Giorno: 23 marzo 2016

23 marzo 2016 0

Muore a 38 anni. Sconcerto a Pignataro

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Pignataro Interamna- Sconcerto e dolore per la scomparsa improvvisa di un 38enne. L’uomo A.M. P. è deceduto nella serata di oggi presso la sua abitazione. È stato colto da un malore improvviso, presumibilmente un infarto. Inutili i soccorsi avvisati tempestivamente dai familiari. Sembrerebbe dalle prime informazioni che i sanitari nulla abbiano potuto fare, ma solamente constatarne il decesso. Il 38enne era molto conosciuto anche nella vicina comunità di Piedimonte San Germano. Foto d’archivio

23 marzo 2016 0

Allerta attentati terroristici, il prefetto chiede ai cittadinanza di segnalare situazioni sospette

Di admin

 

Frosinone – In seguito agli attentati di Bruxelles, il prefetto di Frosinone ha riunito il coordinamento delle Forze di Polizia per definite nel dettaglio le misure di prevenzione generale e controllo da adottare. Il prefetto Emilia Zarrilli e i vertici delle forze di polizia, olrre a stabilire i punti ritenuti sensibili su cui aumentare la vigilianza, ha rivolto alla cittadinanza un accorato appello a tutti i cittadini di voler segnalare tempestivamente, agli organi competenti, eventuali situazioni o atteggiamenti sospetti o di pericolo.

23 marzo 2016 0

Il Volley Sermoneta verso i play off

Di redazionecassino1

Inizia a tirare le somme di questa stagione la Asd Volley Sermoneta, una delle realtà che compongono l’universo delle discipline sportive praticate a Sermoneta. Dal 2007 le squadre si allenano presso la palestra della scuola di Pontenuovo, una sede che porta loro fortuna visto che quest’anno la prima squadra – che milita in II divisione – avrà l’accesso matematico alle fasi dei Play Off per giocarsi la promozione. La società, presieduta da Enrico Guidi, dal 2007 è a Sermoneta ed ha un settore giovanile con tanti iscritti. Con lui c’è Emanuela Lo Russo che allena gli under 12 e under 13, Maria Cristina Lo Russo e Raffaella Figliamonti che si occupano dell’under 13-under 16, mentre ad allenare l’under 18 II divisione sono Giorgio e Matteo Felici, l’under 12 “mini” è curato da Jessica Parpinel e Valentina Gasparotto. Infine, il minivolley è curato da Jessica Parpinel e Sonia Caldon. Un team affiatato che impiega energie e tempo per la crescita sana dei piccoli pallavolisti. «Faccio i miei complimenti a tutto lo staff per l’impegno che mettono da molti anni nel volley portando il nome di Sermoneta in tutta la Provincia e in giro per la Regione», spiega il delegato allo sport Mauro Battisti: «una bellissima realtà di cui siamo orgogliosi».

23 marzo 2016 0

Cassino Ovest Doc e 03039 Sora si aggiudicano i tornei dei rispettivi gironi. Ora via ai play off

Di redazionecassino1

Chiusi i tornei d “Eccellenza”, resta solo quello di Promozione giunto alla 22esima giornata, si apre la fase dei play off che inizierà dopo le festività pasquali secondo i calendari prefissati. Nel girone “A” si è aggiudicato il primato la formazione di Losani, Cassino Ovest Doc, mentre nel girone “B” 03039 Sora ha chiuso in prima posizione il torneo. Le due compagini hanno dato vita ad un incontro fra capolista dei rispettive gironi che si è concluso, dopo i tempi regolamentari, in sostanziale equilibrio a reti inviolate. Ci sono voluti i supplementari e i calci di rigore per decretare la vittoria del match che è andato alla formazione cassinate Cassino Ovest Doc per 4 a 3. In Promozione continua la strada verso il successo di Caira che nel turno scorso ha avuto ragione per 2 a 0 di Labbirra, incrementando il proprio vantaggio, ormai incolmabile a sedici punti, su Castrocielo fermato in casa da un pareggio. 1 a 1, con il fanalino Bellaria. F. Pensabene

23 marzo 2016 0

La lotta all’abusivismo al mercato di Cassino frutta 30mila euro

Di admin

Cassino – Il contorllo del mercato cittadino avviato da febbraio di quest’anno ha fruttato alle casse del Comune di Cassino circa 30 mila euro. Lo rende noto in una nota stampa l’assessore alla polizia municipale Igor Fonte che rivendica così risultati importanti contro l’abusivismo al mercato settimanale dell’ortofrutta. “Un’azione – ha detto Fonte – che è stata sollecitata anche dal Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli che in occasione di un incontro del comitato ordine e sicurezza ha chiesto una mappatura definitiva del mercato dell’ortofrutta. Un’attività che già avevamo programmato e che a partire dal mese di febbraio la Polizia Locale ha iniziato a svolgere realizzando, dopo moltissimi anni, una mappatura completa degli ambulanti e delle relative licenze. Nell’attività di controllo è emerso che molte delle concessioni degli ambulanti erano scadute e che alcuni spuntisti non pagavano l’occupazione di suolo pubblico. In queste settimane, quindi, si è provveduto a regolarizzare la posizione di tutti i banconisti e gli spuntisti che sono risultati privi di autorizzazioni. Grazie ai controlli da febbraio ad oggi il comune di Cassino ha incassato circa 30 mila tra gli spuntisti, ovvero quei commercianti ambulanti che pur non avendo posto fisso nel mercato settimanale  vi trovano spazio per poter esercitare l’attività, e banconisti cui era scaduta la licenza. In alcuni casi si è venuti incontro agli ambulanti che avevano una situazione pregressa di mancati pagamenti rateizzando le somme per poter rinnovare la concessione. Un’azione, quindi, che ha dato i suoi  frutti oltre che sotto il profilo economico, anche e soprattutto in termini di ordine all’interno del mercato settimanale dell’ortofrutta. Sono tutti interventi mirati non solo a reprimere l’abusivismo commerciale, ma anche a prevenirlo attraverso un presidio delle zone in cui si svolgono i mercati. Proprio per questo l’impegno l’attività di controllo e quella sanzionatoria nei confronti degli abusi e del mancato rispetto delle regole continueranno con maggior vigore anche per altri rami del mercato al fine di affermare con forza i valori ed i principi della legalità nell’ambito del commercio sulle aree pubbliche”.

 

 

 

23 marzo 2016 0

Attentato terroristico in Belgio, per terra non sono rimasti nè Re né generali

Di admin

di Max Latempa

Hanno riempito di immigrati clandestini le nostre città, i nostri borghi, finanche le baite sulle alpi.

Hanno impiegato uomini e mezzi e speso miliardi per andare addirittura a prendere in mare i profughi che stavano violando la legge.

Hanno banchettato e stretto la mano a monarchi assolutisti ed emiri vari che spendono soldi a palate per islamizzare il mondo e per foraggiare gruppi estremisti.

Hanno permesso che l’ idea della civiltà multietnica diventasse un dogma, come se prima ci fosse stato solo il nulla.

Hanno colpevolmente dimenticato che da mille anni lo scontro di civiltà è insanabile perché si tratta di vivere la vita e la libertà con criteri totalmente opposti. Roncisvalle e le Crociate, Vienna e Navarino. I Saraceni. Gli stolti non sanno che la storia insegna e si ripete.

Hanno pianto in TV ed anche questa volta hanno tenuto i loro pomposi discorsi sulla democrazia in pericolo e sulla risposta ferma che bisogna dare dopo l’ennesimo attentato di matrice islamica nel cuore dell’Europa.

Hanno fatto capire che non possono risolvere subito un problema di così vasta portata, che ci vorranno anni.

Hanno detto che in questi momenti i cittadini debbono stringersi intorno alle istituzioni, cioè a loro.

Sono morte ancora una volta tante persone innocenti. Persone che andavano al lavoro, che prendevano l’ aereo o la metro, persone come tutti noi. I soldatini del ventunesimo secolo che si immolano per Re e generali.

Le bombe questa volta sono arrivate fino a Bruxelles, nel cuore dell’elefante corrotto e malato.

Sono morti i soldatini che viaggiavano ignari nei vagoni di una metro che doveva essere fermata già da un’ora, dopo la prima bomba all’aeroporto.

Mentre anche questa volta a terra non ci sono né Re nè generali.

23 marzo 2016 0

Attentato terroristico in Belgio, coppia di fidanzati ciociari salvi per miracolo

Di admin

Due giovani del Cassinate, di Roccasecca lui, di Colfelice lei ieri mattina sono miracolosamente scampati all’attentato all’aeroporto di Bruxelles. Si tratta di Massimiliano Rizza e Jennifer Fraioli.

“Dovevamo prendere l’aereo per tornare a casa per le vacanze pasquali ma quando siamo entrati in aeroporto abbiamo sentito gli spari e poi le due esplosioni mentre stavamo salendo al piano superiore. Dovevamo fare colazione proprio nel ristorante dove è esplosa la bomba ma la fortuna e una serie di coincidenze ci hanno fatto cambiare programma. Inizialmente non sembrava un attentato anche se il secondo boato è stato fortissimo, pensavamo ad un incidente. La gente ha iniziato a correre e abbiamo visto anche persone ferite. Siamo usciti tutti fuori fin quando, per aiutare le persone ferite siamo rientrati ma qualcuno ci ha detto di andare via perchè c’era stato un attentato terroristico”. Successivamente i due fidanzati hanno raggiunto a piedi a circa tre chilometri dall’aeroporto la mamma di Jennifer che li aspettava in auto e si sono rifiugiati a casa.

Antonio Nardelli

23 marzo 2016 0

Il coraggio della felicità. Sarà presentato il libro di Casavecchia e Loperfido

Di redazione

Ceprano- Sarà presentato il giorno 26 marzo alle ore 17,30 presso la sala consiliare Sandro Pertini il libro “il coraggio della felicità. Il suicidio nelle voci dei sopravvissuti ” di Stefania Casavecchia e Antonio Loperfido. Il dibattito sarà animato dagli interventi della dottoressa Valentina Lombardi e dalla dottoressa Letizia Mollica. Le letture sono affidate a Evelina Nazzari. Sarà presente anche il sindaco Marco Galli. La manifestazione è promossa dall’ associazione AMA di Ceprano onlus che si occupa di mutuo soccorso per Ceprano e la provincia di Frosinone e soprattutto di elaborazione del lutto e prevenzione del suicidio. La tematica del suicidio e del disagio emotivo viene accuratamente affrontata nel libro e risulta essere particolarmente interessante poiché offre tantissimi spunti di riflessione. N.C.

23 marzo 2016 0

Perde il controllo della propria auto. Tanta paura, giovane illeso

Di redazione

Piedimonte– Un giovane operaio 23enne nel primo pomeriggio di oggi, poco dopo le 13.00, ha perso il controllo della propria auto, una Fiat Punto, sulla strada provinciale che da Piedimonte porta a Pignataro Interamna, in territorio di Piedimonte Contrada Ruscito. Per cause da chiarire è uscito fuori strada finendo in un fosso e poi andando a planare poco più avanti nei pressi dell’ ingresso di un’abitazione. Fortunatamente il ragazzo non ha riportato ferite gravi anche grazie all’ apertura dell’ airbag. Solo qualche escoriazione. L’auto è stata rimossa da alcune persone accorse sul posto per evitare disagi alla circolazione e sicurezza stradale. N.C.

23 marzo 2016 0

Attentato terroristico in Belgio, tra le vittime anche una italiana

Di admin

 

Belgio – È stato fissato a 34 il numero delle vittime dell’attentato di ieri a Bruxelles trale persone morte all’aeroporto e quelle alla fermata della metro. Un dolore enorme per la comunità europea intesa come gruppo di uomini e donne legate dagli stessi valori civili e culturali. Pare ormai vi sia anche la certezza che quel dolore possa toccare ancor più da vicino il nostro Paese dato che tra le vittime vi sia una donna italiana o, quantomeno italo belga. In queste ore i suoi familiari ne stanno riconoscendo la salma o ciò che ne resta. Molte le persone tra studenti e lavoratori della provincia di Frosinone che sono stati testimoni delle barbarie rivendicate dai criminali dell’Isis. Adesso, si aspetta di comoscere la località da dove era partita l’italiana che ha pagato il prezzo più alto.

Er. Amedei