Giorno: 28 marzo 2016

28 marzo 2016 0

Sub infiocina a Ponza una donna in stato di gravidanza di Ferentino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ponza – Sarà denunciato per lesioni colpose il 47enne originario di Napoli che ieri pomeriggio ha ferito con un colpo di fiocina partito, a quanto pare, accidentalmente una 40enne di Ferentino in avanzato stato di gravidanza. Pare che i due facessero parte di una comitiva che ieri mattina è uscita in barca. L’incidente sarebbe avvenuto nel pomeriggio quando al sub, di ritorno da una battuta di pesca, è partito accidentalmente dal fucile un colpo di fiocina che si è conficcato nel fianco della donna. Immediati i soccorsi. La donna è stata trasportata prima a terra presso l’ambulatorio dell’isola, poi, in elicottero al San Camillo di Roma. Per fortuna nessuna conseguenza grave, la gravidanza non sarebbe a rischio. A concluse delle indagini dei carabinieri della compagnia di Formia, per l’uomo si prefigura la denuncia per lesioni colpose.

28 marzo 2016 0

Rogo in un’azienda di calcestruzzi. Distrutte due motobetoniere a Ss.Cosma e Damiano

Di redazione

Incendio in un’azienda di calcestruzzi. Distrutte due motobetoniere a Ss.Cosma. Due mezzi sono stati interessati, nella notte scorsa, da un incendio che si è sviluppato in un’azienda a Santi Cosma e Damiano (Lt). Il rogo è stato segnalato alla centrale dei vigili del fuoco di Latina poco prima dell’una. Sul posto, in via Ausente, è intervenuta la squadra di Castelforte. Le cause dell’ incendio sono ancora ignote ma si sospetta siano di natura dolosa. Uno dei due mezzi è stato interamente distrutto. L’altro invece seriamente danneggiato.

28 marzo 2016 0

Travolto dal treno a Itri. Si cerca la testa, vittima senza identità

Di redazione

Resta ancora senza identità la persona travolta dal treno ad Itri. Sabato sera, poco prima della mezzanotte, sulla tratta ferroviaria Roma Villa Literno è avvenuta la tragedia. I resti dell’ uomo sono stati rinvenuti a brandelli sulle rotaie. Purtroppo ancora non si conosce l’identità e il suo corpo ricomposto verrà sottoposto domani mattina all’esame autoptico nell’ obitorio di Formia. Gli investigatori della Polfer stanno cercando, oltre al nome della vittima, anche la testa. Sembra infatti che alla ricomposizione dei resti manchi proprio il cranio. Le ricerche proseguono lungo la linea ferroviaria fino a Villa Literno dove il convoglio è arrivato dopo l’investimento. Foto d’archivio