pubblicato il15 maggio 2016 alle 22:19

“Fiume delle quattro battaglie”, lanciata la corona nel Gari a ricordo delle vittime

Cassino – Era gennaio del 1944 quando centinaia di giovani soldati americani si lanciarono contro le difese tedesche che stavano al di la del fiume a Sant’Angelo in Theodice frazione di Cassino. Morirono senza sapere che quello era il Gari e non il Rapido come erroneamente riportato su alcune cartine ed indicato come fiume facilmente attraversabile a passo di carica.
Ciò che non fecero le mitragliatrici tedesche, lo fecero le impetuose e profonde acque.
Il Gari venne superato solamente il 15 maggio ma il prezzo pagato dagli alleati per superare la barriera d’acqua è stato pesantissimo. Il fiume viene ricordato come “il fiume delle quattro battaglie”
Oggi, come tutti gli anni da allora, per ricordare quelle vittime si è svolta la cerimonia del lancio della corona di fiori nel fiume, cerimonia che dal 2008 è accompagnata dal suono della campana fatta installare su un altare da Severino De Santis. Alla cerimonia hanno partecipato oltre al sindaco Giuseppe Petrarcone, il candidato a sindaco del Movimento 5 Stelle Giuseppe Marrocco che abita proprio a Sant’Angelo e il candidato Tullio Di Zazzo.
Ermanno Amedei

faccedivita.it

fiume gari4

fiume gari2

fiume gari1

fiume gari

fiume gari 3

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07