pubblicato il16 maggio 2016 alle 08:51

Basket: La Virtus Cassino sbanca Palestrina, 85-75, e va sull’1-0 nella semifinale playoff

La Virtus Cassino , targata Banca Popolare del Cassinate , supera Palestrina per 85 a 75 espugnando in gara 1 di semifinale playoffs del Campionato Nazionale di Serie B , girone C , edizione 2015-16 .
“Partita molto bella ma soprattutto molto difficile , ma soprattutto molto complessa e noi lo sapevamo “ esordisce al termine della gara il DS della BPC Virtus Cassino , il dott. Leonardo Manzari “ Noi siamo venuti qui per lavorare e tirare fuori il meglio di noi stessi in questo contesto. Era difficile , lo sapevamo ripeto , l’abbiamo spuntata, ma martedì si riparte da 0-0 . Si ricomincia tutto da capo come se nulla fosse successo. Voglio dire che noi siamo assolutamente consapevoli che sarà una sfida lunghissima e complicatissima , avete visto tutti con che voglia , con che qualità e con che grinta sono rientrati ad un certo punto del match. Poi hanno molta intensità e sono molto complicati da affrontare. Ci proviamo ancora una volta . ta 48 ore saremo ancora qui , abbiamo tanti giocatori esperti che possono consentirci con la loro sapienza di resettare tutto e consentirci di affrontare al meglio la prossima sfida qui al Pala Iaia di Palestrina. Non sarà una passeggiata di salute , piuttosto sappiamo che loro vorranno vendicarsi sportivamente e saranno in grado di punirci alla minima distrazione .” conclude il DS dei rossoblù cassinati.
In effetti è stata una partita molto combattuta . Primo quarto mostruoso di Cassino che sfianca le velleità arancio verdi dopo un avvio stentato .
Infatti i due coach avevano scelto di partite così :
Coach Lulli per Palestrina: Cicognani, Rischia, Rossi, Molinari, Brenda.
Rispondeva Luca Vettese per la BPC Virtus Cassino: Grilli, Castelluccia, Berti, Ianes, Dri.
Il PalaIaia all’avvio è una bolgia! La splendida coreografia dei supporters prenestini accompagna le due squadre all’ascolto dell’inno di Mameli .
La BPC Virtus Cassino in avvio è irretita dalla solerzia agonistica dei locali che tentano il primo allungo dopo soli 2 minuti di gioco . Palestrina infatti dapprima realizza con un appoggio ravvicinato di Cicognani , ma è Berti ( 5 su 5 da 2 , 3 su 7 da 3, 4 assist , 22 punti in totale , 24 di valutazione) per i cassinati con una tripla a rispondere. Per gli ospiti si mette subito male però , Grilli francobollando Rossi va subito a quota due falli , il secondo un po’ dubbio per la verità. Ma è come al solito e come c’era da attendersi la difesa prenestina particolarmente attenta ed asfissiante a consentire il 10-5 che viene firmato da Brenda con i piedi oltre l’arco dei 6.75 . Per Cassino dunque la strada sembra subito in salita . Ma i cassinati si affidano a Berti che entra e subisce fallo con libero aggiuntivo realizzato , Cassino non molla è lì e non da l’impressione di demordere. Sull’altro fronte è di nuovo Brenda stavolta in tap-in a realizzare, ma pure Berti prima in equilibrio precario, poi dall’arco e infine servendo a Dri il + 4 per i ciociari continua a mantenere con la solita maestria, la BPC in linea di galleggiamento . Inerzia che muta però mano a mano che il cronometro procede la sua corsa. Infatti si inceppa l’attacco di casa , polveri bagnate , e invece prende confidenza con la retina la Virtus Cassino che mette in cascina punti preziosi dapprima con Ausiello e quindi con Ianes. Sotto il canestro ospite non si passa, la mira perimetrale di Palestrina è un rebus , ma bisogna dire chapeau al primo quarto di Cassino che finisce con il jumper di Carrizo ( 60% da 2 , 29% da 3 , 100% ai liberi , 7 rimbalzi e 26 di valutazione) e che non finisce di stupire. 28 a 16.
Nel secondo quarto è Gagliardo a non trovare con sistematicità il canestro offensivo , sebbene sia stato messo in condizione dai suoi a più riprese di segnare facilmente in avvicinamento . La BPC Virtus Cassino fa però tesoro del margine che si è costruito e continua a stupire l’abnegazione difensiva degli uomini di Vettese . Questi si applicano alla perfezione e con umiltà alle direttive del coach , frenando con certosino cinismo gli schemi offensivi dei padroni di casa. Il parziale del quarto è bassissimo proprio per questo motivo. C’è tanto agonismo sul parquet, ma è clima playoffs , e le due formazioni realizzano appena cinque punti per parte, ma non manca la vis pugnandi. Terzo fallo sia per Cicognani che per Lovatti che lasciano il terreno di gioco. Gli uomini di Lulli crescono di intensità ma la forza difensiva dei padroni di casa non basta . Un boato infinito accompagna la tripla di Sabbatino (24-33) che lancia il finale in crescendo dei prenestini , Gagliardo serve a Rossi il -9 da insaccare. Si va al riposo lungo con gli ospiti ancora in vantaggio di 9 lunghezze : 28 a 37 .
Margine dunque decisamente recuperabile per i padroni di casa. Si torna in campo ed i ragazzi di Lulli segnano a ripetizione . I canestri arrivano adesso tutti insieme e così finisce anche l’incubo di Gagliardo. Prodezze di Rischia e Pierangeli ma la tripla di capitan Carrizo è fondamentale per ripristinare il +10 per gli ospiti . Poi ecco però il guizzo arancio verde completato in contropiede da Pierangeli che commette infrazioni di passi non rilevata dal duo arbitrale che puniscono le proteste di Castelluccia con un fallo tecnico . Successivamente è Brenda a far esplodere il Pala Iaia con una tripla frontale. Palestrina ha ormai messo la freccia del sorpasso su Cassino; Pierangeli fa sentire il fiato sul collo ai dirimpettai e Rischia fa letteralmente ruggire le tribune locali con la bomba del sorpasso. Gelo in curva cassinate. Ma è il redivivo Dri che esce dalla panchina con energia , ad operare il controsorpasso. Versione de luxe il play Rossi, il quale va a canestro con un accelerazione delle sue, fissando nuovamente il punteggio sul +1 (51-50) per i locali. Il clima del PalalIaia è torrido , pazzesco, l’equilibrio diventa sovrano interrotto solo da un canestro in entrata di Sabbatino . Si va così all’ultima frazione in perfetta parità , 53-53 . E bisogna sottolineare proprio la grande capacità di Palestrina di rimontare il punteggio sfavorevole e venir fuori da una situazione delicata.
L’ultimo periodo si apre con una ingenuità di Castelluccia che commette fallo su Pierangeli che ha porta in dote alla sua squadra tre liberi a disposizione. Il cecchino converte tutti i liberi a disposizione. La BPC Virtus Cassino dapprima dalla lunetta e poi con il solito Berti si riporta avanti di una misura ,56-57. Un antisportivo su Cicognani , francamente da rivedere non una ma cento volte, permette a Palestrinadi rimettere ancora il muso avanti 58-57 a 5’50” dalla fine. La BPC Virtus Cassino a questo punto fa la voce grossa e impone l’allungo facendo leva sull’atletismo di Liburdi che spezza l’inerzia del match . E’ Grilli con una bomba dall’angolo che vale però il 58-67 ma Cassino non può dire che sia finita.
Lampi di Pierangeli restituiscono la speranza in un amen, Berti spegne la fiammella della speranza arancio verde nuovamente creando per Castelluccia che tutto solo dall’angolo non può sbagliare: 63-70. Rischia trova un canestro rapido di tabella , ma ancora Liburdi fa il suo realizzando . Raffica di triple nel minuto finale, Carrizo è un protagonista immenso, la gara è in pieno controllo degli ospiti che devono solo realizzare chirurgicamente dalla linea della carità . Palestrina le tenta tutte con orgoglio ma dovendo arrendersi in gara1 ad una Cassino quasi perfetta, martedì il secondo round ore 20.45 . Il punteggio finale è di 75-85.

Palestrina – BPC Virtus Cassino 75-85
Parziali 16-28, 11-8, 26-17, 22-32
Pallacanestro Palestrina: Cicognani 6 (2/6 da due), Rischia 14 (1/4, 4/9), Rossi 17 (2/6, 3/10), Molinari, Pierangeli 15 (4/7, 1/5), Sabbatino 7 (2/5, 1/4), Brenda 8 (1/3, 2/2), Gagliardo 8 (4/13, 0/3) N.E.: Pecetta, Stirpe
Tiri Liberi: 10/11 – Rimbalzi: 43 31+12 (Pierangeli 8) – Assist: 9 (Rischia 8) – Cinque Falli: Rossi
All. Lulli
BPC Virtus Cassino: Daniele Grilli 6 (0/3, 1/3), Luca Castelluccia 3 (0/2, 1/3), Giovanni Ausiello 5 (0/1, 1/1), Simone Berti 22 (5/5, 3/7), Luca Ianes 6 (2/4 da due), Manuel Carrizo 20 (3/5, 2/7), Fabio Lovatti, Filiberto Dri 8 (1/7, 2/4), Mauro Liburdi 15 (3/5, 0/1) N.E.: Gabriel Leonardo Gonzalez
Tiri Liberi: 27/30 – Rimbalzi: 38 34+4 (Luca Castelluccia, Manuel Carrizo 7) – Assist: 12 (Simone Berti 4)
All. Vettese

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07