pubblicato il7 aprile 2016 alle 13:12

Una imprenditrice di Sermoneta alla guida di Federcarni

Sermoneta – A pochi giorni dalla sua elezione, l’Amministrazione comunale di Sermoneta vuole congratularsi ed augurare buon lavoro alla neo presidente provinciale di Federcarni, Mara Labella, eletta all’unanimità dall’assemblea dei soci.
Labella, imprenditrice di Sermoneta, da 35 anni opera nel settore valorizzando i prodotti della macelleria locale e utilizzando e promuovendo il “km zero”, integrando il tutto con innovazione e qualità.

«L’esperienza di Mara Labella al servizio della categoria in provincia di Latina è un valore aggiunto ma soprattutto una garanzia per i consumatori – spiega l’Assessore alle Attività Produttive di Sermoneta Antonio Di Lenola –. Questa nomina ci rende orgogliosi non soltanto per il fatto che per la prima volta una donna è alla guida dell’associazione di categoria, ma anche perché Sermoneta vanta una tradizione storica nella lavorazione delle carni, con numerose aziende zootecniche che portano avanti la loro attività nonostante le difficoltà del comparto e la crisi del settore agricolo che va avanti ormai da troppo tempo. Come Amministrazione comunale siamo impegnati a supportare queste realtà, una su tutte la convenzione con la Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Pontino per consentire a molti operatori economici locali, comprese le attività agricole e zootecniche, di disporre di finanziamenti a tassi agevolati da investire nelle loro aziende». E ancora: «Sermoneta è in controtendenza rispetto alla provincia di Latina, con nuove aperture di attività commerciali anche grazie alla pressione fiscale contenuta rispetto ai Comuni limitrofi. Tra le altre iniziative dell’Amministrazione per le attività produttive, sono state previste in Bilancio risorse a sostegno delle piccole imprese».

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07