Giorno: 13 aprile 2016

13 aprile 2016 0

Festival dei giovani a Gaeta. Dal 14 al 16 aprile

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Gaeta– Prende il via il festival dei giovani. Da giovedì 14 aprile in piazza Monsignor Di Liegro si apre il grande evento pensato per i giovani e costruito da e con i giovani studenti degli ultimi anno delle scuole superiori italiane. Una kermesse di tre giorni che termina il 16 aprile. Si tratta di un appuntamento destinato a diventare annuale nato da un’idea di Strategica community srl realizzato in collaborazione con il comune di Gaeta, l’università Luiss Guido Carli ed il main sponsor Intesa San Paolo. È la prima espressione del progetto e web community Noi siamo il futuro. Un festival per incontrarsi, conoscersi e confrontarsi sui temi del futuro in un contesto inizialmente nazionale e successivamente europeo ed internazionale. La manifestazione è patrocinata dalla Regione Lazio e dal Coni ed è realizzata in partnership con Ferrero, Luiss Writing summer school e Umana. Comprenderà dibattiti,seminari di orientamento al futuro e scoperta delle nuove professioni, workshop, percorsi tematici e progetti, poi concerti, spettacoli e premiazioni. Il taglio del nastro e l’apertura del villaggio avverrà in piazza Monsignor Di Liegro alle ore 14.30. Alla cerimonia inaugurale parteciperanno il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, l’assessore al lavoro della regione Lazio Lucia Valente, il prefetto di Latina Pierluigi Faloni, il questore di Latina Giuseppe De Matteis, per la Luiss Guido Carli il direttore Giovanni Lo Storto, per Intesa Matteo Casagrande, per la Strategica Community Fulvia Guazzone e Franca Lizza. Il villaggio sarà benedetto dall’ arcivescovo di Gaeta Fabio Bernardo D’Onorio. Numerosi gli eventi in programma: il 14 aprile concerto inaugurale degli alunni dell’ orchestra dell’ istituto comprensivo Carducci e degli allievi del coro Madre Claudia Russo, performance Live giovani band, incontro con Giosada presso il teatro Ariston;il giorno 15 aprile lezione dell’ ex ministro della giustizia Paola Severino sul tema illegalità come freno allo sviluppo delle giovani generazioni e cittadinanza attiva, lezione del giornalista Francesco Giorgino, intervista di Giacomo Rosa a Luca Panalli presidente del comitato italiano paraolimpico, concerto di Baby K; il giorno 16 aprile incontro e dibattiti con Pino Insegno, la maratona di noi siamo il futuro. Tutte le informazioni sulla manifestazione sono disponibili sul sito www.noisiamoilfuturo.net oppure su www.comune.Gaeta.it e sulle piattaforme social Facebook e Twitter.

13 aprile 2016 0

Il cordoglio del mondo politico per la morte di Umberto Celani

Di admin

“Un grande uomo e un grande professionista, capace di raccontare questo territorio con onestà e passione, evidenziandone sia i pregi che i difetti. Un giornalista autentico, di quelli che le notizie le cercano e non le inventano. Con la scomparsa di Umberto Celani la nostra provincia perde una delle sue menti più lucide e geniali. L’auspicio è che il suo esempio e il suo insegnamento venga raccolto e portato avanti da quanti si avvicinano a questa nobile professione con l’obiettivo che Umberto ha sempre perseguito: “informare” nel significato più autentico del termine”. E’ quanto dichiara il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo.

“Una grande perdita per tutti noi. Ci lascia un grande uomo, un grande giornalista e un grande amico. Un uomo vero che con passione, coraggio, tenacia ed intelligenza ha dato molto alla nostra terra. Caro Umberto ci mancherai tantissimo e a me mancheranno le tue telefonate in cui mi invitavi a passare al giornale per fare quattro chiacchiere e qualche riflessione sulla politica e sulla nostra Juve. Caro Umberto ci lasci un grande vuoto e tanti sani valori da trasmettere ai nostri giovani. E’ quanto dichiara Francesco De Angelis.

“Umberto Celani è stato un grande professionista, un giornalista coerente ed imparziale. Un professionista che ha dato voce a chiunque avesse qualcosa da dire per il bene del territorio, al di là di tutto. Per lui non c’erano distinzioni da fare, il solo discrimine è sempre stata la capacità di contribuire al miglioramento di questa provincia. Umberto Celani lascia un grande vuoto e una grande eredità fatta di capacità e di idee”, lo ha dichiarato il già consigliere regionale Angelo D’Ovidio.

“Il nostro è un progetto politico chiaro che guarda alla città ed ai cittadini. Un progetto che ci consentirà di amministrare la città anche per i prossimi 5 anni. Lo abbiamo detto più volte, la nostra è una coalizione che guarda ad una pluralità di riferimenti culturali, che è in grado di abbracciare le forze migliori della città, alle associazioni che tanto hanno fatto e stanno facendo per Cassino. A tutti coloro che condividono questo progetto e le linee programmatiche che lo caratterizzano. Nostra prerogativa è quella di avvicinare sempre di più i cittadini alle istituzioni. Le forze civiche sono una risorsa fondamentale per la nostra città, così come lo sono quei partiti, o parte di essi, che riconoscono nella difesa dei principi fondamentali della nostra democrazia una priorità rispetto a qualsiasi lotta correntizia o interesse particolare. Nell’unione di queste realtà troveremo la forza necessaria per far proseguire nella città quel processo di rinnovamento e di legalità iniziato dalla mia amministrazione nel 2011. È partendo da questi presupposti che invito tutti coloro si riconoscono nel nostro progetto, a partire dalle forze politiche, a ragionare con responsabilità per il bene di Cassino, nella consapevolezza che la mia coalizione è composta da persone serie ed aperta ad accogliere tutte quelle figure della società civile ed associazioni che rappresentano una risorsa importantissima per la città. Un invito a condividere questo percorso che sono certo ci condurrà insieme alla vittoria ed a proseguire quel cambiamento avviato nel 2011 dalla mia amministrazione anche per i prossimi 5 anni.” È quanto emerge in una nota a firma del sindaco Giuseppe Golini Petrarcone.

13 aprile 2016 0

Elezioni amministrative, urne aperte il 5 giugno

Di admin

Frosinone – Il Prefetto di Frosinone Dr.ssa Emilia Zarrilli con decreto in data 12 aprile 2016 ha convocato per domenica 5 giugno 2016 i comizi elettorali per l’elezione diretta dei Sindaci e il rinnovo di 24 (ventiquattro) Consigli comunali.

L’eventuale turno di ballottaggio, al quale verranno chiamati i Comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti nei quali, al primo turno, nessun candidato ha ottenuto la maggioranza assoluta dei voti, è fissato per domenica 19 giugno 2016.

Sulla base delle disposizioni della legge Delrio (L. 7 aprile 2014 n. 56), che ha modificato la composizione numerica dei consigli comunali degli Enti con popolazione fino a 10.000 abitanti il numero dei consiglieri da eleggere per ciascun Comune chiamato al voto è quello riportato nell’allegata tabella.

SISTEMA PREVISTO DALL’ART. 71 DEL DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2000, N. 267

COMUNE

POPOLAZIONE LEGALE

ABITANTI N.

N. CONSIGLIERI

DA ELEGGERE

ACQUAFONDATA 282 10 ALVITO 2.852 10 CASALATTICO 641 10 CASTELNUOVO PARANO 902 10 CASTROCIELO 3.969 12 CASTRO DEI VOLSCI 4.903 12 COLLEPARDO 975 10 ESPERIA 3.903 12 FUMONE 2.180 10 MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 12.882 16 PASTENA 1.528 10 PIGNATARO INTERAMNA 2.558 10 ROCCASECCA 7.536 12 SGURGOLA 2.623 10 SUPINO 4.893 12 TERELLE 460 10 TORRE CAJETANI 1.388 10 TRIVIGLIANO 1.693 10 VALLECORSA 2.800 10 VICALVI 806 10 VITICUSO 372 10

SISTEMA PREVISTO DAGLI ARTT. 72 E 73 DEL DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2000, N. 267

COMUNE

POPOLAZIONE LEGALE

ABITANTI N.

N. CONSIGLIERI

DA ELEGGERE

ALATRI

28.609

16

CASSINO

33.658

24

SORA

26.247

16

13 aprile 2016 0

Si scagliano contro i poliziotti, quattro arrestati a Sora

Di admin

Sora – Nel pomeriggio di ieri un’auto “ civetta” del Commissariato P.S. di Sora era appostata in una zona periferica della città.

All’improvviso un’autovettura si ferma davanti ai due poliziotti e scendono due uomini di etnia rom, residenti a Sora, che riconoscono uno dei due poliziotti e cominciano ad inveire contro di lui. L’agente scende dall’auto di servizio e i due gli si scagliano contro colpendolo con calci e pugni, dandosi poi alla fuga.

Mentre l’altro collega chiede ausilio alla sala operativa il poliziotto colpito risale in macchina e si mette all’inseguimento.

La pattuglia della Polizia di Stato trova i due fuggitivi presso il locale ospedale dove erano stati raggiunti da altri appartenenti alla comunità Rom e, con la collaborazione colleghi giunti in ausilio, li blocca e li arresta.

Condotti presso il Commissariato dovranno ora rispondere davanti all’Autorità Giudiziaria dei reati di minaccia, lesioni aggravate e oltraggio a pubblico ufficiale.

13 aprile 2016 0

Cassino – Ladro acrobata maldestro cade dal balcone e viene arrestato

Di admin

Cassino – Questa mattina il personale del 118 informava la Centrale Operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Cassino che stava soccorrendo, in via Po un uomo rinvenuto riversa a terra (leggi la notizia precedente), apparentemente privo di vita, dopo che lo stesso era caduto da un balcone al primo piano del vicino palazzo.

Immediatamente sul posto si sono portati i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile e del Nucleo Operativo che,  sul posto venivano avvicinati da un cittadino di nazionalità cinese, lì residente, che riferiva che lo sconosciuto, riverso sul marciapiede era stato, poco prima, dallo stesso sorpreso all’interno della sua abitazione mentre si aggirava per le stanze con il chiaro intento di rubare.

Riferiva inoltre che lo sconosciuto, vistosi scoperto dallo stesso, lo spintonava strattonandolo con violenza, per poi cercare di fuggire lanciandosi dal balcone dell’appartamento sito al primo piano e nel tentativo di raggiungere un vicino albero, cadeva rovinosamente da un’altezza di 5mt, restando a terra privo di sensi.

I carabinieri quindi, accertavano la veridicità delle dichiarazioni fornite dal denunciante e da alcuni testimoni, rinvenendo durante il sopralluogo, due grossi cacciavite e i guanti che lo sconosciuto, poi identificato in un 37enne di nazionalità Colombiana, aveva utilizzato per introdursi all’interno dell’appartamento, attraverso una finestra del balcone.

I sanitari del 118 provvedevano a trasportare l’uomo presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cassino ove lo stesso, ripresi i sensi, veniva sottoposto ad una serie di esami diagnostici e giudicato guaribile in gg. 10 s.c..

Quindi, stante la flagranza, lo stesso veniva arrestato e, dopo le formalità di rito, associato presso la locale Casa Circondariale di Cassino, così come disposto dall’A.G..

13 aprile 2016 0

Furto in casa in centro a Cassino, grave ladro che cade dal balcone per scappare

Di admin

Cassino – Tragedia sfiorata poco fa in via Po a Cassino. Sembra che dopo un tentativo di furto, un uomo sia caduto dal balcone di un appartamento dopo essere stato scoperto dal proprietario. Secondo alcune testimonianze, un uomo, forse rumeno, si sarebbe arrampicato da un albero e introdotto nell’appartamento dove il proprietario stava dormendo.

Accortosi che in casa c’era qualcuno, il proprietario avrebbe iniziato a litigare animatamente con il presunto ladro e questi nella fuga sarebbe caduto dal balcone. Al momento sul posto ci sono polizia a carabinieri che stanno facendo chiarezza sull’accaduto mentre il presunto ladro si trova in gravi condizioni al pronto soccorso.

13 aprile 2016 0

Importanti reperti archeologici di Venafro recuperati a Lanuvio

Di admin

Lanuvio – Venafro – I Carabinieri della Stazione di Lanuvio e della Sezione Archeologia del Reparto Operativo del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Roma hanno recuperato 2 reperti archeologici rinvenuti nel territorio del Comune di Lanuvio.

Al termine delle verifiche tecniche eseguite in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica del Lazio e dell’Etruria Meridionale, i reperti sono risultati autentici e corrispondenti a: un’epigrafe funeraria di età imperiale proveniente da Venafro (IS). Il reperto fu rinvenuto nel 1879 e trasportata presso la proprietà “Colicchi” di Venafro (IS); una testa maschile databile alla metà I sec. a.C., verosimilmente riconducibile al poeta Menandro, facente parte di un gruppo di sculture rappresentanti poeti che decoravano il teatro di Venefro (IS).

I reperti sono stati spontaneamente consegnati ai Carabinieri di Lanuvio da una persona del luogo nei cui confronti sono in corso gli accertamenti utili a verificare eventuali responsabilità penali sulla detenzione del materiale archeologico.

La Procura della Repubblica di Velletri ha disposto la restituzione dei reperti, rivelatisi di importante interesse storico, archeologico e artistico, nelle mani della dott.ssa Maria Diletta Colombo della Soprintendenza Archeologica del Molise, al fine di consentirne il rientro nel territorio di provenienza.

13 aprile 2016 1

La Polizia locale sanziona e rimuove due auto dai posti per disabili in campo Miranda

Di redazionecassino1

Cassino – Mattinata di sanzioni e di rimozione forzata di due auto che occupavano abusivamente i posti riservati ai disabili nel parcheggio di campo Miranda a Cassino. Gli uomini del capitano Nardone in servizio di pattuglia, allertati dal presidente dell’associazione “Nei giardini che nessuno sa”, hanno effettuato un controllo nel parcheggio riscontrando la presenza delle auto negli spazi riservati ai disabili, prontamente hanno provveduto a sanzionarle e poi a farle rimuovere. Non è la prima volta che episodi del genere si verificano nel mega parcheggio dove l’inciviltà di alcuni automobilisti si manifesta in modo preponderante, forse consci di poterla fare franca, quasi tutti i giorni. Questa mattina, però, l’intervento degli agenti della Polizia Locale di Cassino ha provveduto a ristabilire la legalità ed il rispetto delle norme del Codice della Strada. Un plauso va agli agenti della polizia locale di Cassino, al capitano Nardone ed all’assessore Igor Fonte da sempre attento alle problematiche dei disabili, ma soprattutto al rispetto delle norme del vivere civile. F. Pensabene