Giorno: 10 maggio 2016

10 maggio 2016 0

Canapa indiana nell’aiuola del parcheggio di ingegneria a Cassino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Anche la canapa indiana tra le erbacce che “arredano” il parcheggio multipiano in via Di Biasio a Cassino.

A scoprirlo alcuni automobilisti che uscendo dal parcheggio non hanno potuto non notare lo stato di degrado dell’aiuola invasa da quelle che sembravano solamente erbacce.

Tra il verde spiccava anche una pianta con foglie dalla forma particolarmente nota. Osservandola meglio, e consultandosi con più esperti, hanno scoperto che si trattava di una pianta di canapa Indiana anche se, apparentemente, è del tipo che non contiene principi attivi.

Come possa essere nata in quel posto una pianta “ricercata” dalle forze dell’ordine, resta un mistero anche se qualcuno è convinto che un sistema infallibile per nascondere le cose è lasciarle sotto gli occhi di tutti.

Er. Amedei

10 maggio 2016 0

Omicidio Serena Mollicone,il gip riapre le indagini sulla morte del brigadiere Tuzi

Di redazione

Arce – Il Gip ha disposto la riapertura delle indagini sulla morte del carabiniere Santino Tuzi, il militare trovato cadavere nella sua auto l’11 aprile del 2008. Il caso venne chiuso considerandolo un suicidio compiuto dall’uomo con la sua pistola di ordinanza. La posizione dell’arma, del corpo nell’auto, ma soprattutto la rilevante importanza delle dichiarazione inizialmente fatte dal militare relativamente al caso dell’omicidio di Serena Mollicone, non hanno mai convinto e la famiglia da tempo chiede altre indagini. Richiesta di indagini che il Pm Mattei della Procura di Cassino ha chiesto e che sono state accordate dal Gip Lanna. Gli investigatori, per sei mesi, effettueranno ulteriori indagini.

10 maggio 2016 0

Banda di Pontini assaltano casa imprenditore a Venafro e appiccano il fuoco

Di admin

Venafro – Un gruppo di 5 giovani pontini sono stati arrestati dai carabinieri a Venafro accusati del furto in una abitazione del posto.

Si tratta di un 27enne di Formia, un 23enne, un 20enne, un 21enne ed un 30enne, tutti di Minturno. Il gruppo è stato intercettato questa notte nella città molisana, nei pressi di Via Pedemontana, dai carabinieri del posto impegnati in un servizio di contrasto al fenomeno dei furti in villa o abitazioni isolate.

Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, i malviventi dopo aver commesso il furto nella casa di un imprenditore della zona,  prima di lasciare l’abitazione hanno anche appiccato un incendio danneggiando gran parte dei locali. A bordo dell’auto su cui i malviventi si stavano allontanando dal luogo, i Carabinieri hanno rinvenuto la refurtiva per un valore di svariate centinaia di euro, due passamontagna ed alcuni arnesi da scasso, utilizzati per forzare serrature e scardinare porte e finestre. Gli arrestati, dopo le formalità di rito sono stati trasferiti presso la casa circondariale del capoluogo “pentro” con l’accusa di concorso in furto aggravato ed incendio doloso.

La refurtiva recuperata è stata restituita al legittimo proprietario, mentre i passamontagna e gli arnesi sono stati sottoposti a sequestro. Sul posto sono intervenuti anche i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Isernia, che hanno eseguito un sopralluogo all’interno dell’appartamento al fine di acquisire ulteriori elementi utili alle indagini, che tuttora proseguono al fine di accertare l’eventuale coinvolgimento della banda, in altri furti verificatisi in provincia di Isernia nel recente passato.

10 maggio 2016 0

Multe e sequestri al Mof di Fondi, i carabinieri del Nas passano al setaccio il mercato ortofrutticolo

Di admin

Fondi – Un lavoro iniziato ancora prima che facesse giorno quello che stamattina ha visto impegnati a Fondi presso il Mercato ortofrutticolo Mof , i carabinieri del Nas di Latina comandati dal tenente Maurizio Santori e i loro colleghi della Tenenza, e quelli del reparto Tutela della Salute.

Dei 35 gli stand controllati, per uno è scattato il sequestro per carenze igienico sanitarie sia della struttura che degli 80 quintali di prodotti che conteneva.

In 14 casi è scattata la sanzione amministrativa per un totale di circa 30mila euro. Inoltre sono stati effettuati diversi campioni da analizzare per verificare se sui prodotti agricoli fossero stati utilizzati fitofarmaci o pesticidi tossici all’uomo.

10 maggio 2016 0

Ubriaco alla guida causa un incidente. Coinvolto anche un minorenne con uno scooter

Di redazione

Nel pomeriggio di ieri, in Isola del Liri, i militari del NORM della Compagnia di Sora, hanno denunciato in stato di libertà un 53enne residente nel comprensorio per aver causato un incidente stradale in condizioni di guida in stato di ebbrezza alcolica. L’uomo, alla guida di un’utilitaria, procurava un incidente stradale ove rimaneva coinvolto un ciclomotore condotto da un minorenne del luogo il quale, soccorso da personale del “118”veniva trasportato presso l’ospedale di Sora per le lesioni riportate, giudicate non gravi. L’autovettura veniva posta sotto sequestrato e la patente di guida ritirata.

10 maggio 2016 0

Il treno delle Terre di San Tommaso. Tutto pronto per il viaggio in treno a vapore

Di redazione

Appuntamento per il 5 giugno per l’attesissimo viaggio con “il treno delle terre di San Tommaso”. Su un treno a vapore con carrozze d’epoca sarà possibile attraversare la suggestiva zona di San Tommaso di Aquino alla scoperta di bellezze naturali e storiche. Si partirà da Isola Liri per arrivare a Castrocielo, ad Aquino e a Roccasecca. Andata e ritorno. Nel programma prevista la visita nel sito archeologico di Aquinum nel territorio di Castrocielo, poi alla chiesa di San Rocco. Ad Aquino si potrà ammirare la chiesa della Madonna della Libera, le meraviglie del museo archeologico, e la centralissima Basilica cattedrale. A Roccasecca visita ai resti del Castello dei conti di Aquino e poi alla statua di San Tommaso. Tutte le informazioni utili per vivere questo percorso sono disponibili sul sito storici.avezzanoroccasecca@gmail.com oppure all’agenzia Macciocchi di Isola del Liri. L’evento viene realizzato con il supporto di Ciociaria Turismo.it, dell’associazione Apassiferrati, del Touring Club Italiano, del gruppo salviamo la ferrovia, della fondazione Fs, di viaggi Macciocchi, dei comuni di Isola del Liri, Roccasecca, Aquino e Castrocielo. N. Costa

10 maggio 2016 0

Elezioni Amministrative 2016: A Cassino in sei correranno per la carica di sindaco

Di redazionecassino1

Cassino – Definite le candidature per la corsa a Primo cittadino di Cassino. La Commissione elettorale ha completato l’esame della documentazione presentata dai singoli candidati e delle liste collegate. Sull’Albo Pretorio del comune sono stati pubblicati i nomi dei candidati e dei rispettivi programmi elettorali. Restano, quindi, in sei a contendersi, il prossimo 5 giugno, la carica di sindaco della Città Martire. Saranno in corsa Giuseppe Golini Petrarcone, Tullio Di Zazzo, Francesco Mosillo, Carlo Maria D’Alessandro Vincenzo Durante e Giuseppe Marrocco. Resta fuori Alessio Carlino che non ha presentato liste e la sua candidatura a sindaco.

10 maggio 2016 0

Muore il dottor Antonio De Carolis. Medico abruzzese apprezzato a livello internazionale

Di redazione

E’ morto Antonio De Carolis, già primario ortopedico dell’Ospedale civile di Penne Si é spento stanotte, all’1 e 30, all’età di 70 anni, il dott. Antonio De Carolis, già primario, del reparto di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale San Massimo di Penne, poi responsabile dipartimento chirurgico della ASL di Pescara fino al 2010, data del pensionamento. Nel nosocomio vestino il medico di Città Sant’Angelo aveva creato una vera e propria scuola di chirurgia ortopedica guadagnandosi l’attenzione delle più alte e prestigiose autorità internazionali nel campo, particolarmente apprezzati, poi, sono stati, i suoi interventi nel corso dei convegni di studio tenuti in giro per il mondo. Nel tempo libero non ha mai smesso di coltivare la sua grande passione per la barca a vela che, dall’edificazione del club nautico di Silvi e quindi del porto turistico di Pescara, gli ha pemesso di vincere trofei nelle regate veliche. Da ragazzo a Silvi, dove aveva trascorso infanzia e adolescenza, si era fatto apprezzare, oltre che per le sue qualità umane ed intellettuali anche per il suo talento cestistico, talento immolato sull’altare della sua vera passione che é sempre stata la medicina. Antonio De Carolis, figlio di Lamberto De Carolis, storico e giornalista che ha lasciato opere liriche di grande respiro, lascia due figli: Giulio, avvocato, patrocinante in Cassazione e la dottoressa Federica, la nuora Luana e l’adorata nipotina Alessandra, il fratello Federico De Carolis, giornalista e storico inviato de Il Corriere dello Sport , la sorella, Anna Maria De Carolis già medico dirigente, di Ginecologia e Ostericia dell’Ospedale di Atri, il cognato, l’ingegnere Sergio Verzella e i nipoti: Vincenzo, Claudio, Valentina, Lamberto, Elisa, Guido giornalista a Milano de Il Corriere della Sera, Caterina, Federica, Sara e Mattia. Scompare così una bella figura di medico umanista che toglie all’Abruzzo il respiro di un altro suo figlio che non aveva mai dimenticato il suo orgoglio di appartenenza attraverso l’impegno nelle istituzioni. Antonio De Carolis, infatti, era stato anche presidente della Pro-Loco di Bisenti e partecipato direttamente alla vita culturale regionale occupandosi, con il compianto Carletto Di Giacomo, di riscoprire e ristampare le maggiori opere degli autori abruzzesi. I funerali avranno luogo domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani pomeriggio alle 15, nella Chiesa di San Francesco a Città Sant’Angelo ( Pe). Ad esequie avvenute la salma sarà tumulata nella cappella di famiglia a Bisenti ( Te).

10 maggio 2016 0

Progetto “Pedibus” andare a scuola a piedi, un nuovo modo di mobilità sostenibile

Di redazionecassino1

Cassino – Si chiama “Pedibus” il progetto avviato questa mattina a Cassino. Un nuovo concetto di mobilità sostenibile ed educativa per riscoprire la bellezza di recarsi a scuola a piedi riappropriandosi, soprattutto da parte dei bambini, degli spazi pubblici. È il progetto avviato da oggi per le scuole di Cassino. Si è iniziato con la scuola elementare “. Mattei”. Il progetto si arricchisce di un aspetto in più realizzato con la collaborazione dei bambini e che merita una menzione speciale, la segnalazione con multa virtuale applicata sulle auto parcheggiate lungo il percorso di Pedibus in maniera non corretta. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Petrarcone che ha voluto essere presente all’avvio della prima giornata Pedibus partito dal Municipio. “Quella di oggi è stata una bella ed importante giornata per la nostra città con la partenza del Pedibus dalla Casa Comunale alla volta della scuola elementare Mattei” ha dichiarato il sindaco Petrarcone. “Diverse classi della scuola elementare – ha continuato Petrarcone – hanno dato vita a questo evento che rappresenta un indubbio punto di partenza verso un nuovo concetto di mobilità sostenibile ed educativa. ai fini di riscoprire la bellezza di recarsi a scuola a piedi e riappropriarsi, soprattutto da parte dei bambini, degli spazi pubblici. Ringrazio l’Università degli Studi di Cassino che porta avanti questo progetto da diverso tempo che ha l’obiettivo di mettere in sicurezza alcuni percorsi cittadini per fare in modo che i bambini possano recarsi o essere accompagnati a scuola a piedi. Da parte nostra, come ha dimostrato la giornata odierna, c’è la piena volontà di ampliare e rendere questo progetto un appuntamento stabile che si caratterizzi come punto qualificante di una nuova visione della città. Una città a dimensione d’uomo, in particolare dei più piccoli, con aumento della mobilità pedonale e ciclabile, riducendo drasticamente l’utilizzo delle autovetture. Ciò, insieme alla costruzione di un percorso in sinergia con l’Università e tutti i soggetti più sensibili del territorio, rappresenta una sfida che vale la pena affrontare se vogliamo proiettare Cassino verso un futuro più sano ed a passo con le realtà europee”.

10 maggio 2016 0

Offre soldi ai carabinieri per evitare multa e confisca dell’auto. Arrestato un nigeriano

Di redazione

Ha offerto ai carabinieri che lo hanno fermato 260 euro per non farsi controllare. Non è andata però come previsto e i militi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe lo hanno arrestato. Un nigeriano di 38 anni, infatti, nel corso di un servizio di controllo alla circolazione stradale lungo la SS7bis Nola-Villa Literno, è stato fermato per un regolare controllo. L’uomo, alla guida di una Peugeot di sua proprietà, era sprovvisto di patente di guida e l’autovettura non aveva la copertura assicurativa. Insomma una serie di problemi e sanzioni che il nigeriano ha tentato di evitare con una idea bizzarra. Ha quindi offerto la somma di 260 euro in contanti ai carabinieri affinchè evitassero di procedere secondo legge. Naturalmente l’uomo è stato arrestato nella flagranza del reato di “istigazione alla corruzione” . L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. N. Costa