pubblicato il29 febbraio 2016 alle 21:10

“L’età Desideriana, il secolo d’oro dell’abbazia di Montecassino” visto dagli studenti

Cassino – Giovedì prossimo, 3 marzo, dalle ore 9,30, presso il Teatro Manzoni di Cassino si terrà la presentazione dei lavori svolti da varie scuole del territorio sul tema:
“L’Età desideriana. Percorso di ricerca storica su la più felice stagione del Medioevo cassinese”. I saluti saranno affidati a Dom Donato Ogliari, Abate di Montecassino,
la Prof.ssa Giulia Orofino, delegata alla diffusione della cultura e della conoscenza per l’Università di Cassino, il Dott. Giuseppe Golini Petrarcone, Sindaco di Cassino.
I lavori svolti dagli studenti verranno presentati attraverso drammatizzazioni, mostre e documenti multimediali. 13 gli istituti coinvolti.
Presenteranno l’evento Gaetano Franzese e Maria Concetta Tamburrini.

faccedivita.it

L’attività, che quest’anno la Fondazione San Benedetto ha proposto alle Scuole,  è un lavoro di ricerca riguardante un momento fondamentale della storia medievale del nostro territorio: L’ETA’ DESIDERIANA, il secolo d’oro dell’abbazia di Montecassino. La finalità di questo studio è di far conoscere ed apprezzare un periodo  particolarmente ricco e significativo del Medioevo cassinese nella consapevolezza che, attraverso l’approfondimento ed il confronto di fonti diversificate, relative soprattutto a temi delle nostre radici, si consolida nei giovani la conoscenza storica e si favorisce la formazione del senso critico.
Lo studio ha focalizzato l’attenzione sull’epoca e sulla figura del grande abate Desiderio, personaggio poliedrico, fautore della rinascita spirituale e culturale di quel tempo, nonché promotore di un’intesa tra Papato e Normanni e artefice di un’intensa attività costruttiva che culminò nella riedificazione della basilica di San Benedetto, la cui impronta originaria si riscontra ancora oggi in alcuni elementi della moderna chiesa.

Con questo progetto la Fondazione San Benedetto ha invitato le Scuole del territorio a rileggere una pagina molto significativa della millenaria storia del Monastero benedettino e della Terra di San Benedetto. Dopo la “Pace di San Germano” del 1230, rievocata lo scorso anno nel cortile del Palazzo Badiale, ci si è spostati ancora più indietro nel tempo, fino all’XI secolo, mille anni fa circa, per conoscere un periodo che viene definito “il secolo d’oro di Montecassino… la più felice stagione del Medioevo cassinese”, l’Età desideriana, appunto.
Alle Scuole sono stati proposti temi di approfondimento su diversi aspetti che caratterizzarono quell’epoca (gli eventi salienti, i personaggi, le arti, la cultura, le tecniche, l’organizzazione) argomenti scelti e assegnati anche tenendo conto della specificità dei diversi indirizzi di studio.

Ogni Scuola ha sviluppato il tema scelto, adottando liberamente la modalità di presentazione dei risultati. Sono stati realizzati  lavori da esporre nella mostra, drammatizzazioni, dialoghi, prodotti multimediali.
E’ un lavoro che può essere definito “collettivo”, intorno ad un’area tematica comune, ma “parcellizato”, perchè ogni tema rappresenta una singola tessera di un più ampio  mosaico.

La manifestazione finale del 3 marzo, nel teatro Manzoni, con la presentazione in sequenza dei lavori prodotti, propone  un percorso conoscitivo che permetta di riaccostare le singole tessere formando un  quadro d’insieme in grado di fornire una visione organica dell’intera ricerca.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07