pubblicato il3 aprile 2016 alle 15:25

Vescovo Antonazzo indagato per molestie sessuali. La Procura archivia il caso.

Indagini definite con richiesta di archiviazione per difetto di querela.
La nota della Procura della Repubblica di Cassino del dottor Luciano D’Emmanuele sulla questione che in queste ultime ore ha riguardato il vescovo monsignor Gerardo Antonazzo, è concisa e chiara. Lo ricordiamo, al centro della scottante questione, l’accusa da parte di alcuni seminaristi mossa al vescovo per presunte molestie sessuali. Una vicenda che ha colpito tutta la comunità locale e non solo. Tra amarezza, sconcerto e incredulità, i fedeli del territorio cassinate hanno faticato a mandar giù questo boccone amaro.
Tuttavia arriva la doverosa precisazione. Scrive nella nota il procuratore D’Emmanuele: “con riferimento al contenuto delle notizie apparse sulla stampa odierna e relative ad indagini a carico del vescovo di Sora, Cassino, Aquino e Pontecorvo, questa procura ritiene doveroso, al fine della tutela di una corretta informazione e della posizione dell’ indagato, comunicare che le indagini sono state definite con richiesta di archiviazione per difetto di querela e il numero delle parti potenzialmente offese non è di 7/8 persone, così come in alcune notizie riportato. ”

faccedivita.it

La questione, dunque, assume contorni differenti a distanza di pochissime ore dalla diffusione delle prime notizie. Il vescovo nell’immediatezza si era detto totalmente estraneo a tali accuse e dalla sua parte è intervenuta ieri anche la Santa Sede.
Natalia Costa

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07