro competenze nel campo delle nuove tecnologie con una serie di progetti di altissimo livello che vanno sostenuti e realizzati.” A dichiararlo l’assessore alla cultura Danilo Grossi presente alla premiazione della Settimana della Tecnologia organizzata dall’Itis Majorana di Cassino. “Una settimana – ha continuato Grossi – durante la quale gli studenti sono stati gli indiscussi protagonisti di un’iniziativa che ha offerto loro anche la possibilità di confrontarsi, grazie a laboratori e workshop, con il mondo del lavoro acquisendo elementi importanti che contribuiscono ad arricchire il loro percorso formativo. Devo dire di essere rimasto positivamente sorpreso dall’impegno che tutti gli studenti hanno messo per la buona riuscita di questo evento. In modo particolare dall’accurata preparazione anche nella scelta delle proposte a cui gli studenti sono arrivati a seguito di un vero e proprio studio di marketing che ha tenuto in considerazione costi e richiesta dei progetti presentati. Un segnale importante anche per il futuro del nostro territorio che potrà avvalersi del contributo di una nuova generazione al passo con i tempi. Tra i progetti presentati, tutti validi, l’impegno del Comune è quello di raccogliere ed implementare le migliori idee che possono essere utili per la comunità. I giovani sono la risorsa più importante che abbiamo e compito delle istituzioni è quello di supportate i talenti del nostro territorio capaci, come in questo caso, di sviluppare idee interessanti. Faccio i complimenti anche ai ragazzi di Araknia ed al responsabile Tiziano Spigola che ha contribuito alla riuscita di questa manifestazione Il lavoro che la start – up Araknia porta avanti da tempo all’interno del Forum della ricerca di Cassino è sicuramente alla base del grande successo che ha consentito alla stessa di diventare una delle nuove realtà più apprezzate nel panorama nazionale per quanto concerne il proprio settore. Come comune non possiamo che essere orgogliosi di ciò nella convinzione che la rete sia il modo migliore per valorizzare le idee ed il lavoro degli studenti, magari proprio all’interno del Forum della Ricerca con il supporto dell’esperienza maturata da Araknia. Infine voglio congratularmi con la dirigente scolastica Filomena Rossi e con tutto il corpo docenti per aver lavorato alla realizzazione di un’idea ambiziosa, rendendola un punto di partenza per iniziative future che il Comune di Cassino sicuramente sosterrà.”

25 gennaio 2016 0

Furti nel Cassinate, il questore: “Aumentata la vigilanza ma le ronde sono illegali. Serve collaborazione”

Di admin

Cassino – “Le ronde, se non autorizzate, sono illegali e generano più problemi di quanti non ne risolvono”. E’ categorico il questore di Frosinone Filippo Santarelli sulla questione relativa ad organizzazioni autonome di cittadini contro i furti ma per arginare il fenomeno delle scorribande di ladri, in particolare nelle zone periferiche della provincia, assicura maggior controllo. I furti sembrano interessare l’intera provincia in particolar modo i territori di confine che meglio si prestano alle scorribande ladresche. Il Cassinate su tutti, il pontecorvese, ma anche Frosinone, Fiuggi, Veroli.

I social network sono diventati lo strumento particolarmente efficace per mettere insieme persone disposte a dedicare il tempo libero dal lavoro, magari sottraendolo al riposo, per sorvegliare le strade o i percorsi che portano alle loro case, alle case di parenti o a quelle di amici.

“E’ una attività che oltre ad essere rischiosa, è illegale e non serve a fare sicurezza, anzi genera ulteriori problemi – Dichiara Santarelli – Le iniziative dei privati, non autorizzate non sono legali. Se attività di questo genere venissero fatte da gente non qualificata e in maniera impropria, si metterebbe a rischio la loro incolumità e quella altrui. Può capitare – spiega il questore – che costoro notino persone appartate sospette mentre, invece, si potrebbe trattare di una coppietta che sentendosi aggredita potrebbe reagire in maniera imprevedibile. In quei casi c’è chi fugge rischiando incidenti e ferimenti, ma c’è anche chi, vedendo persone, fossero anche pistole giocattolo, reagisca in maniera spropositata e se armati, ci si troverebbe a contare sul terreno persone ferite se non peggio”. Il rischio però, è anche più altro nel caso in cui le così dette ronde incontrino bande di malfattori; gente con indole criminale e certamente meglio attrezzata di chi compone eventuali ronde.

Ma il fenomeno dei furti esiste e in alcune zone come Sant’Angelo a Cassino, in particolare, è particolarmente sentito. “Nessuno lo mette in dubbio ed è un bene perché dimostra una sensibilità che altrove non c’è, per esempio in città ai primi posti per i furti, la gente si è assuefatta e neanche li denuncia più. In quei territori abbiamo aumentato la vigilanza e ancora la aumenteremo. A Sant’Angelo in Theodice, a noi non risulta ci siano fenomeni di ronde. Che sui social la gente dice che deve fare, che si debbano organizzare, è utile anche per noi forze di polizia perché capiamo che dobbiamo fare di più. Ai cittadini però dico: stiamo attenti perché nell’organizzare ronde non autorizzate ci sono rischi amministrativi e penali, e rischi per l’incolumità se fatti in maniera impropria. Alla gente va detto, piuttosto che allertare la pseudo ronda per un’auto sospetta, chiamate le forze dell’ordine. Ci deve essere più collaborazione da parte dei cittadini e quando questa c’è i risultati arrivano”.

Er. Amedei

25 gennaio 2016 0

Furto in pizzeria a Frosinone, ladro tradito dal menù

Di admin

Frosinone – Lo hanno sorpreso mentre tentava di nascondersi dietro ad alcuni divani in una pizzeria a Frosinone.

Il 34enne del capoluogo trovato nell’attività commerciale dagli agenti di polizia, ha tentato di spiegare di essersi nascosto nella pizzeria perché spaventato da qualcosa di non ben definito. Durante la perquisizione personale, però, il 34enne è stato trovato in possesso di due tablet sulla cui schermata iniziale vi era il menù di un noto locale non molto lontano.

Alla verifica è emerso che la finestra di questo pub era stata forzata e, chiamato il proprietario, è stato accertato che mancavano oltre ai due tablet usati dai camerieri per le ordinazioni, anche i soldi nel registratore di cassa, rinvenuti indosso al 34enne.

Per questo l’uomo è stato denunciato per furto aggravato.

25 gennaio 2016 0

Incidente sulle piste da sci, 40enne si frattura il bacino a Campo Staffi

Di admin

Filettino – Sciata amara per un 40enne di Frosinone che ieri mattina aveva deciso di concedersi una domenica di relax sulle piste innevate di Campo Staffi a Filettino.

L’uomo è stato vittima di una rovinosa caduta rimanendo immobilizzato sulla neve in attesa dei soccorsi.

Ad occuparsi di lui sono stati i componenti della protezione civile di Filettino che, specializzati per il soccorso di sciatori, lo hanno raggiunto e immobilizzato su una barella. Per lui si ipotizzava la frattura del bacino, per questo è stato chiesto l’intervento di una eliambulanza che lo ha trasportato a valle.

Er. amedei

25 gennaio 2016 0

Basket serie C: NB Sora 2000 si impone sulla Smit Roma e continua la striscia positiva

Di redazionecassino1

Sora – Ancora una vittoria della Fravil- Expert Lucarelli Sora 2000 ottenuta sul campo Smit Roma nella seconda gara di ritorno del campionato C Gold maschile. Ancora priva del convalescente De Pippo e di alcune assenze e con Smith al rientro, ma non ancora in buona condizione tecnico-fisica, la squadra volsca riesce da subito a imporre il proprio ritmo alla gara con Pope (miglior realizzatore della partita con i suoi 28 punti messi a segno) che per tutta la durata del match organizza i suoi compagni e va a segno ripetutamente con azioni degne di un valoroso condottiero. Il primo quarto si chiude con i volsci in vantaggio sul punteggio di 15 a 18. Nei primi minuti del secondo quarto i padroni di casa piazzano un +6-0 complici Vercellino e D’Alessio, entrambi a segno dalla distanza (21-20). L’americano Smith, dopo una prestazione fin lì opaca, esce dal limbo e in un amen ribalta l’inerzia e punteggio + 9 (21-30) per il Sora con Pope sugli scudi (14).I padroni di casa della Smith cercano di ricucire lo strappo con Picciuto e Spinosa, ma il Sora prende il largo rientrando negli spogliatoi su punteggio di 30-37. Terza frazione di gara più equilibrate con gli attacchi di ambedue le squadre che si equivalgono e con la Fravil-Expert Lucarelli NB Sora 2000 ancora in vantaggio di 14 lunghezze (38-52) sulla squadra di casa con Pope e Smith dominatori nel pitturato. I padroni di casa cercano di ricucire lo strappo ma, i volsci, sotto l’acuta direzione di Giorgio Fiorini chiudono il terzo quarto sul punteggio di 42 a 54. Nell’ultima frazione di gara Vercellino (20), Manzotti, mettono a segno dei punti importanti che permettono alla propria squadra a rimettersi in carreggiata. Si assiste ad una rimonta Smit che vale il – 5 dai ciociari, ma è Pope, a chiudere nei migliori dei modi una partita fantastica, con ogni sua giocata e portare, con una tripla, i volsci al successo finale (67-73). “Oggi era importante vincere – dichiara coach Bifera– contro una squadra che in casa gioca bene e i ragazzi, pur non giocando al meglio, hanno ottenuto la vittoria. In questo momento stiamo soffrendo la prolungata assenze di diversi giocatori, che speriamo di recuperare per il match contro Aprilia la prossima settimana, ma fortunatamente abbiamo dei singoli che prendono per mano la squadra quando non riusciamo ad esprimere un gioco corale. Prossimo appuntamento domenica 31 gennaio a Sora, ore 19.15. Smit Roma Centro 67 – N.B. Sora 2000 73 Parziali: 15-18 / 15-19 / 12-17 / 25-19 Smit Roma Centro: Provenzano 0, Ligas n.e., Picciuto 5, Mariani n.e., Sale 6, Faccenda 0, D’Alessio 6, Mannozzi 26, Colavelli 0, Spinosa 0, Vercellino 20; Coach: Iannucci N.B. Sora 2000: Pope 28, De Santis 3, Reali 0, Smith 17, Fiorini G. 9, Fiorini M. 7, De Vittoris n.e., Iannarilli 9; Coach: Bifera