Giorno: 3 giugno 2016

3 giugno 2016 0

Tragico incidente stradale a Villa Santa Lucia. Muore un 42 enne. Coinvolto anche un bimbo

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Tragico incidente a Villa Santa Lucia sulla via Casilina. Bilancio pesantissimo. Un morto e 8 feriti. L’incidente è avvenuto intorno alle 21.25 quando 4 vetture sono entrate in collisione. L’uomo deceduto è un domenicano di 42 anni residente a Cassino. Tra i feriti anche un bimbo e un carabiniere fuori servizio. Due dei feriti sono stati elitrasportati a Roma in gravi condizioni. Sul posto immediato l’intervento dei soccorsi e delle forze dell’ordine. Il traffico veicolare è stato deviato poiché è stato necessario chiudere il tratto di strada. N.C.

3 giugno 2016 0

Successo ad Alatri per le “Monache di Boccaccio” – LE FOTO –

Di admin

Alatri – Bravi attori, altro che studenti quelli che si sono esibiti ieri nella Biblioteca comunale di Alatri. I locali preferiti in emergenza per via del cattivo tempo al Chiostro di San Francesco dove inizialmente era previstolo spettacolo, non hanno potuto contenere tutti coloro che sono accorsi per assistere alla rappresentazione conclusiva del progetto denominato “Officine culturali 2014-2016“  finanziato dalla Regione Lazio in collaborazione con il Comune di Alatri.

Una iniziativa curata dell’Officina culturale Bon Voyage Produzione, il cui direttore artistico è Fabrizio Vona, attore teatrale e cinematografico. Il regista dello spettacolo nonché docente del corso di teatro è Luca Simonelli, scrittore, attore e regista di numerosi spettacoli. Ieri sera è andata in scena “Le Monache di Ser Boccaccio”.

Circa 40 minuti brillanti e divertenti di uno spettacolo che ha catalizzato le attenzioni di un centinaio di spettatori, i fortunati cioè che sono riusciti a prendere posto nella sala ricavata dagli ambienti della biblioteca. Altrettanti, e forse più persone hanno dovuto rinunciare sperando, chissà, in una replica.

Ermanno Amedei    

3 giugno 2016 1

L’Albaneta di Montecassino sotto l’ala protettiva del Ministero

Di admin

Cassino – I luoghi della Battaglia di Montecassino rientrano sotto l’ala protettiva del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Con un decreto di vincolo pubblicato sull’Albo Pretorio di Cassino il Ministero, infatti, ha sancito che le zone ben note per le sanguinose battaglie del 1944 sono da considerarsi patrimonio indiscusso dello Stato italiano e, per questo, qualsiasi tipo di attività dovrà essere regolamentata e dovrà attenersi al valore sacro del luogo. In particolare lo stesso ministero chiarisce in maniera definitiva che la strada vicinale Albaneta Villa Santa Lucia nel tratto Albaneta –  Cavendish road è tutelata, definita strada pubblica e di libero accesso. Parliamo di quella fettuccia di asfalto che dal cimitero o polacco si inerpica e attraversa la zona dell’Albaneta fino al monumento Polacco del Carro Armato. Una strada su cui tante polemiche sono state fatte per il diritto a percorrerla liberamente dopo che un privato aveva posto a fine anno, un cancello. La lotta di attivisti, ambientalisti tra cui Alessandro Barbieri, Salvatore Avella, Edoardo Grossi, Bruno Della Corte, Damiano Parravano è servita per mantenere alto l’interesse su questa vicenda favorendo l’epilogo odierno. Qualsiasi intervento si intenderà effettuare su immobili necessita di una autorizzazione della Sovrintendenza Belle Arti e Paesaggi. Le aree interessate ricadono nei comuni di Cassino, Villa Santa Lucia e Terelle.

3 giugno 2016 0

Mangiare sano per vivere bene: a lezione di alimentazione alla materna Donizetti

Di redazionecassino1

CASSINO – A lezione di alimentazione nel cortile della scuola materna di via Donizetti di Cassino dove i piccoli alunni hanno spiegato a genitori, fratelli, sorelle, zii e nonni, il valore di una dieta sana ed equilibrata. La recita di fine anno ha portato in scena un progetto ambizioso di educazione alimentare mirato ad insegnare ai più piccoli, in modo divertente, le regole base per mangiare in modo giusto e salutare. A calamitare l’attenzione dei bambini canzoni, balli e sketch in cui sono stati gli indiscussi protagonisti. Loro gli attori principali anche del cooking show Masterchef realizzato dai bimbi di 5 anni che si sono improvvisati giudici e cuochi. L’obiettivo era evidenziare le virtù della dieta mediterranea. La recita dei bimbi della Donizetti arriva proprio durante la settimana internazionale della dieta mediterranea: mentre nella sede dell’Unesco di Parigi oltre duecento delegati provenienti da tutto il mondo discutono sui pregi dell’alimentazione italiana, nel giardino della materna di Cassino i bimbi dimostrano di avere ben chiara la piramide alimentare. Hanno dai tre ai cinque anni ma sanno già molto chiaramente la distinzione tra carboidrati e proteine, sanno che gli zuccheri vanno assunti con moderazione e che l’acqua è un bene da proteggere. Il merito è delle insegnanti, coadiuvate dal personale Ata D’ e dalla tirocinante. Un lavoro coordinato dalla dirigente dell’istituto comprensivo Cassino 3 Vincenza Simeone che ha voluto fortemente puntare sulla materna Donizetti: una realtà nuova per la città di Cassino ma che dopo 4 anni di rinnovata gestione, può vantare d’aver raggiunto già ottimi risultati. Basti pensare al numero degli alunni che quest’anno hanno ‘invaso’ il plesso: 92 i bambini suddivisi in 4 sezioni che sono stati impegnati in diversi progetti: alimentazione sana, psico-motricità, english fun. Un risultato ottenuto grazie alla dedizione delle insegnanti, alla caparbietà della dirigente e alla collaborazione con le famiglie: una buona scuola che trova concretezza però solo attraverso la passione che 92 piccoli studenti hanno portato in aula per oltre 8 mesi.

3 giugno 2016 0

Festa della Repubblica, a Roma sfila anche il sindaco di Colle San Magno

Di admin

Colle San Magno –Dall’ufficio stampa dell’amministrazione comunale di Colle San Magno riceviamo e pubblichiamo.

“Un grande onore e una forte emozione ha accompagnato il sindaco di Colle San Magno Antonio Di Adamo, uno dei 400 primi cittadini che ha sfilato ai Fori Imperiali in occasione della Festa della Repubblica.

Insieme ad altri sindaci della provincia di Frosinone, Antonio Di Adamo ha partecipato al corteo davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e a tutte le più alte cariche dello Stato. “Sentimenti di forte emozione mi hanno accompagnato durate la cerimonia – ha spiegato Antonio Di Adamo – un evento suggestivo che richiama i valori di appartenenza e di identità alla nostra patria. La maniera migliore per celebrare il 2 giugno, festa della Repubblica e dei valori della partecipazione, del rispetto dei diritti umani, della democrazia”. “Un sentito ringraziamento al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha voluto estendere la partecipazione alla cerimonia ai Comuni a testimonianza che il 2 giugno è la ricorrenza di tutto il popolo italiano, di cui le amministrazioni comunali, anche quelle dei piccoli comuni come Colle San Magno, rappresentano l’espressione più autentica””.
3 giugno 2016 0

Picchia la ex e tenta di uccidere l’ex cognato, 28enne in manette

Di admin

Tarquinia – Picchia la ex fidanzata e tenta di uccidere l’ex cognato. Ad impedire che il 28enne rumeno portasse a compimento i suoi insani propositi sono stati i carabinieri di Tarquinia intervenuti su segnalazione di vicini di casa della vittima.

Al loro arrivo hanno trovato la donna, una 29enne del posto, ferita al volto e il giovane che si accaniva con calci e pugni in testa al fratello 56enne della donna. Bloccato, i militari hanno soccorso la donna e il fratello trasportandoli presso l’Ospedale di Viterbo dove sono stati medicati e giudicati rispettivamente guaribili in 4 e 30 giorni. Già in altre occasioni la donna era stata oggetto di maltrattamenti e atti persecutori da parte del 28enne che non voleva rassegnarsi all’interruzione della loro relazione sentimentale. Per l’ex fidanzato, quindi, è scattato l’arresto per maltrattamenti in famiglia, atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata 29nne nonché tentato omicidio nei confronti del fratello della ex fidanzata.

3 giugno 2016 0

Una nuova sede per la Riabilitazione Territoriale a Frosinone

Di admin

Frosinone – Nuovi locali per la riabilitazione territoriale saranno inaugurati lunedì prossimo 6 giugno, alle ore 11, presso la palazzina “ I ” di via Armando Fabi a Frosinone. Alla  cerimonia sono stati invitati il Prefetto, il Sindaco di Frosinone e il personale della ASL.

La ristrutturazione – cui seguirà un analogo intervento nell’altra ala, la “ H ” – fa parte del programma di riqualificazione delle palazzine del Complesso Polifunzionale di Via Fabi voluto dalla Regione Lazio e dalla ASL per mettere a disposizione degli utenti servizi ed ambienti sempre più accoglienti, sicuri, moderni.

La Direzione dell’UOC Patrimonio Tecnico Immobiliare guidata dall’Ing. Mauro Palmieri, ha messo in opera così un intervento che offre ai cittadini un immobile con i requisiti strutturali e tecnologici previsti dalle nuove normative e con nuovi ambulatori, studi medici, locali box per trattamenti fisioterapici, locali per due palestre, locali per attività individuali, servizi igienici con docce per utenti e personale, servizi per disabili, spogliatoi, spazi/attesa, segreteria-accoglienza, etc.

Il tutto per oltre 650 mq di superficie utile.

L’opera permetterà una riorganizzazione delle attività sanitarie di Riabilitazione erogate dalla equipe diretta dal Dott. Roberto Bove che si compone di altri 2 medici, 10 fisioterapisti, terapista coordinatore, logopedista, assistente sociale, operatori socio sanitari e ausiliari.

Potranno così essere migliorati in misura sostanziale non solo l’accoglienza ma soprattutto i percorsi terapeutici-riabilitativi per attività quali:  – Riabilitazione neuro-motoria (esiti di ictus, sclerosi multipla, SLA, Parkinson, etc.);  – Riabilitazione oncologica;  – Riabilitazione ortopedica;  – Riabilitazione logopedia e della disfagie su base neurologica;  – Ginnastiche posturali individuali e di gruppo, etc..

“L’opera si inserisce nel progetto di potenziamento della rete di assistenza territoriale – spiega il Commissario Straordinario Lugi Macchitella – e tiene conto dell’incremento statistico di fattori demografici quali l’invecchiamento della popolazione, l’aumento di patologie croniche a rilevante impatto sociale, disabilità motorie-sensitive, che costituiscono una problematica rilevante per i risvolti assistenziali e che investono sia gli ospedali che il territorio. La riabilitazione territoriale – aggiunge ancora Macchitella – rappresenta oggi l’insieme delle attività che devono portare al massimo del potenziale la capacità residua del soggetto (con disabilità) di interagire con il proprio ambiente sociale, familiare, lavorativo. La nuova struttura – conclude il Commissario Straordinario della ASL – per la sua centralità strategica può essere anche uno snodo funzionale e accogliente che facilita la necessaria interazione tra strutture ospedaliere e territoriali”.