pubblicato il10 febbraio 2016 alle 19:45

Rubano una tonnellata di rame alla Videocon di Anagni e nella fuga imboccano contromano l’Autostrada

Anagni – Hanno razziato il rame dagli impianti elettrici della ex Videocon di Anagni, e nella fuga hanno seminato il panico sull’autostrada Roma Napoli. Protagonisti della vicenda sono sei uomini, tutti rumeni di età compresa tra i 30 e i 45 anni domiciliati presso il campo nomadi di Napoli arrestati dai carabinieri della compagnia di Anagni.

Gli uomini del capitano Camillo Meo all’alba li hanno sorpresi mentre uscivano a bordo di un furgone, dall’ex fabbrica dismessa. All’alt hanno risposto accelerando. Ne è nato un inseguimento prima sulla via Casilina, poi sull’autostrada che hanno imboccato contromano nel tentativo di fuggire ai carabinieri che li tallonavano e che nel frattempo sono stati raggiunti da rinforzi. Quando hanno capito che ormai non avevano via di fuga, hanno bloccato il mezzo e hanno tentato la fuga a piedi venendo, però, raggiunti ed arrestati dai militari. Nel furgone avevano una tonnellata di rame che al mercato nero avrebbe fruttato loro circa 12mila euro.

L’attività di contrasto al fenomeno dei furti dell’oro rosso ha permesso alla Compagnia di Anagni di arrestare, nel 2014 e 2015, 26 persone tutte di nazionalità straniera e sequestrare diverse tonnellate di rame.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07