Escrementi di cane sui marciapiedi a Cassino, lo “sfortunato” lascia un messaggio al proprietario dell’animale

Escrementi di cane sui marciapiedi a Cassino, lo “sfortunato” lascia un messaggio al proprietario dell’animale

6 Febbraio 2016 0 Di Ermanno Amedei

Cassino – Ha calpestato gli escrementi di un cane e, “rimanendo in tema” ha lasciato un messaggio al padrone dell’animale nella speranza che il giorno dopo potesse leggerlo.

Ieri in via Pascoli a Cassino, lo sfortunato protagonista dell’incidente, evidentemente stufo di trovare “mine” lasciate sul marciapiedi, si è rivolto direttamente al proprietario dell’animale che periodicamente passeggia su quel tratto di camminamento invitandolo in maniera decisa, non solo ad un maggior rispetto per il prossimo ma anche a rispettare le leggi che impongono ai proprietari di a

nimali di raccogliere gli escrementi “prodotti” su aree pubbliche durante le passeggiate. Il problema a Cassino, ma a dire il vero anche altrove, è particolarmente sentito. I marciapiedi nascondono spesso trappole di diverso genere. Se è spiacevole inciampare in un buco o in una asperità del pavimento, piacevole non è calpestare gli escrementi e, magari non accorgendosene, continuare a camminare fino a portarsela a casa. Sicuramente l’argomento non è gustoso, ma il deciso invito fatto dallo sfortunato di turno, serve a ricordare ai proprietari di animali che gli escrementi vanno raccolti.

Ermanno Amedei

calpesta cacca e scrive cartello