Giorno: 10 giugno 2016

10 giugno 2016 0

45 cuccioli di cane stipati in auto. Denunciato il trafficante

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Malnutriti, alcuni anche moribondi, 45 cuccioli di cane di divere razze sono stati trovati stipati nel bagagliaio di un Ford di colore scuro con targa estera guidata da un cittadino straniero. Ad individuare il trafficante di animali sono stato gli agenti della sottosezione di polizia stradale di Cassino che hanno notato il mezzo e, soprattutto, il nervosismo del suo conducente che ha consigliato una verifica approfondita. Gli agenti della Polstrada di Cassino non sono nuovi a circostanze simili. Il loro “fiuto” costituisce un infallibile sistema per arginare non solo il triste fenomeno del traffico di animali, ma anche dello stupefacente, del carburante e di sigarette di contrabbando. I cuccioli erano in condizioni pietose e disumane. Non avevano alcuna documentazione ed erano visibilmente malnutriti e disidratati dal lungo viaggio. l’uomo è stato denunciato per trasporto illegale di animali da compagnia e maltrattamenti di animali mentre i cuccioli, dopo essere stati visitati dai medici veterinari della Asl di Cassino sono stati affidati ad una associazione di animalisti. Ermanno Amedei

10 giugno 2016 0

39enne trovato morto in bagno. Tragedia a Villa Santa Lucia

Di redazione

Morto in bagno, 39enne rinvenuto cadavere a Villa Santa Lucia E’ stato trovato dai parenti esanime nel bagno di casa sua a Villa Santa Lucia. E’ accaduto questa mattina alle 7.30 in via Querceto ma la tragedia si è consumata probabilmente molte ore prima dato che il corpo era freddo e rigido. Probabilmente l’uomo è deceduto ieri. Tra le possibili cause della morte c’è il malore improvviso ma al momento non se ne escludono altre e per questo serviranno esami per poterlo stabilire con certezza.

10 giugno 2016 0

Tragedia a Rieti. Precipita un ultraleggero. Due morti

Di redazione

Tragedia a Rieti nel primo pomeriggio di oggi, quando poco dopo le 14.30 un aereo ultraleggero con due uomini a bordo è precipitato in località colle Aruffi. Immediatamente sul posto sono arrivati i soccorsi. I sanitari del 118 e i vigili del fuoco. Purtroppo però per gli occupanti del velivolo non c’è stato nulla da fare. Entrambi sono morti nell’impatto con il suolo. Le indagini in corso stabiliranno le cause della tragedia.

10 giugno 2016 0

“Suoni sapori e tradizioni” sabato 25 giugno a Sant’Apollinare

Di Antonio Nardelli

Sabato 25 Giugno nel comune di Sant’Apollinare in provincia di Frosinone a partire dalle ore 20,00 si apriranno ufficilamente le danze per la prima edizione della manifestazione: “Suoni, sapori e tradizioni…”, un evento enogastronomico culturale di grande rilievo.

Come si evince dal titolo sarà una festa popolare nel puro stile Pro Loco, durante la quale verrano proposti e serviti alcuni dei piatti tipici locali. Il tutto allietato dall’intrattenimento musicale di due band, una di musica folk “Le pezze nere” l’altra di musica leggera “Smile Band”.

Inoltre durante la serata verranno premiati la miglior Risiera (variante della più nota pastiera) e il miglior vino locale. Ci saranno moltissimi stand con prodotti tipici dell’artigianato e dell’agricoltura locale e tutto l’evento sarà patrocinato oltre che dall’amministrazione comunale di Sant’Apollinaire anche dal Consorzio di Bonifica della Valle del Liri e dal Consiglio Regionale del Lazio.

10 giugno 2016 0

Molesta una minore durante gli spari della festa di Sant’Erasmo, denunciato un 59enne a Formia

Di Antonio Nardelli

Formia – La Polizia di Stato – Commissariato P.S di Formia nella mattinata odierna ha identificato e denunciato S.O. classe 1957, autore di una tentata violenza ai danni di una minore.

Nel corso dei festeggiamenti di S.Erasmo, tra la folla accalcata per vedere i fuochi artificiali, un uomo, ha avvicinato un gruppo di ragazze minori, nei confronti delle quali ha tentato diversi approcci di tipo sessuale. In particolare una di queste è stata costretta con la forza a toccare i genitali del malvivente.

Nei giorni seguenti i fatti la giovane vittima (minore di 16 anni), si è decisa a rivolgersi alla Polizia, ed accompagnata dalla madre, ha sporto denunzia dando una precisa descrizione dell’autore, che tra le altre cose era stato rivisto nei giorni successivi gironzolare nel centro di Formia. Gli investigatori della Polizia di Stato forti della descrizione e di una foto scattata dalle ragazzine hanno individuato e bloccato il presunto autore della tentata violenza.

Condotto in Commissariato l’uomo è stata identificato per S.O. classe 1957, non coniugato, pensionato, incensurato, nativo di Aversa, residente da tempo a Formia, il quale ha giustificato il suo comportamento con uno stato di ubriachezza . L ’uomo è stato deferito all’A.G. per tentata violenza sessuale ai danni di minori.

10 giugno 2016 0

Femminicidio a Trieste, arrestato l’ex marito per l’omicidio di Slavica Kostic

Di Antonio Nardelli

Trieste – Gli uomini della Squadra Mobile di Trieste hanno eseguito il provvedimento di fermo dopo aver reperito numerosi indizi di colpevolezza che hanno consentito di fare piena luce sull’ex marito di Slavica Kostic, la 37enne serba scomparsa lo scorso 26 aprile. Dopo averla uccisa l’uomo si sarebbe liberato del cadavere occultandolo sull’altopiano carsico al confine con la Slovenia.

Nel corso delle indagini è stato di fondamentale importanza il supporto fornito dalle moderne tecniche di investigazione scientifica utilizzate dalla Polizia Scientifica di Padova che si è avvalsa del “Luminol”, per la ricerca di tracce biologiche.

Il cadavere è stato trovato in avanzato stato di decomposizione ed è stato possibile riconoscere la vittima solo grazie all’esame del D.N.A. eseguito dagli uomini della Polizia Scientifica.

Particolarmente proficua nel corso delle indagini è risultata l’attività di cooperazione tra Polizia italiana e Polizia slovena che ha consentito tramite un prezioso scambio informativo, dagli accordi di cooperazione, di delineare compiutamente il quadro dei fatti.

10 giugno 2016 0

Dieci tassisti abusivi scoperti a Velettri

Di Antonio Nardelli

Velletri – La penuria dei servizi di trasporto pubblico, in grado di accompagnare i tanti pendolari romani dagli snodi ferroviari dei Castelli Romani sino ai rispettivi luoghi di lavoro, aveva fornito l’alibi perfetto ad una vera e propria organizzazione di taxi abusivi, scoperta e smantellata dai Finanzieri del Comando Provinciale Roma.

L’operazione, condotta dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Velletri, è stata eseguita cinturando, con una serie di posti di controllo, l’area interessata dal fenomeno, circoscritta alle arterie stradali che collegano le stazioni ai centri urbani.

Tra i numerosi vettori controllati, 10 sono stati sorpresi a svolgere, senza alcuna autorizzazione amministrativa, l’attività di trasporto collettivo, servendosi di mezzi che variavano dalle piccole utilitarie fino a grandi monovolume, tutti, però, omologati per il solo trasporto privato.

Per stabilire l’esatta natura del servizio reso dai conducenti controllati, i militari hanno acquisito in atti le dichiarazioni degli oltre 50 passeggeri trovati all’interno delle auto, molti dei quali insegnanti ed operatori del comparto scuola, giustificatisi con la necessità di raggiungere nel modo più celere possibile le rispettive sedi di servizio, nonostante ciò comportasse il pagamento di tariffe non proprio popolari – e, peraltro, differenti in base alla periodicità del servizio – ai vari tassisti abusivi.

Come previsto dal Codice della Strada, i militari hanno sequestrato in via amministrativa, ai fini della successiva confisca, 10 autovetture, ritirato la patente di guida dei rispettivi autisti e contestato violazioni per un importo che può arrivare fino a 80.000 euro. Sono tuttora in corso approfondimenti finalizzati alla ricostruzione del volume di affari dei tassisti verbalizzati, al fine di procedere alla tassazione dei proventi conseguiti grazie all’attività abusiva scoperta. L’attività si inquadra nell’ambito del più ampio contesto del piano di azione “Jubilaeum”, predisposto e coordinato dal Comando Provinciale di Roma per contrastare le varie forme di abusivismo che affliggono i turisti ed i pellegrini in visita nella Capitale e nella sua provincia.

10 giugno 2016 0

Incendio di auto a Cassino, distrutti tre mezzi di un unico proprietario

Di admin

Cassino – Tre auto parcheggiate in via Garigliano a Cassino, che appartenevano ad un unico proprietario, sono andate distrutte, questa notte, da un incendio che si è sviluppato poco dopo l’una.

Le vetture coinvolte nel rogo sono un furgone, una Opel Corsa e una Dedra. Sul posto sono stati chiamati i vigili del fuoco di Cassino che hanno domato l’incendio cercando elementi che potessero permettere di risalire alle cause che lo hanno scatenato. Al momento si indaga a 360 gradi, non si esclude il corto circuito avvenuto all’impianto elettrico di una delle tre vetture, facendo propagare le fiamme alle altre due che erano parcheggiate vicino. Non è questa, però, l’unica pista battuta.

Ermanno Amedei