pubblicato il16 gennaio 2016 alle 16:22

Cassino – Villa Serena,”Sit in” di sindacati e dipendenti

Cassino Sit in di protesta questa mattina davanti i cancelli della struttura clinica Villa Serena di Cassino. Lo stato di agitazione era stato proclamato nei giorni scorsi dalle sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil e Ugl. A seguito della recentissima acquisizione da parte del gruppo molisano Neuromed della clinica, sono sorte alcune problematiche relative allo stipendio dei dipendenti OO.SS. L’azienda subentrante, infatti, ha palesato l’intenzione di ridurre il salario della categoria in questione del 30%.

La proposta non è stata assolutamente accolta in maniera favorevole dal gruppo di dipendenti, che già sta soffrendo la mancata erogazione di tre mensilità e della tredicesima. Si sono dunque ritrovati davanti i cancelli della struttura per gridare tutto il loro disappunto e la profonda delusione. “Gli imprenditori – hanno gridato dal Sit in – devono assumersi il rischio di impresa! Siamo delusi. Il gruppo Neuromed sapeva delle mensilità arretrate. Non si rilancia un’azienda destabilizzando i dipendenti. Le istituzioni sono assenti”. La fiducia dei dipendenti per la nuova acquisizione è stata bruscamente spenta. La proposta della riduzione del salario ha fortemente preoccupato i lavoratori. Questa mattina accanto ai dipendenti erano presenti anche Rosa Roccatani, Daniela Gallico e Antonio Sessa. Le organizzazioni sindacali hanno garantito pieno sostegno ai dipendenti in questa battaglia che riguarda circa 25 famiglie. La protesta di oggi ha attirato l’attenzione di molti cittadini e fruitori dei servizi della struttura sanitaria cassinate.
N. C.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07