Giorno: 18 marzo 2016

18 marzo 2016 0

La tradizione del “Fuoco di San Giuseppe” continua a vivere a Cassino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Vista dall’alto, questa sera, la campagna del Cassinate si illumina di mille fiammelle. Sembra ancora viva la tradizione del “Fuoco di San Giuseppe” che vede i devoti nella sera della vigilia del Santo, accendere grossi e scoppiettanti falò e restarvi intorno per godere del tepore. “E’un modo per esorcizzare l’inverno – spiega Giuseppe Sacco che ha realizzato il suo Fuoco rinnovando la tradizione a Cassino in via crocifisso – Nasce dall’esigenza di pulire le campagne dai resti delle potature. Il valore simbolico, a ridosso della Pasqua, é illuminare la strada alla vita che rinasce. Dopo il fuoco la primavera”. Er. Amedei

18 marzo 2016 2

La Forestale indaga sui lavori nell’area archeologica di Cassino

Di admin

Cassino – La Guardia Forestale sembra si stia interessando alla vicenda dei lavori di pulizia o sbancamento nella zona archeologica di Cassino denunciati dagli ambientalisti. Grossi e Avella, nei giorni scorsi, hanno denunciato i lavori ritenendoli invasivi anche perché effettuato con l’ausilio di un escavatore cingolato. I forestali sono stati visti più volte sui luoghi dell’intervento, e presso l’ufficio tecnico del comune probabilmente per verificare l’iter autorizzativo dei lavori. Conferma a quanto diciamo anche una nota scritta da Enzo Evangelista, Tecnico scientifico della Sovrintendenza il quale pone anche dei quesiti. Il tecnico, si legge nella nota, sarebbe stato ascoltato dai Forestali nei locali del museo archeologico, e avrebbe rilasciato dichiarazione spontanea.

“Mi sono attenuto a quanto mi compete e nel pieno rispetto dei miei poteri per la difesa e la salvaguardia del patrimonio artistico e storico. Io mi chiedo – continua Evangelista – lavoriamo nell’area del museo Archeologico dal 1979 con continui interventi di manutenzione su strutture con taglio di piante e erbacce e sfalcio su aree erbose senza essere stati contestati per danno”. Per concludere Evangelista avanza un dubbio. “Ai signori che contestano l’operato chiedo, è legale effettuare foto e video con drone su un’area archeologica protetta con vincolo archeologico di prima categoria e con il divieto specifico di effettuare foto e video?”. Insomma la vicenda sembra assumere tosi sempre più accesi. Ermanno Amedei

18 marzo 2016 0

Basket: La Virtus Cassino affronta la capolista Eurobasket Roma

Di redazionecassino1

Sarà, comunque vada, una grande serata di basket, quella che attende il palcoscenico del Palasport del Soriano di Atina alle ore 18.00 di sabato 19 marzo. Si affronteranno per l’undicesima giornata del Campionato nazionale di Serie B, girone C, regular season, 2015-16, la Virtus Cassino e la prima del ranking stagionale, quell’Eurobasket Roma che sta dettando legge in lungo e in largo in questa competizione. La stagione agonistica che prepara alla post season infatti sta entrando nel vivo e le formazioni impegnate nella definizione della griglia play off, stanno affilando le armi per definire il tabellone che animerà il prossimo mese di maggio e che tante emozioni regalerà agli amanti di questo sport. Siamo dunque ad una sorta di dentro o fuori per la Virtus Cassino per rimanere agganciata al treno delle prime quattro . Sì perché la sconfitta patita alla ripresa del Campionato , dopo la sosta per le final four di Coppa Italia , per mano di Scauri non è passata indolore per gli uomini con la V rossoblù sul petto . I pontini hanno schiaffeggiato pesantemente le ambizioni degli uomini di Vettese scoprendo l’amara verità , se mai ce ne fosse bisogno, che in questo campionato l’equilibrio è sempre al proscenio. Mai bisogna sottovalutare gli impegni e soprattutto l’equilibrio ormai regna sovrano in tutte le gare da qui al 23 aprile prossimo data della conclusione della stagione regolare . Fino ad allora infatti ci saranno ben 10 punti a disposizione per i contendenti. La BPC Virtus Cassino attualmente occupa la quinta posizione della classifica stagionale a due punti da Palermo , a quattro da Palestrina che la precedono. La Virtus Cassino ha invece alle spalle rispettivamente in sesta e settima posizione Scauri e Scafati . Il duo che insegue le velleità virtussine sono a 4 punti dai rappresentanti della Terra di San Benedetto. Sarà quindi un finale di stagione quanto mai affascinante e ricco di suspense e pathos. La BPC Virtus Cassino in sede di valutazione dei prossimi impegni ha però oggettivamente il calendario più complicato o complesso . La formazione di Vettese per tale motivo deve in fretta scrollarsi di dosso le scorie del risultato negativo di sabato scorso e riprendere la corsa verso la post season che non appare compromessa; la Virtus infatti con soli due punti sarebbe matematicamente ammessa ai play off per il secondo anno consecutivo nel terzo campionato nazionale . Prossimo avversario della BPC sarà dunque Eurobasket Roma . Nell’ultimo turno di campionato il testacoda, come nelle previsioni, la sfida contro Venafro, per gli uomini di coach Bonora, non ha creato grossi grattacapi ai romani , in grado di tornare comodamente e prepotentemente a prendere confidenza con i due punti della vittoria in campionato dopo la pausa, infausta , solo per il risultato di finale , ma ricca di grandi soddisfazioni di Coppa Italia. Come nelle previsioni dicevamo, la sfida contro il fanalino di coda non ha creato grossi ostacoli agonistico per gli uomini del presidente Armando Buonamici , in grado di controllare dal primo all’ultimo minuto il ritmo del match e volgerlo in greve a proprio favore. Le assenze (Birindelli, Petrucci ed il giovane Cicchetti) ed i riposi precauzionali (appena 6’, i primi, per Righetti) hanno piuttosto consentito al forte coach romano, Bonora, di ampliare sin da subito le rotazioni e coinvolgere chi, under compresi poteva aver avuto meno minutaggi ridotti più del solito nelle ultime partite, raccogliendo indicazioni definite incoraggianti dal punto di vista dell’impegno e della concentrazione da tutto l’entourage capitolino. Ne è nata non solo la miglior prestazione offensiva stagionale per i biancoblù dell’Eurobasket . 99 punti messi a referto, ma anche una gara in cui, eccezion fatta per i primi otto minuti, affrontati coraggiosamente ed a viso aperto da un Venafro che ha cercato di rimanere il più possibile a contatto, la capolista ha dato subito l’accelerata giusta alla gara, senza correre rischi, come invece accaduto prima di Natale contro l’altro fanalino di coda , Fondi. Messa da parte in fretta la venticinquesima giornata con la ventitreesima vittoria stagionale, l’attenzione del roster romano si rivolge ora all’interessante sfida di sabato prossimo contro la BPC Virtus Cassino, ultimo scontro d’alta classifica per un finale di stagione in cui mancano, allo stato attuale, appena quattro punti all’Eurobasket , come dicevamo sui dieci disponibili, per avere la matematica certezza del primo posto finale . Vedremo, allora, quale sarà l’andamento di una gara contro un potenziale avversario playoff dei romani , la BPC Virtus Cassino, che già all’andata (vinse Roma solo nelle battute finali per un risicato margine , 82-77) mise in seria difficoltà Marcelo Dip e compagni. La squadra del presidente Buonamici è comunque ed intanto matematicamente certa di essere tra le prime quattro posizioni del campionato: il miglior risultato della storia cestistica del sodalizio romano , superiore anche al quinto posto della scorsa stagione regolare che poi comunque sfociò nella fantastica finale di play off contro Rieti . Dunque date tutte queste premesse sarà sicuramente una gara complicata e dura dal punto di vista agonistico per Vettese ed i suoi ragazzi . “E’ la formazione più completa dal punto di vista tecnico e tattico a mio modo di vedere e la classifica di solito non mente a questo punto della stagione “ commenta il DS dei rossoblù cassinati , il dott. Leonardo Manzari “Abbiamo nel tempo imparato a conoscerne la caparbietà e la cattiveria agonistica , le abilità individuali e di squadra , in buona sostanza sono i più forti. Sono in grado di gestire le partite ed indirizzarle sempre a proprio vantaggio con una sagacia tattica impressionante . E’ un roster di altissima qualità impreziosito da atleti di sicuro talento e rendimento. Noi proveremo a mettere loro i bastoni tra le ruote di una marcia trionfale. Dovremo fare la gara perfetta come team ma potrebbe anche non bastare perché sono davvero di un altro pianeta . “ continua il dirigente rossoblù “Voglio poi sottolineare come sarà davvero una gara speciale per noi della Virtus Cassino . Infatti al sodalizio dell’amico Armando Buonamici ci lega un amicizia di lungo corso. Consolidata nel tempo “continua Manzari “Noi siamo onorati di avere il suo team ad Atina per questa splendida kermesse agonistica che sono sicuro avrà una grande cornice di pubblico”. La palla a due sarà alle ore 18.00 di sabato 19 marzo . I confronti diretti in competizioni ufficiali tra le due formazioni sono nettamente a favore dei romani che in tre occasioni hanno sempre vinto .

Classifica della serie B G V P 1 Eurobasket Roma 46 25 23 2 2 Napoli 40 25 20 5 3 Palestrina 38 25 19 6 4 Palermo 36 25 18 7 5 BPC Virtus Cassino 34 25 17 8 6 Scafati 30 25 15 10 7 Scauri 30 25 15 10 8 Empoli 28 25 14 11 9 Catanzaro 24 25 12 13 10 LUISS Roma 24 25 12 13 11 Stella Azzurra Roma 18 25 9 16 12 Viterbo 18 25 9 16 13 Maddaloni 14 25 7 18 14 Isernia 8 25 4 21 15 Fondi 6 25 3 22 16 Venafro 6 25 3 22

18 marzo 2016 0

Laboratori della cocaina nel condominio di casa, quattro arresti a Frosinone

Di admin

Frosinone – Li hanno sorpresi mentre scioglievano la droga con i fornellini da cucina in un alloggio al terzo piano in via Bellini a Frosinone. Quattro uomini, tre albanesi e un rumeno sono stati arrestati questa notte dagli agenti della squadra mobile di Frosinone diretta dal vice questore Carlo Bianchi. Gli agenti sono arrivati a quell’alloggio anche grazie alle richieste di aiuto, a volte disperate dei residenti del quartiere costretti a subire il via vai della clientela, a qualsiasi ora del giorno e della notte. L’appartamento, infatti, oltre a fungere da laboratorio di preparazione della droga, veniva usato anche per lo spaccio delle dosi. Una attività fatta con estrema sfacciataggine tanto che, come la merce fosse la stessa di quella venduta dai supermercati, il prezzo della droga veniva reclamizzato attraverso una grossa scritta in vernice nera apposta sulla parete esterna dello stabile che reca la dicitura “0.3 – 20 E”. Gli agenti hanno appurato che le dosi, del peso di circa 0,30 grammi ciascuna, erano vendute proprio al prezzo di 20 euro. Gli agenti hanno sequestrato all’interno dell’abitazione circa 150 grammi di cocaina – in parte sfusa e in parte già suddivisa in oltre cento dosi – 4 bilancini elettronici di precisione, materiale da taglio e per il confezionamento dello stupefacente e oltre mille euro in banconote di piccolo taglio.

18 marzo 2016 0

Si schiantano contro un albero, due morti ad Anagni

Di admin

Anagni – E’ tragico il binancio dell’incidente stradale avvenuto alle 13.20 circa sulla via Casilina ad Anagni. I soccorritori non hanno potuto fare altro che contare due morti, gli occupnati di una Saab che, per cause ancora al vaglio dei carabinieri, ha perso il controllo finendo per schiantarsi contro un albero. Nessuna speranza di sopravvivenza per quelli che sembrano essere due uomini, dato che l’auto ha impattato con l’atofusto proprio sulla capotta schiacciando l’abitacolo e il suo carico umano. Er. Amedei

18 marzo 2016 0

Omicidio Zuena, il killer arriva in taxi

Di admin

Fondi – E’ arrivato a Formia con il treno, lo sciopero ha fermato il convoglio ed è stato costretto a prenderte un taxi per raggiungere la casa dello zio di Fondi che avrebbe dovuto rapinare, ma che alla fine ha anche ucciso a coltellate. Questa l’ipotesi investigativa per la quale gli uomini del commissariato di polizia di Fondi, diretto dal vice questore Massimo Mazio, e i loro colleghi della squadra mobile di Latina diretti dal vice questore Antonio Galante, hanno arrestato Antonio Fragione 33 enne, originario di Terracina, ma domiciliato da qualche tempo a Napoli. Proprio nel capoluopgo campano è stato arrestato per l’ipotesi di reato di omicidio pluri aggravato a scopo di rapina e rapina in abitazione aggravata. L’omicidio è quello di Vincenzo Zuena, il 69enne di Fondi ucciso a coltellate nella sua abitazione in via Madonna delle Grazie lunedì pomeriggio. Gli investigatori sono arrivati a lui attraverso una serie di immagini video riprese, ma soprattutto dalla testimonianza del tassista che lo ha prelevato alla stazione di Formia, per portarlo in via Madonna delle Grazie a Fondi. L’avrebbe atteso in un bar il ritorno del giovane che gli aveva chiesto di aspettarlo. Quindici minuti di assenza, circa, il tempo di uccidere lo zio con una decina di coltellate e portargli via alcune centinaia di euro. Ovviamente il tassista non si sarebbe accorto di nulla e, al ritorno del giovane, avrebbero contrattato il viaggio di ritorno, non a Formia, ma direttamente a Napoli. Una spesa di circa 150euro, parte, probabilmente, dei soldi presi dalla casa della vittima. La collaborazione del tassista, le immagini, le intercettazioni hanno permesso agli agenti di chiudere il quadro e far scatatre le manette. Ermanno Amedei

18 marzo 2016 0

Omicidio Zuena, arrestato il nipote

Di admin

Fondi – Il cerchio si è chiuso e le manette sono scattate ai polsi di un parente di Vincenzo Zuena, l’uomo ucciso lunedì sera a coltellate in via Madonna delle Grazie a Fondi. Questa mattina nel napoletano, è stato arrestato di un nipote della vittima, indagato per aver commesso l’efferato omicidio infliggendo una decina di coltellate allo zio. Alle 12 in procura a Latina saranno resi noti i dettagli della vicenda. Er.Amedei

18 marzo 2016 0

Modello Scampia a Frosinone, scoperta centrale e laboratorio della droga in un palazzo. Quattro arresti

Di admin

Frosinone – Laboratori per la droga che fungeva anche da centrale dello spaccio sul modello di Scampia a Napoli è stato scoperto in pieno centro a Frosinone nella zona Cavoni, dagli agenti della Squadra Mobile. Un blitz che ha portato all’arresto di quattro persone, probabilmente i promotori dell’iniziativa illegale che tenevano le fila di altri spacciatori più piccoli. Il tutto avveniva in una palazzina abitata da altre persone estranee alle attività illecite del gruppo e ne subivano le pressioni per essere costrette al silenzio. In mattinata i dettagli della vicenda. Er. Amedei