Giorno: 18 febbraio 2016

18 febbraio 2016 0

Rubano auto e sigarette a tabaccaio in pieno centro a Cassino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Hanno rubato auto e sigarette in pieno centro a Cassino. È accaduto alle 10 circa in via Secondino Pagano. Vittime sono stati i titolari di una tabaccheria e ricevitoria che avevano appena prelevato dal magazzino quattro scatole di sigarette di diverse marche e lasciata nella Polo grigia di loro proprietà parcheggiata davanti la tabaccheria. Pochi atti di distrazione e la Polo è sparita con tutto il suo carico del valore di svariati migliaia si euro.

Ai proprietari quindi non è rimasto altro da fare che chiamare la polizia. Difficile dire se i malviventi avessero come obiettivo l’auto o le sigarette. Nel caso fosse vera la seconda ipotesi come probabilmente è, evidentemente, avevano seguito e studiato i movimenti dei commercianti. Er. Amedei

18 febbraio 2016 0

Open Day del liceo “G. Pellecchia” nell’Inghilterra medievale del XIV secolo

Di redazionecassino1

Open Day particolarmente suggestivo quello realizzato dei venticinque allievi della 3 F del Liceo Scientifico “G. Pellecchia” di Cassino per mostrare le peculiarità della loro scuola alle potenziali matricole e alle loro famiglie. Gli allievi della 3 F, coordinati dalle prof.sse Todisco e Di Meo, hanno accompagnato gli alunni delle scuole medie e le loro famiglie, attraverso un viaggio nell’Inghilterra medievale del XIV secolo. Un racconto che ha tratto ispirazione dall’opera “Canterbury Tales” di Geoffry Chaucer, in cui l’Autore narra le vicende di trenta pellegrini in viaggio verso Canterbury per rendere omaggio a Thomas à Beckett, durante la loro sosta alla taverna “Tabard Inn”. I ragazzi della 3 F ripercorrendo le vicende ed il racconto dell’oste di quella taverna, con i costumi medievali, narrazione rigorosamente in lingua inglese, ambientazione e buffet dell’epoca, hanno condotto le potenziali future matricole in un viaggio fantastico alla scoperta dei corsi di studio, dei laboratori e delle attività del liceo “G.Pellecchia”. Ora non resterà che attendere i frutti di questa particolare performance! F. Pensabene

18 febbraio 2016 0

Sei arresti a Caserta. Duro colpo inferto ad un gruppo criminale di stampo mafioso riconducibile al clan Belforte.

Di redazione

Questa mattina nell’ ambito di una complessa attività di indagine coordinata dai magistrati della procura di Napoli- direzione distrettuale antimafia- i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Caserta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip presso il tribunale di Napoli, nei confronti di 6 indagati.Quattro uomini e due donne. Sono risultati essere gravemente indiziati a vario titolo di associazione di tipo mafioso, estorsione aggravata e associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. Le indagini,avviate nel 2012, hanno consentito agli inquirenti di ricostruire una serie di episodi criminosi commessi. È emersa l’esistenza e l’operatività di un gruppo criminale di stampo mafioso riconducibile a Giovanni Capone,referente del clan Belforte sul territorio di Caserta, ai suoi familiari e collaboratori che si sono resi responsabili di richieste estorsive a commercianti della zona. . Una serie di richieste di pizzo ai danni di commercianti in cambio di una ipotetica protezione.

Contestualmente gli inquirenti hanno individuato due organizzazioni criminali dedite allo smercio di stupefacenti in zona Parco dei fiori e rione Vanvitelli. Nel linguaggio convenzionale la droga veniva chiamata “caffè, cioccolata, torta”. Addirittura uno dei gruppi aveva creato una rete di solidarietà per i momenti di difficoltà economiche con contatti periodici per sollecitare la ripresa dei consumi nei periodi di allontanamento dal consumo. Sono stati inoltre sequestrati 900 gr do droga di vario tipo tra cocaina, hashish e marijuana. N.C.