Giorno: 22 aprile 2016

22 aprile 2016 0

Individuato il relitto del peschereccio Rosinella

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Formia – Dopo quasi 72 ore di ricerche ininterrotte da parte dei mezzi navali ed aerei della guardia Costiera è stato individuato il relitto del m/pesca Rosinella. Determinante al riguardo l’attività di nave chioggia della marina Militare, che grazie all’impiego del sonar ha dapprima localizzato il relitto a 8.6 miglia dalla costa antistante Gaeta su fondali di oltre 60 mt, e poi, con il rov (remote operated vheicle) lo ha identificato.

Le immagini con la scritta sul mascone di prua del nome del m/pesca hanno infatti fugato ogni dubbio, riscontrando quelle che erano le convergenti ipotesi investigative seguite dalla direzione marittima del Lazio. Non e’ stato tuttavia possibile acclarare la presenza al suo interno dei tre marittimi che si trovavano a bordo, il comandante (sig. Oliviero Giulio) e i due tunisini (sig. Sassi Khalifa e sig. Sassi Saipeddine) imbarcati come mozzo e marinaio, tutti residenti ad Ercolano (Na). Le condizioni torbide e l’elevata profondità rendevano infatti impossibile ottenere alcuna certezza in tal senso.

Dopo avere informato i familiari e la competente autorita’ giudiziaria di cassino sull’avvenuto rinvenimento del m/p, veniva dalla stessa stabilito di proseguire le ricerche dei tre, nella –seppur remota- ipotesi che fossero riusciti a lasciare l’imbarcazione prima dell’affondamento. Proseguiranno quindi fino a tutta la giornata di sabato le perlustrazioni di superficie e aeree da parte di mezzi e uomini della guardia costiera, mentre nave chioggia, sempre con l’ausilio del rov, provera’ nuovamente a verificare l’eventuale presenza dei tre dispersi all’interno di esso.

22 aprile 2016 0

Padre e figlio trovati morti in casa a Latina, ipotesi omicidio suicidio

Di admin

Latina – Erano uno vicino all’altro nella casa paterna. I corpi di padre e figlio, erano esanimi, uccisi da un colpo di fucile ciascuno. Il fatto di sangue avvenuta oggi pomeriggio in via Toscana a Latina, sembra essere riconducibile ad un omicidio suicidio. Le vittime erano tutte e due anziane. Il padre Emanuele Romano aveva 98 anni mentre il figlio Piero ne aveva  70. I loro corpi sono stati trovati da parenti nella casa del genitore. L’ipotesi più probabile, anche se sul caso stanno ancora lavorando gli uomini della Squadra Mobile di Latina diretti dal Vice Questore Antonio Galante, è che il figlio abbia prima ucciso il padre e poi si sia tolto la vita. Si sta ancora aspettando di conoscere dal medico legale l’ora del decesso.

 

22 aprile 2016 0

Incidente stradale a Veroli. Tre feriti

Di redazione

Incidente stradale nel pomeriggio di oggi a Veroli. Intorno alle ore 16,30 in c/a I Cerri. Lo scontro è avvenuto tra una Lancia Delta, condotta da un 67enne di Santa Francesca con un passeggero a bordo (proveniente da Casamari e con direzione Veroli) ed una Fiat 500L, condotta da un 40enne di zona Casamari che procedeva in senso opposto. La dinamica è al vaglio degli uomini della polizia Municipale diretti dal loro Comandante De Sanctis. Probabilmente il conducente della lancia ha perso il controllo della vettura ed è andatp ad impattare contro il cancello del civ. 60 mentre sopraggiungeva l’altro veicolo. Tutti gli occupanti dei veicoli sono stati trasportati in Ospedale. Danni anche al cancello. Sono stati registrati disagi alla viabilità per circa due ore.

22 aprile 2016 0

Da sei giorni è penuria idrica nella zona di via Vallommare a Castelnuovo Parano

Di admin

Castelnuovo Parano – Il problema della carenza idrica si fa sentire già a primavera; immaginiamo cosa accadrà in estate per i residenti della zona Vallommari a Castelnuovo Parano. Solo un filo d’acqua di notte, mentre durante il resto della giornata, i rubinetti restano a secco. Da sei giorni, è questa la spiacevole condizione in cui di è costretti a vivere. Inutile segnalare il disservizio alla società che gestisce l’acquedotto, l’Acea. Il problema persiste. Sembra uno schiaffo alla dignità vedere che le fontane pubbliche del centro del comune sono regolarmente servite.

Er. amedei

22 aprile 2016 0

Controllo del territorio e contrasto al crimine, elogio a due carabinieri di Anagni

Di admin

Anagni – Ben 35 arresti nella flagranza di reato nell’arco temporale di un anno, quello del 2015, è valso gli elogi per il vice brigadiere Giuseppe Ferrante e per l’appuntato scelto Vincenzo Ciriaci in servizio presso l’aliquota radiomobile diella compagnia carabinieri di Anagni.

Gli attestati  ai due militari sono stati concessi questa mattina nel corso di una visita del comandate provinciale di Frosinone, il colonnello Giuseppe Tuccio  alla Compagnia di Anagni comandata dal capitano Camillo Meo.

Il colonnello ha elogiato il personale per l’ottimo andamento del Reparto, l’impegno e la professionalità dimostrata nello svolgimento delle mansioni istituzionali. Nel medesimo contesto, il Comandante Provinciale ha consegnato personalmente le ricompense concesse dal Generale di Divisione Angelo Agovino, Comandante della Legione Carabinieri Lazio.

Er. Amedei

22 aprile 2016 0

Controlli intensificati della Polizia di Stato nel cassinate in vista del lungo ponte del 25 aprile

Di redazione

Guardia sempre della Polizia di Stato alta nel cassinate Continuano a Cassino i servizi straordinari del territorio della Polizia di Stato

Con l’approssimarsi delle festività legate al ponte del 25 aprile intensificati i controlli della Polizia di Stato nel cassinate. Personale delle Volanti del Commissariato di Cassino, con la collaudata collaborazione di tre equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo, ha pattugliato, nella serata di ieri, le maggiori arterie viarie della Città Martire, quartieri periferici ed i luoghi di ritrovo maggiormente frequentati, in particolare, dai giovani. Obiettivo dell’attività di polizia,contrastare il compimento dei reati predatori ed il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso del servizio controllati anche tre locali pubblici, nonché i suoi avventori. Nel bilancio della serata 7 posti di controllo effettuati, durante i quali sono state identificate 49 persone e verificata la regolarità di 14 veicoli.

22 aprile 2016 0

Maltempo in arrivo. Temporali soprattutto tra Liguria e Toscana

Di redazione

Allerta gialla su buona parte della Liguria e sulla Toscana settentrionale

Per il fine settimana lungo del 25 aprile è in arrivo una fase di instabilità che apporterà precipitazioni su buona parte del Paese, in particolare su Liguria e Toscana, associate anche a un generale calo delle temperature.

Il Dipartimento della Protezione Civile, sulla base delle previsioni disponibili e d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalle prime ore di domani, sabato 23 aprile, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale sulla Liguria – specie settori centro-occidentali – e sulla Toscana, specie settori settentrionali. I fenomeni saranno caratterizzati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato su buona parte della Liguria e sulla Toscana settentrionale.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del dipartimento della protezione civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

22 aprile 2016 0

Pompieropoli arriva a Terracina. Esercitazione dei vigili del fuoco con i bambini

Di redazione

Manifestazione tutta dedicata ai più piccoli. Si chiama Pompieropoli e tocca anche Terracina. Un’occasione per avvicinarsi all’ affascinante mondo dei vigili del fuoco e conoscere le importanti attività che ogni giorno impegnano le tante ed attivissime squadre. L’appuntamento è per domani sabato 23 e domenica 24 aprile presso il parco oasi. Sono invitati tutti i bambini a partecipare all’evento. Prevista una piccola esercitazione che vede il supporto dei vigili del fuoco del distaccamento di Terracina e di tutto il Comando Provinciale di Latina. N.Costa

22 aprile 2016 0

Peschereccio disperso, la Capitaneria individua un relitto al largo di Formia – VIDEO

Di admin

Formia – I sub della Guardia Costiera stanno lavorando da ieri in una zona a sette miglia nautiche a sud est dal porto di Formia da dove Rosinella, il peschereccio con tre uomini a bordo, è partita mercoledì sera prima di scomparire. Il punto è stato individuato ieri da un elicottero della Guardia Costiera impegnato nelle ricerche che ha notato una macchia di carburante sul mare. Inoltre la zona coincide con l’ultima posizione del peschereccio registrata dalla stazione meteo Cnr che invia segnale ogni 4 minuti.

Questa mattina, con una dimostrazione di grande solidarietà, glia ltri pescherecci della zona sonono stati impiegati per perlustrare con ecoscandagli i fondali di quel tratto di mare dalla profondità di circa 60metri. In quel punto, dove però l’acqua è molto torbida a causa delle correnti, il segnale dell’ecoscandaglio ha individuato un ostacolo che, secondo i vecchi pescatori conoscitori della zona, prima non ci fosse. Qualsiasi cosa è, è stata agganciata con una rete a maglie larghe per non perdere la posizione. I sub, però non riescono a raggiungerlo.

Questa mattina, con una dimostrazione di grande solidarietà, gli altri pescatori zona sono stati impiegati per perlustrare con ecoscandagli i fondali di quel tratto di mare dalla profondità di circa 60metri. In quel punto, dove però l’acqua è molto torbida a causa delle correnti, il segnale dell’ecoscandaglio ha individuato un ostacolo che, secondo i vecchi pescatori della zona, prima non c’era. Di qualsiasi cosa si tratti, è stata agganciata con una rete a maglie larghe per non perdere la posizione. I sub, però non riescono a raggiungerlo.

22 aprile 2016 0

Frosinone-Palermo, la Questura ha predisposto il piano sicurezza

Di admin

Frosinone – Si è tenuta questa mattina l’ultima riunione operativa per definire il piano di sicurezza in vista del delicato incontro di domenica.

I sostenitori ospiti che giungeranno con pullman, minivan ed autovetture troveranno già in autostrada una segnaletica dedicata che indicherà il punto di raccolta presso l’ex area Permaflex da dove saranno accompagnati allo stadio a bordo dei bus navetta.

Stesse modalità di trasporto saranno riservate anche a coloro che sceglieranno il treno.  Tutti dovranno essere in possesso del biglietto d’ingresso per non incorrere nelle sanzioni previste dall’ordinanza prefettizia che ne vieta la trasferta.

Il percorso sarà quello che prevede l’attraversamento della Monti Lepini per proseguire poi su via Tomaso Albinoni, via Pierluigi da Palestrina, via G.Pasta ( sottopasso ferroviario), via Puccini, via Fontana Unica, via Ciamarra, via Mola Vecchia con arrivo in curva sud. Tutto questo è stato illustrato questa mattina dal Questore Santarelli durante il tavolo tecnico.

Nella riunione operativa – alla quale  hanno partecipato le Forze di Polizia, gli enti interessati ed il Frosinone Calcio – sono state anche definite le misure di sicurezza che interesseranno, come già accaduto nelle ultime partite, il perimetro esterno dello stadio dove saranno predisposti dei pre – varchi.

L’accesso alla curva sud sarà consentito sia nella fase di afflusso che in quella di deflusso solo ed esclusivamente attraverso via Mola Vecchia.

Alcolici e superalcolici saranno vietati in tutti gli esercizi pubblici all’interno e nei pressi dello stadio.

Ribadita nuovamente dal questore Filippo Santarelli la necessità di avvicinarsi alla partita con largo anticipo rispetto all’orario d’inizio dell’incontro affinchè tutte le operazioni di filtraggio possano svolgersi in maniera lineare e senza resse dell’ultimo minuto.