pubblicato il4 maggio 2016 alle 13:06

L’università di Cassino mobilitata per il caso Regeni, raccolta firme per Amnesty

 

faccedivita.it

Cassino – Anche l’università di Cassino si mobilita per chiedere che si faccia chiarezza sul caso Giulio Regeni, lo studente ricercatore ucciso in Egitto in circostanze misteriose con risvolti da storie di spionaggio.

“Uno di Noi, Verità per Regeni” così si chiama la raccolta firme organizzata dall’Ateneo cassinate nella persona del professor Pasquale Beneduce. Tutte le firme raccolte saranno consegnate dal rettore venerdì prossimo al presidente di Amnesty international Italia Antonio Marchesi.

Er. AmedeiIMG-20160504-WA0002 IMG-20160504-WA0003

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07