pubblicato il12 marzo 2016 alle 23:18

Calcio a 5: Sotto la pioggia il Venafro capolista pareggia a Sant’Elena Sannita

Si è giocata oggi, Sabato 12 Marzo, la nona giornata di ritorno del campionato regionale di Serie C1: il Venafro capolista ha pareggiato per 1 a 1 a Sant’Elena Sannita. Le inseguitrici, Miki Mike e Santa Croce del Sannio, hanno ambedue vinto, per cui il vantaggio del team guidato da Mister Stefano Nini si riduce a quattro lunghezze.

Con ancora quattro incontri da disputare il margine è considerevole, ma Mister Nini è decisamente contrariato per il risultato, visto che aveva chiesto ai suoi ragazzi di portare a casa i tre punti, con i quali il campionato si sarebbe quasi chiuso.
E la vittoria era stata quasi raggiunta, ma all’ultimo minuto i padroni di casa hanno trovato un palo-interno che ha decretato il definitivo pareggio.

Una gara che è iniziata in ritardo, alle 19,00, su richiesta del Sant’Elena, giocata in un campo all’aperto, al freddo sotto una pioggia costante.

“Sicuramente la partita è stata condizionata dalle condizioni climatiche”, dice Mister Nini, “Abbiamo disputato un buon primo tempo, in cui siamo andati in vantaggio con Peluso, e poi abbiamo creato tante occasioni da goal. Nella ripresa siamo un po’ calati, ma lo stesso abbiamo sprecato buone occasioni in area avversaria. Poi loro hanno pareggiato all’ultimo minuto, ma è normale se si non si mette dentro la palla quando si costruisce bene!”.

Parla letteralmente di ‘punti persi’ coach Nini, che avrebbe voluto giocarsi in tranquillità questo finale di stagione: “Non possiamo sprecare così queste occasioni, non si possono buttare al vento delle occasioni così. Non lo può fare una squadra come la nostra! Vedremo cosa non è andato e in settimana si lavora!”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07