pubblicato il4 gennaio 2016 alle 16:33

Cambia il dirigente del commissariato di Cassino. La Rapetti è capo di Gabinetto della Questura

Cassino – Il questore Filippo Santarelli ha definito la sua squadra nella questura di Frosinone. Sono stati ufficializzati questa mattina le due posizioni che andavano definite e che riguardavano il commissariato di Cassino e l’ufficio di Gabinetto della questura.

A Cassino arriva il vice questore Nicola Donadio che sostituisce la dottoressa Cristina Rapetti che, invece, è stata promossa a capo di Gabinetto.

L’occasione è stata utile anche per fare un resoconto della lavoro svolto dal commissariato di Cassino sotto la guida della Rapetti. Numeri da elogio per lei e i suoi uomini nell’opera di contrasto al crimine o al malaffare. Trentaquattro gli arresti, 163 i denunciati, solo per dirne alcuni, ma ci sono anche i 1600 passaporti rilasciati, i 1400 titolo sulle armi trattati.

“Dati statistici importanti che testimoniano la buona direzione e che sia da stimolo per il collega che la sostituisce”. Di origini campane, il commissario Capo Donadio, assegnato nel 2012 alla Questura di Aosta, ha ricoperto in quella sede, quale incarico principale, la dirigenza della Squadra Mobile. La dottoressa Rapetti, a Cassino da 14 mesi, si è fatta apprezzare per l’equilibrio nel dirigere un commissariato di periferia come quello di Cassino, motivando i suoi uomini e ricostruendo con essi un clima sereno e produttivo. Auguri ad entrambi.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07