Giorno: 13 giugno 2016

13 giugno 2016 0

Due fratelli della valle di Comino trovati con la droga, arrestati dai carabinieri di Atina

Di Antonio Nardelli
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I carabinieri di Atina hanno arrestato due fratelli, uno 23 enne e l’altro minorenne, entrambi residenti in Valle di Comino, poiché colti nella flagranza del reato di “detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio”,

I suddetti, nel corso di un controllo, mentre erano a bordo della propria autovettura, manifestavano particolare agitazione e nervosismo tanto da indurre i militari operanti ad un controllo più accurato. A seguito di una successiva perquisizione si rinvenivano, a bordo della citata autovettura, gr.2,0 (due) circa di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” ed uno spinello.

Visti gli esiti postivi della perquisizione veicolare, gli operanti decidevano di approfondire gli accertamenti, estendendo le operazioni anche presso la loro abitazione ed ivi giunti, i militari rinvenivano all’interno delle proprie camerette, gr. 190,0 (centonovanta) di sostanza stupefacente del tipo “hashish”; ulteriori gr. 50,0 (cinquanta) circa del tipo “marijuana” e nr. 50 (cinquanta) semi di canapa indiana, oltre che strumenti atti al confezionamento ed al taglio dello stupefacente, unitamente alla somma contante di euro155,00.

Quanto rinvenuto veniva, nel medesimo contesto operativo, sottoposto a sequestro.

Gli arrestati, ad espletate le formalità di rito e su disposizione delle competenti Autorità Giudiziarie, sono stati ristretti, in regime di arresti domiciliari, presso la loro abitazione.

13 giugno 2016 0

Rapinarono a dicembre un 82enne di Roccasecca, due persone arrestate ad Afragola

Di Antonio Nardelli

Ieri, alle ore 05.00 circa, in Afragola (NA), personale dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo (FR) e della Stazione Carabinieri di Roccasecca, collaborati dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Casoria (NA) e della locale Stazione Carabinieri, ottemperando all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 30 maggio 2016 dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Cassino, hanno arrestato due persone (G.P, 28 enne e D.F.D., 37 enne), entrambe residenti in Afragola (NA), poiché ritenuti responsabili di “concorso finalizzato alla rapina aggravata e lesioni personali aggravate”, reati questi perpetrati in data 29 dicembre 2016 in Roccasecca – Scalo (FR), nei confronti di un 82 enne del luogo.

Nella circostanza gli indagati, entrambi venditori ambulanti, avevano contattato la vittima nei pressi della sua abitazione e, dopo averle proposto l’acquisto di frutta e verdura, l’avevano improvvisamente spintonata, facendola cadere in terra, impossessandosi del suo portafogli contenente la somma di euro 150. I due malviventi erano immediatamente fuggiti sul proprio furgone, abbandonando a terra l’anziano che, successivamente soccorso dai vicini e trasportato presso il pronto soccorso di Cassino, veniva conseguentemente riscontrato affetto da “frattura alla mano sinistra e da una forte contusione escoriata al volto”.

Le indagini immediatamente attivate dai Carabinieri della Stazione di Roccasecca, prontamente intervenuti e coordinate dal Dr. RUBOLINO Eugenio Sost. Proc. della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino (FR), consentivano l’acquisizione di gravi e concreti elementi ritenuti fortemente indizianti nei confronti degli indagati, oggettivamente censiti sulla scena del crimine. Nel contesto delle investigazioni emergeva che i due indagati, nel corso delle ordinarie attività di controllo qualificato del territorio svolto dalle articolazioni territoriali del Comando Compagnia di Pontecorvo, già nel mese di ottobre 2015 erano stati rilevati nel comune di Arce (FR) pertanto erano stati segnalati per un foglio di via obbligatorio, successivamente emesso dalla Questura di Frosinone.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, venivano successivamente associati presso la Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.

Il buon esito delle investigazioni svolte è sicuramente derivante dalla tempestività della segnalazione di allarme pervenuta al servizio di pronto intervento 112 e, pertanto, al fine di contrapporre un adeguato contrasto preventivo e repressivo alle svariate dinamiche delittuose riferibili ai reati predatori, si ritiene sempre più necessaria la collaborazione della cittadinanza e la fiducia nel servizio istituzionale svolto dall’Arma dei Carabinieri ed essenzialmente assicurato dai Comandi Stazione localmente operanti.

13 giugno 2016 0

Rapinatori trovano le casse chiuse, salta il colpo in banca a Frosinone

Di admin

Frosinone – Trovano le casse chiuse e salta la rapina alla banca Etruria di Frosinone. Oggi pomeriggi un uomo armato di pistola e con il volto travisato è entrato nella filiale della banca in via Tullio Cicerone all’ora di chiusura.

Troppo tardi. Sotto la minaccia dell’arma ha chiesto ai dipendenti di consegnare i soldi ma le casse erano già tutte chiuse e temporizzate.

E’ quindi scappato prima che sul posto arrivassero carabinieri della nucleo operativo della compagnia e gli agenti della Squadra Mobile che, insieme hanno iniziato ad indagare. Poco dopo sarebbero state fermate due persone la cui posizione è al vaglio degli inquirenti.

13 giugno 2016 0

Incidente stradale tra auto e scooter a Torrice, ferita gravemente coppia di giovanissimi

Di admin

Torrice – Grave incidente stradale oggi pomeriggio a Torrice. In via Piana si sono scontrati per cause ancora al vaglio delle forze dell’ordine, uno scooter e una Peugeot 207. Al bilancio dei feriti ne risultano tre e fatto insolito per uno scontro che vede coinvolto un ciclomotore è che ad avere la peggio sono stati gli occupanti della vettura.

Entrambi giovanissimi, un ragazzo e una ragazza, dopo l’impatto con lo scooter e un muro in cemento, è stato per loro necessario far intervenire una eliambulanza che li ha trasportati all’Umberto I di Roma. Le loro condizioni sono gravissime. Il conducente dello scooter, con il codice giallo è stato trasportato allo Spaziani di Frosinone.

13 giugno 2016 0

Angelo Ogbonna all’Europeo 2016, vanto per la città di Cassino

Di redazionecassino1

Stasera l’esordio della Nazionale agli Europei 2016, contro il Belgio. Tutto pronto, quindi,dopo l’ultimo allenamento a Montpellier, oggi partenza per Lione ad affrontare la Nazionale belga. Questi Europei 2016, tuttavia, sono particolarmente importanti, non solo per i risultati della compagine di “mister Conte”, ma per la convocazione fra i ventitre calciatori della rosa della Nazionale del cassinate Angelo Ogbonna, nato a Cassino, calciatore professionista prima nel Torino, poi nella Juventus di Conte e dallo scorso campionato nelle fila del West Ham, in Inghilterra. Non sappiamo se il CT Conte lo inserirarà nella formazione che dovrà affrontare il Belgio, ma resta la soddisfazione dei tifosi cassinati nel seguire il giovane calciatore cassinate e quella dal sindaco Petrarcone espressa in una nota stampa. “Quattro anni fa abbiamo celebrato la prima da titolare, in occasione della seconda convocazione in azzurro, con la nazionale di Angelo Ogbonna. Oggi vogliamo rivolgere un grosso in bocca al lupo, alla vigilia della partita di esordio di Euro 2016 che vedrà la nostra nazionale impegnata contro il Belgio, a tutti i 23 convocati di mister Antonio Conte e soprattutto ad Angelo che è un orgoglio per l’intera comunità di Cassino. Siamo orgogliosi che un calciatore, proveniente dal settore giovanile della nostra città sia arrivato a vestire la maglia della nazionale e ad essere convocato per quella che, dopo il mondiale, è la competizione calcistica più importante. Soprattutto siamo orgogliosi dell’amore che Cassino ha per Angelo. Un esempio di integrazione di cui tutta l’Italia dovrebbe far tesoro. C’è chi ancora oggi a Cassino parla di tolleranza zero. La migliore risposta a costoro è proprio la storia di Ogbonna e l’affetto di tutti i cassinati per questo ragazzo di origini nigeriane nato a Cassino dove è amato da tutti. Angelo è espressione del settore giovanile della nostra città e l’impegno, condiviso sempre anche con il presidente del Cassino Calcio Nicandro Rossi, è quello di lavorare per fare in modo che anche in futuro cose del genere si ripetano. Da tempo portiamo avanti una programmazione seria che mira ad alzare il livello del calcio nella nostra città, a partire dalle nuove generazioni appunto, per provare a riportarlo agli splendori degli anni in cui i nostri settori giovanili hanno espresso talenti della portata di Fabio Pecchia, Giuliano Giannichedda e Mimmo Di Carlo. Intanto Cassino è pronta a tifare gli Azzurri nella partita, non certo semplice, contro il Belgio. Ma soprattutto siamo pronti, qualora mister Conte scelga di farlo giocare, a tifare Ogbonna che ha lavorato seriamente anche in Inghilterra con la maglia del West Ham, per conquistarsi la convocazione con la nazionale italiana. Conoscendo Angelo sono certo che manterrà anche in questa avventura la costanza, l’umiltà e la disponibilità che gli hanno consentito di raggiungere traguardi così importanti con merito. E visto che lui come calciatore, ma anche come uomo, è il frutto di questa terra, magari – al termine di questa avventura europea che tutti ci auguriamo, per quanto difficile, si concluda con un trionfo azzurro – avremo modo di incontrarlo a Cassino ed avviare con lui una collaborazione mirata alla valorizzazione, come avveniva in passato, dei settori giovanili delle squadre della nostra città”.