pubblicato il24 febbraio 2016 alle 19:34

Arrestano il figlio e genitori arrivano alla Polstrada “contromano” e con revisione falsa, denunciati

Aprilia – Raggiungono nel distaccamento di polizia stradale Aprilia il figlio arrestato perché latitante dall’aprile dello scorso anno e imboccano contro mano la strada davanti agli uffici di polizia per parcheggiare su un marciapiedi.

Così la coppia di genitori bulgari ha rimediato multe per 400 euro, la denuncia per uso di atto falso dato che la revisione della loro Mercedes era palesemente contraffatta e il sequestro della macchina fino all’effettuazione della revisione. Il loro figlio, 23 anni, era finito nei controlli degli agenti della Stradale di Aprilia comandati dall’ispettore superiore Massimiliano Corradini, perché la targa della sua Polo risultava scoperta dall’assicurazione. Fermato sulla Pontina, lo stesso è risultato colpito da un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma nell’aprile 2015, epoca questa in cui si è reso latitante dovendo lo stesso espiare un residuo pena detentiva. Portato negli uffici di polizia, mentre veniva arrestato, il giovane ha avuto la brillante idea di chiamare in suo soccorso i genitori.

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07