pubblicato il16 maggio 2016 alle 14:41

Inspiegabili ammanchi dal conto corrente di un’insegnante di Isernia. A prelevare era la domestica


Isernia-
Spariscono i soldi dal conto corrente di un’ insegnante, i Carabinieri scoprono che a prelevarli era stata la sua domestica che si era impossessata illecitamente del bancomat.
Non riuscire proprio a darsi pace un’ insegnante della provincia di Isernia per i continui ammanchi dal suo conto corrente. Si trattava di svariate centinaia di euro. Una spiegazione a tale circostanza pareva essere impossibile poichè la sola che potesse accedere al conto era lei stessa. Non le è rimasto altro quindi che recarsi dai carabinieri di Monteroduni per sporgere denuncia. Le indagini hanno consentito di accertare che i soldi erano spariti tramite l’utilizzo della carta bancomat ma attraverso l’acquisizione delle immagini di un sistema di videosorveglianza posto nei pressi dello sportello bancomat, è stato possibile rintracciare a l’autore del furto e quindi dell’utilizzo fraudolento della carta bancomat. A fare le operazioni allo sportello proprio la domestica dell’insegnante: una donna, 45enne, che si era impossessata della carta e del codice pin, custodito dalla proprietaria in un armadio dell’abitazione. Dopo le operazioni la carta era stata accuratamente riposta nello stesso posto. La domestica è stata licenziata in tronco e si troverà a rispondere del reato di furto aggravato e utilizzo fraudolento di carte di credito.
N. Costa

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07