pubblicato il22 maggio 2016 alle 15:30

Volley serie D – play off: CUS Cassino sconfitto in casa per 3-0 da Monterotondo

I cassinati incassano un 0-3 pesante: ora c’è un solo risultato a disposizione per passare in finale

Atina – Gara di andata per i playoff validi per la conquista di un posto in Serie C nella prossima stagione tra la formazione di casa, il CUS Cassino BPC arrivato quinto nel proprio girone, e il Volley Team Monterotondo, squadra che ha terminato la regular season al secondo posto del Girone A e che già da inizio stagione era stata costruita per puntare alla promozione diretta. I cussini attendono la visita dei romani nel Palasport “Osvaldo Soriano” di Atina, quindi lontano da quella che è stata la casa ufficiale degli universitari per tutta la stagione, e si preparano ad affrontare uno degli impegni più importanti della stagione orfani del libero Alfredo Izzo e dello schiacciatore Claudio Zona. Il coach cassinate Torraca deve schierare il capitano Alessandro Pittiglio nel suo ruolo di opposto, in diagonale con l’alzatore Carlo Di Mambro, a centro rete vanno Stefano Imperato e Alessandro Risi, mentre in banda si schierano il solito Daniele Forte e Gianmarco Risi in sostituzione di Zona. Nel ruolo di libero, infine, Davide Di Cicco prende il posto di Izzo. La partenza del match vede subito i cassinati partire con il piede giusto, mentre i romani accusano forse il fattore campo e lasciano molto spazio alle incursioni dei locali. I cussini si portano immediatamente in vantaggio per 5-1 e provano a mantenere la stessa linea di gioco per tutto il parziale. Pian piano però, qualcosa nel meccanismo degli universitari si inceppa e permette il ritorno dei romani, che recuperano lo svantaggio e si affiancano ai padroni di casa. Il CUS Cassino BPC commette tanti errori, sia al servizio che durante il gioco, e il Monterotondo coglie al volo l’occasione per mettere la freccia e superare i cussini. Torraca prova a rimettere in sesto le cose, chiamando entrambi i tempi a sua disposizione, ma il tentativo non va a buon fine e così i romani prendono il largo e ipotecano la vittoria del parziale, che arriva con un 25-17 che punisce fin troppo il buon gioco dei cassinati. Nel secondo parziale sono nuovamente i padroni di casa a piazzare la migliore accelerazione, portandosi in vantaggio per 4-1 e mostrando belle trame di gioco. Il Volley Team Monterotondo accusa il colpo e fatica a rimettersi in carreggiata, ma a dare una mano involontaria e inaspettata agli ospiti ci pensa ancora una volta la squadra di casa, che incappa in un break negativo e sciupa tutto il vantaggio accumulato, permettendo agli avversari di recuperare i punti di ritardo e pareggiare i conti. Il parziale scorre sui binari dell’equilibrio fino alle battute finali, durante le quali sono un paio di battute out e alcune sbavature in fase difensiva a dare il via libera al Monterotondo, che taglia per primo il traguardo del 2-0 fermando lo score sul 25-20. Il terzo set della gara vede ancora una volta una buonissima partenza da parte di Pittiglio e compagni, che provano ad allungare la partita e conquistare il parziale. Dopo il solito ottimo exploit dei cassinati a inizio set, però, il Monterotondo preme a fondo sul pedale dell’acceleratore e brucia la rincorsa degli universitari, che già prima del giro di boa del game si ritrovano in fortissimo svantaggio e tirano praticamente i remi in barca, lasciando l’iniziativa nelle mani dei romani. I cussini non si arrendono mai completamente, e a tratti provano a piazzare il colpo di reni per cercare di rientrare in partita. Gli ospiti però giocano sulle ali del’entusiasmo, e chiudono ogni spiraglio alle iniziative dei locali, andando a piazzare lo sprint finale e chiudendo la frazione con un pesante 25-14, e la gara con un netto 0-3. Non brillante la prova dei cassinati, che hanno commesso troppi errori e dato quasi l’impressione di essersi accontentati dopo l’accesso ai playoff. Sicuramente qualche automatismo è venuto meno, come è normale che sia quando mancano due titolari, uno dei quali in un ruolo fondamentale come il libero, ma i cussini non sono riusciti comunque a esprimersi sui loro soliti livelli. Ora per provare a passare il turno e accedere alla finale promozione, Sabato 21 Maggio alle ore 21 gli universitari hanno a disposizione un solo risultato sul campo di Monterotondo: la vittoria per 3-0. Solo così potranno disputare il set di spareggio che deciderà chi approderà in finale. Agli universitari, complessivamente, servirà quindi il risultato di 0-4 per eliminare i romani, mentre qualsiasi altro risultato premierà il Monterotondo. L’impresa è sicuramente difficile, ma se i cussini giocano sui loro livelli niente è impossibile.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07