La villa comunale di Cassino cornice del “Festival Condivisioni”

La villa comunale di Cassino cornice del “Festival Condivisioni”

19 Maggio 2016 0 Di redazionecassino1

CassinoUn appuntamento culturale ed artistico animerà la villa comunale di Cassino, si tratta del “Festival Condivisioni” in cui giovani artisti locali potranno esibirsi e “condividere un arte”.Una rassegna che mira non solo a offrire una vetrina ai talenti del posto, ma anche a favorire future collaborazioni tra le varie arti.
“ La villa comunale di Cassino sarà la meravigliosa cornice del Festival Condivisioni, una manifestazione artistica in cui si esibiranno tantissimi giovani talenti locali.” A dichiararlo il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone, in merito alla manifestazione organizzata dall’associazione The Crutch da Francesco Sacco e patrocinata dal Comune, che si terrà sabato 21 maggio all’interno della villa comunale. “Una manifestazione – ha continuato il sindaco – che nasce dall’impegno dei giovani del cassinate e che ha come slogan ‘condividere è un’arte’. Per condivisione, appunto, si intendono tutte le proposte artistiche che verranno realizzate nella giornata di sabato che sarà caratterizzata da eventi, esibizioni e performance in cui numerosi giovani locali potranno condividere le proprie sensibilità artistiche. Un’un’impostazione inedita che mira non solo a offrire una vetrina ai talenti del posto, ma anche a favorire future collaborazioni tra le varie arti. La prima edizione di Condivisioni vuole anche essere da traino per i futuri eventi tesi a mettere in luce le realtà artistiche locali e non solo, come il Festival dei Cortometraggi che si terrà a Giugno. Uno dei progetti più importanti di questo Festival è infatti la realizzazione di un cortometraggio che ha coinvolto i ragazzi di una scuola superiore, veri protagonisti e autori dell’opera. Tra le numerose scuole del territorio la scelta è ricaduta sui ragazzi del Liceo Artistico ‘Anton Giulio Bragaglia’ che insieme ai The Crutch (Giulio Tiseo, Michele Notarfonzo e Mario Ferrari), coadiuvati dal collettivo Perception Andrea Khaldi, Erika di Sano e Ilio Tomeo in qualità di sceneggiatori e consulenti per il casting e Stefano Imperato per la regia, hanno ideato, sceneggiato e girato ‘Lasciato al Sole’, un finto documentario che racconta i giovani alla scoperta di sé, della propria identità e della complessità del loro mondo. Insomma una giornata piena di eventi con tante arti che troveranno spazio, ma, come recita lo slogan, l’arte principale sarà la condivisione.”