Giorno: 23 aprile 2016

23 aprile 2016 0

Supermarket della droga a casa di un 39enne di Genzano

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Velletri – Un vero supermarket della droga quello trovato dai carabinieri della Stazione di Lanuvio, dopo un’attenta attività di osservazione. Nell’abitazione di un uomo di Genzano di Roma, B.G.di 39 anni, sono stati trovati 817 grammi di hashish, suddivisi in 8 panetti; 615 grammi di marijuana contenuta all’interno di 5 contenitori di vetro, nonché alcune piante di canapa indiana alte 70 cm circa. Durante la perquisizione dell’abitazione sono stati rinvenuti anche due bilancini di precisione e vario materiale per confezionamento della sostanza stupefacente. Gli uomini del capitano Davide Occhiogrosso, quindi, lo hanno arrestato per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, dopo il giudizio di ieri di convalida dell’arresto in flagranza di reato è stato sottoposto ai domiciliari. Er. Amedei

23 aprile 2016 0

I 5Stelle Cassino davanti la Svic, l’ex fabbrica piena di rifiuti abitata da immigrati

Di admin

Cassino – Una bomba ecologica per via dei rifiuti che vi sono accumulati, è diventata la casa di alcuni immigrati tra i quali anche bambini. E’ la Svic di Cassino, una ex fabbrica di venici in via Varlese, sequestrato alcuni anni fa di cui ci siamo già occupati il mese scorso. Leggi qui Perché la problematica non fosse dimenticata, oggi pomeriggio gi attivisti del Movimento 5stelle per Cassino si sono ritrovati davanti al cancello aperto dello stabilimento dismesso. Alla loro vista è iniziato il fuggi fuggi delle persone che vi erano all’interno e per questo sono stati chiamati i carabinieri che giunti sul posto, hanno fatto accesso alla struttura rinvenendo arredi di fortuna, abbigliamento, calzature ed anche giocattoli per bambini molto piccoli.

23 aprile 2016 0

Honeim e Francesco, due modi diversi per far arrivare disperati in Italia

Di admin

di Max Latempa Honeim e Francesco non si conoscono. Probabilmente non lo faranno mai. Honeim ha 28 anni ed è egiziano. Faccia da bravo ragazzo, occhialini, modi gentili e rassicuranti. Francesco ha 79 anni ed è nato a Buenos Aires. In realtà si chiama Jorge Mario ma da tre anni si fa chiamare Francesco. Anche lui ha l’aspetto rassicurante e la voce calma. E pure gli occhialini ed i modi gentili. Si veste sempre di bianco. Molti dicono che è una brava persona. Honeim è stato arrestato in Italia sette volte. Fa lo scafista. Fa salire sui barconi i disperati e li porta in Italia. Lo fa per soldi, è il lavoro infame che si è scelto, ma certamente dietro ha un’organizzazione criminale capillare e ben protetta. Tutte le volte che è stato preso ha sempre detto che i poliziotti si sono sbagliati, che lui non c’ entrava nulla, che è un bravo ragazzo. Dopo un po’ di prigione è stato sempre scarcerato. Per ricominciare subito dopo la sua “missione”. Francesco non è mai stato in prigione. Ricopre un ruolo che gode dell’ immunità. Ma ugualmente ha una missione da compiere ed un’organizzazione capillare alle spalle. In verità la sua organizzazione è sempre in mezzo a mille inchieste e tanti componenti sono molto chiacchierati. Lui i disperati li porta in Italia con l’ Alitalia. Mentre Honeim ne porta a migliaia e li sceglie solo se pagano, Francesco ne ha portati solo dodici ma il ritorno mediatico non ha prezzo. Anche la coscienza è a posto. Pazienza per gli altri diecimila che sono stati alimentati con l’ illusione della speranza. Dodici è un numero simbolico. Mi dispiace piccolo amico di Aylan che forse morirai domani attraversando l’ Egeo, ma gli apostoli erano 12. Tuttavia occorre ricordare che per la legge italiana anche dodici sono tanti. E che all’ aeroporto di Ciampino nessun funzionario dello Stato ha controllato che effettivamente i dodici fossero subito portati nello stato sovrano del Vaticano. Adesso si dice che siano a Roma, alla comunità di Sant’ Egidio. Ma gli occhialini, la voce calma e rassicurante permettono sempre di ingannare la legge. E’ più facile che insegnare a camminare sulle acque.

23 aprile 2016 0

Chi legge va lontano. Iniziativa culturale a Piedimonte

Di redazione

Piedimonte– In occasione della giornata mondiale del libro anche a Piedimonte oggi iniziativa culturale in programma. Titolo dell’ evento “Chi legge.. va lontano”. Alle ore 16.30 nella sala consiliare Bruna Bellavista per discutere sull’ importanza della lettura e scoprire e approfondire interessanti tematiche culturali. A presentare la manifestazione Daniela Cancanelli. Interverranno esponenti di associazioni culturali locali, l’assessore Leonardo Capuano e Patrizia Caccavale, consigliere comunale e psicologa. Ci sarà la proiezione del cortometraggio “i fantastici libri volanti” di Mr Morris Lessmore. Infine sarà presentato il libro “chef in tacco 12″ cucina ciociara di Emanuela Crescenzi, a cura di Massimiliano Mancini, editore e docente presso l’ università La Sapienza di Roma. Natalia Costa

23 aprile 2016 0

A Sora la mostra fotografica “Obiettivo Frosinone e provincia”

Di admin

Sora – Dopo le città di Anagni ed Arpino, sarà presente a Sora la mostra fotografica “Obiettivo Frosinone e provincia” organizzata dall’omonimo gruppo Fb. Verrà inaugurata il giorno 25 aprile 2016, alle ore 17,30, presso la Sala “Vittorio De Sica” in piazza Mayer Ross e rimarrà aperta fino al 30 aprile 2016. La mostra, articolata in più di 130 scatti, è denominata “Obiettivo Frosinone e provincia” proprio perché ha come tematica i luoghi della provincia di Frosinone.

Una delle finalità del gruppo “Obiettivo Frosinone e provincia”, nato da un’idea di Daniela Bertino, coadiuvata da Antonio Santamaria, è quella di dare risalto ad un movimento artistico e culturale che tenda a valorizzare il territorio della nostra provincia, ricco di tesori storico-naturalistici. La mostra ospiterà i lavori di fotoamatori del gruppo che sono dei veri talenti della fotografia. Si tratta di appassionati dell’arte fotografica: giovani e meno giovani che, con entusiasmo, dedizione e studio hanno messo in luce e sviluppato il proprio linguaggio artistico, acquisendo e affinando una indubbia precisione tecnica.

Le fotografie esposte saranno l’interpretazione di ciascun autore, della realtà dei luoghi della provincia di Frosinone, con tutte le bellezze che vi sono custodite. La provincia di Frosinone, quindi, si metterà “in mostra” tramite gli scatti dei tanti componenti del gruppo “Obiettivo Frosinone e provincia” i quali, con una macchina fotografica, saranno in grado di comunicare tante emozioni ai visitatori.

Gli autori delle fotografie sono Gabriele Antonini, Tonino Bernardelli, Daniela Bertino, Alberto Bevere, Carlo Caparrelli, Osvaldo Caperna, Stefano Caperna, Mario Capoccia, Marcello Carnevale, Paolo Castellani, Dario Ceci, Vincenzo Corona, Maurizio Corsetti, Gabriele Atlante Di Rollo, Mario Di Rollo, Giordano Di Vincenzo, Rosalia Di Vito, Romeo Fraioli Bianchi, Giannetti Domenico, Romolo Lecce, Pina Magliocchetti, Giovanni Mancini, Sonia Mastrosanti, Gerardo Mattia, Fabrizio Monti, Antonio Nardelli, Cristiana Pagliarella, Rosalba Panfili, Salvatore Perrone, Francesco Picano, Antonio Rea, Federico Rea, Ilaria Rea, Ugo Rea, Gianna Reale, Giovanni Rossi, Antonio Santamaria, Pietro Scerrato, Stefano Strani.

23 aprile 2016 0

A Sant’Angelo nasce l’associazione Agorà Theodicea

Di admin

Cassino – Nasce a Sant’Angelo in Theodice una associazione di cittadini che intendono dare centralità alla popolosa frazione di Cassino e, soprattutto, a chi la abita. In una nota stampa l’iniziativa viene così descritta.

“Alcuni cittadini di Sant’Angelo in Theodice, facendo leva sulla la vitalità dei giovani e sulla saggezza degli anziani, hanno sentito l’esigenza di dare vita ad “Agorà Theodicea”. Il nome stesso dell’Associazione restituisce ad ognuno la centralità che gli è propria. Da anni, inutili e futili divisioni soffocano le potenzialità di crescita e di sviluppo. Solo il dialogo e il confronto riescono a far superare le divisioni, permettendo di progettare e realizzare obiettivi comuni. Proprio dal dialogo e dal confronto nasce “Agorà Theodicea”, con lo scopo di tener vivo lo spirito della popolazione dell’intero territorio, valorizzandone le energie e le potenzialità culturali, artistiche, ambientali, paesaggistiche ed economiche (in senso di sviluppo e di crescita). Si rivolge a chiunque l’invito a partecipare alla vita associativa, mettendo a disposizione le proprie capacità, l’impegno e le idee per contribuire alla crescita. Non si può continuare a delegare passivamente o attribuire ad altri presunte responsabilità. Così si rinuncia a scegliere il proprio futuro. L’Associazione intende operare attraverso forme di sinergia e collegamento con le Istituzioni, senza mai rimanere chiusa in ambiti limitati o con manifestazioni fini a sé stesse. Ogni attività che si propone rappresenta motivo di interesse intellettuale e di sviluppo, segnale chiaro e forte di una ritrovata dignità culturale. Entrando nel vivo, si individuano, in modo esemplificativo e non esaustivo (data la vastità del territorio), alcuni punti programmatici di sviluppo e di crescita da condividere e realizzare: 1) Riapertura e potenziamento della Delegazione Comunale; 2) Ricostituzione del Centro Anziani; 3) Ripristino del presidio di Polizia municipale; 4) Messa in sicurezza dell’uscita della scuola materna ed elementare; 5) Bonifica dell’area verde costeggiante il fiume Gari e progettazione di un parco tematico con una condivisione di idee; 6) Messa in sicurezza della viabilità all’interno del paese e sulla provinciale. L’intento è raccogliere tutte le istanze provenienti da ogni angolo dell’intero territorio di S. Angelo in Theodice, affinché nessuno si possa sentire escluso o trascurato. Ci piacerebbe condividere con ognuno tutti i progetti, al fine di poterli realizzare per costruire le basi del nostro futuro tenendo a mente le parole di un antico detto Masai: “Tratta bene la Terra! Non è un’eredità dei nostri padri ma un prestito dei nostri figli”. La partecipazione attiva di tutti è la forza dell’Associazione: insieme si costruisce. I recapiti cui rivolgersi sono: email agotheodicea@gmail.com, telefono 3491057499 (Marco D’Agostino) e 3397938339 (Giorgio Bertossi).