pubblicato il27 aprile 2016 alle 17:06

Peschereccio inabissato, venerdì il robot torna sui fondali al relitto della Rosinella

Formia – Riprenderanno venerdì mattina, quando le previsioni meteo marine assicurano le giuste condizioni per poter operare, le immersioni del robot sommergibile per perlustrare il relitto del motopeschereccio Rosinella affondato tra martedì e mercoledì della scorsa settimana al largo di Formia.

Nel frattempo gli uomini della capitaneria di Porto di Gaeta continuano le operazioni di ricerca dei tre imbarcati dispersi: il comandante del peschereccio Giulio Oliviero, 44 anni di Ercolano, padre di tre figli, Kalifa Sassi 60 anni tunisino e il figlio di quest’ultimo, il 20enne Saippedine. Domani i dettagli delle operazione verranno pianificati e programmati nel corso di un apposito briefing operativo che si terrà a Civitavecchia presso la sede della Direzione Marittima quale Centro di Coordinamento Regionale di Soccorso Marittimo.

E’ stata inoltre confermata la disponibilità all’impiego dei palombari della Marina Militare che, con le proprie attrezzature specialistiche imbarcate su un’unità della Forza Armata, effettueranno un’approfondita ispezione al relitto attorno alla metà del mese di maggio.

Er. Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07