pubblicato il6 aprile 2016 alle 18:29

Sbancamento in zona archeologica, indagano anche i carabinieri della Tutela Patrimonio

Cassino – Anche i carabinieri del Nucleo tutela Patrimonio culturale indagano sulla vicenda dei lavori realizzati qualche settimana fa nell’area archeologica di Cassino. Sorprese che, in quella circostanza, i lavori vennero realizzati con l’ausilio di una pala meccanica cingolata. La denuncia presentata dagli ambientalisti Edoardo Grossi e Salvatore Avella ha sortito l’effetto di far partire un’indagine inizialmente delle guardia Forestale anche se i responsabile della Sovrintendenza aveva assicurato che tutto si era svolto secondo le regole. Pare che sulla vicenda stiano indagando, però, anche i carabinieri del Tpc, il reparto speciale dell’Arma. I militari starebbe verificando l’iter autorizzativo dei lavori e il corretto intervento degli stessi in una zona che rientra pienamente in area archeologica.

faccedivita.it

Er. Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07