pubblicato il18 febbraio 2016 alle 11:50

Sei arresti a Caserta. Duro colpo inferto ad un gruppo criminale di stampo mafioso riconducibile al clan Belforte.

Questa mattina nell’ ambito di una complessa attività di indagine coordinata dai magistrati della procura di Napoli- direzione distrettuale antimafia- i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Caserta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip presso il tribunale di Napoli, nei confronti di 6 indagati.Quattro uomini e due donne. Sono risultati essere gravemente indiziati a vario titolo di associazione di tipo mafioso, estorsione aggravata e associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. Le indagini,avviate nel 2012, hanno consentito agli inquirenti di ricostruire una serie di episodi criminosi commessi. È emersa l’esistenza e l’operatività di un gruppo criminale di stampo mafioso riconducibile a Giovanni Capone,referente del clan Belforte sul territorio di Caserta, ai suoi familiari e collaboratori che si sono resi responsabili di richieste estorsive a commercianti della zona. . Una serie di richieste di pizzo ai danni di commercianti in cambio di una ipotetica protezione.

Contestualmente gli inquirenti hanno individuato due organizzazioni criminali dedite allo smercio di stupefacenti in zona Parco dei fiori e rione Vanvitelli. Nel linguaggio convenzionale la droga veniva chiamata “caffè, cioccolata, torta”. Addirittura uno dei gruppi aveva creato una rete di solidarietà per i momenti di difficoltà economiche con contatti periodici per sollecitare la ripresa dei consumi nei periodi di allontanamento dal consumo. Sono stati inoltre sequestrati 900 gr do droga di vario tipo tra cocaina, hashish e marijuana.
N.C.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07