pubblicato il7 aprile 2016 alle 23:35

Ritrovamento archeologico a Pignataro, gli studenti di Cambridge trovano epigrafe Romana

Pignataro Interamna – La campagna di scavi archeologici in corso in questi giorni a Pignataro interamna intrapresa dagli studenti dell’Università di Cambridge ha portato alla luce importanti reperti. Quello rinvenuto ieri sembra essere l’iscrizione su marmo recante il nome di un importante personaggio pubblico romano già noto agli addetti ai lavori perché già sono stati trovati sul territorio altri segni del suo passaggio. Il nome, però non è trapelato. Lo scavo ha raggiunto la profondità di due metri superando i livelli delle fondazione dell’antica città distrutta dal passaggio dei Longobardi. Una scoperta si, ma non una sorpresa per gli studiosi inglesi guidati dal professor Alessandro Launaro, italiano, docente universitario dell’Ateneo di Cambridge, che dall’Inghilterra dirige il progetto di studio su Pignataro. Il sito archeologico, infatti, è già stato interamente mappato con un attento studio effettuato con il georadar. Significa che gli archeologi sanno perfettamente quanto terreno o detriti ci sono tra loro e il reperto da riportare alla luce senza correre il rischio di danneggiarlo e sanno, soprattutto, cosa cercare.

faccedivita.it

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07