pubblicato il29 gennaio 2016 alle 20:13

Minaccia di darsi fuoco a Frosinone ma il vice questore Rapetti lo convince a non farlo

Frosinone – Ha desistito l’ex operaio della Multiservizi di Frosinone che oggi pomeriggio alle 16 si è legato ad un palo della pubblica illuminazione con una catena minacciando di darsi fuoco con della benzina che conservava in una tanica.

Cristina Rapetti

La disperata situazione del 63 enne è legata alla sua disoccupazione che da 4 anni non gli fa avere uno stipendio, bollette scadute e servizi staccati, moglie malata. A mediare la difficile situazione è stata il capo di Gabinetto della questura di Frosinone Cristina Rapetti. Riuscendo a stabilire un rapporto di fiducia con l’uomo e riuscendo a strappare anche un intervento dei servizi sociali del comune di Frosinone, è riuscita a convincere il 63enne a desistere, a consegnare il contenitore con la benzina e ad aprire il lucchetto con cui si era incatenato al palo.

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07