pubblicato il25 marzo 2016 alle 20:20

Pontecorvo – Decreto ingiuntivo da 1,2 milioni di euro, il sindaco: “Atti alla Gdf “

Pontecorvo – Una tegola da un milione e 276 mila euro. Questo l’importo che una ditta che ha eseguito i lavori nella zona di Rio Canalello – San Martino, ha richiesto al comune di Pontecorvo.

“Si tratta di una richiesta pervenuta all’ufficio affari legali del comune di Pontecorvo tramite un decreto ingiuntivo. I lavori per il recupero del dissesto idrogeologico risalgono all’anno 2008 (giunta Roscia), sono stati collaudati nel 2012 (Giunta Notaro). A quanto ci risulta da una relazione preliminare chiesta agli uffici preposti nulla dovremmo dare alla ditta, perché il tutto è stato già saldato, per cui attendiamo la relazione definitiva degli uffici, nel frattempo nei termini di legge ci sarà la formale opposizione, ma non è tutto perché l’intero fascicolo concernente i lavori di rio Canalello saranno consegnati agli investigatori della Gruppo della Guardia di Finanza di Cassino. Riteniamo doveroso fare piena luce su tutti gli aspetti concernenti un appalto di circa 3 milioni di euro”. Lo comunica il sindaco Anselmo Rotondo in una nota stampa.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags:



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07