Giorno: 20 giugno 2016

20 giugno 2016 0

Strade più sicure, il progetto di Fabio Bergamo sarà interrogazione parlamentare

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Strade più sicure. Come ridurre gli incidenti. Purtroppo il numero degli incidenti sulle strade risulta essere sempre piuttosto elevato. Quando ci sono vittime, poi la situazione merita ancor più attenzione. Uno scrittore di nome Fabio Bergamo, di 44 anni, impegnato in tema di sicurezza stradale, ha preso a cuore questa problematica e ha messo a punto un pacchetto di provvedimenti che saranno oggetto di un’ interrogazione parlamentare con l’interessamento dell’ onorevole Paolo Russo di Forza Italia e dell’onorevole Andrea Colletti del Movimento 5stelle dopo essere state apprezzate dal Ministero dei Trasporti, l’ASAPS Polizia Stradale, Arma dei Carabinieri. Queste le proposte avanzate:Stop Avanzato; l’indicatore di tenuta del margine destro, un segnale che garantisce il mantenimento della distanza di sicurezza e consente agli automobilisti di osservare visivamente la segnaletica; l’indice di pericolosità stradale con due livelli; il DAS che con due delineatori posti a diverse distanze del semaforo per un attraversamento più sicuro, il Privia Stop che, con una luce inserita nella parte frontale del veicolo segnala il suo rallentamento ai pedoni che attraversano la strada. Ha proposto il limite di velocità di 40 Km/h sulle strade a doppio senso, lasciando quello di 50 km/h solo sulle strade a senso unico ed ha coniato il nuovo termine di “limite di transito” nei confronti dei pedoni, più che di limite di velocità destinato esclusivamente ai veicoli, e quello del “dovere di antecedenza” per i conducenti che hanno appunto il dovere di dare ai pedoni la precedenza, quando essi, avendolo segnalato per tempo, attraversano, nei centri abitati, fuori delle strisce pedonali; ha proposto nelle rotatorie il limite generale di 40 Km/h e di 30 km/h quando in esse sono presenti dei ciclisti. Per la RC Auto ha pensato alla clausola relativa al “beneficio delle piccole riparazioni” per la revisione della carrozzeria destinata ai conducenti virtuosi ogni 8-10 anni di esperienza di guida in più. Per i bambini ha realizzato l’album “Guido anch’io”. Ha proposto a Federauto, la federazione dei concessionari di auto in Italia, di includere di serie nell’acquisto delle auto nuove, il seggiolino per la ritenuta dei bambini per le famiglie che hanno un bambino piccolo per il quale vige l’obbligo del suo utilizzo, come prevede il CdS all’art. 172, e per le mamme che sono in dolce attesa. Ha scritto anche una poesia sulla legge dal titolo “L’Abbraccio materno della Legge” che è sul suo sito www.fabiobergamo.it .

20 giugno 2016 0

Esercitazione antincendio in porto a Gaeta

Di admin

Gaeta – Si è svolta nel porto commerciale di Gaeta la esercitazione antincendio che, periodicamente, viene organizzata per testare le procedure d’intervento previste dal “Piano antincendio portuale”, adottato dalla Guardia Costiera di Gaeta.

L’attività addestrativa, pianificata e coordinata dalla Guardia Costiera, ha avuto inizio senza alcun preavviso. Ciò allo scopo di rendere sempre più verosimile l’intervento del personale e dei mezzi delle amministrazioni che, a vario titolo, partecipano alle operazioni antincendio.

È stato simulato l’incendio a bordo della motonave maltese “Wilson Alicante” con a bordo un carico di argilla, ormeggiata alla banchina Cicconardi del porto commerciale di Gaeta.

La sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta riceveva, via radio, la richiesta di soccorso da parte del comandante della motonave che, in lingua inglese, richiedeva i soccorsi per un incendio divampato in sala macchine.

Venivano, quindi , inviati in porto i Vigili del Fuoco per le operazioni di spegnimento ed i militari della Guardia Costiera per verificare le condizioni di sicurezza in banchina.

Alle operazioni partecipavano i mezzi navali della Guardia Costiera, della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato per garantire la necessaria cornice di sicurezza in mare. Alle operazioni cooperavano i servizi tecnico-nautici – piloti del porto, ormeggiatori e rimorchiatori – per fronteggiare anche un eventuale propagarsi dell’incendio, tale da richiedere il disormeggio della motonave.

Il regolare svolgimento delle operazioni di spegnimento, veniva assicurato anche dalla presenza in porto delle pattuglie dei Carabinieri e della Guardia Costiera, che garantivano una cornice di sicurezza a terra, regolando l’accesso in porto ai soli mezzi di soccorso.

L’esercitazione, svoltasi sotto il coordinamento della sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta, è terminata con l’estinzione dell’incendio ed il ripristino della sicurezza sia a bordo della motonave che in porto, permettendo, così, la regolare ripresa delle attività portuali.

L’intera attività, prevista dalla normativa nazionale, è stata condotta nel rispetto delle procedure previste, consentendo di appurare un ottimo livello di cooperazione e sinergia tra tutti gli organi chiamati ad intervenire nella lotta agli incendi.

20 giugno 2016 0

Rapina all’ufficio Postale di Piedimonte, bottino di 20mila euro

Di admin

Piedimonte San Germano – La rapina a piedimonte San Germano avrebbe fruttato 20mila euro ma i soldi sono rimasti in via Decorato. Smentita dalle forze dell’ordine la notizia dello scontro a fuoco tra i rapinatori e i carabinieri e poliziotti che li inseguivano.

Secondo una prima ricostruzione, il gruppo di quattro persone, dopo il colpo messo a segno, sono fuggiti con un bottino di 20mila euro. In Via Decorato a Piedimonte San Germano  la Fiat Tipo sarebbe uscita di strada. Lì la gente che abita in palazzine ha riferito di colpi di arma da fuoco esplosi ma il rapinatore trasportato in ospedale dopo l’arresto, sarebbe rimasto ferito per l’incidente. Arrestati anche altri due complici mentre un quarto è in fuga.

Natalia Costa

20 giugno 2016 0

Cus – Campionati Nazionali Universitari: Marta Zapparato (scherma) 10° posto a Modena

Di redazionecassino1

Termina al decimo posto l’esperienza della schermitrice Marta Zapparato. Dopo un buon girone in cui conquistava 4 vittorie al suo attivo, Marta si posizionava al settimo posto della classifica, posizione che le permetteva di “saltare” di diritto il primo turno di dirette. In seguito doveva cedere il passo alla veterana Lombardi del Cus Milano che si posizionava al terzo posto della classifica finale. Buono l’esordio della Zapparato che ha rappresentato il Cus Cassino in questa competizione. Il rettore Giovanni Betta, che si è complimentato con il presidente per le tante attività messe in piedi dal Cus anche per festeggiare il trentennale, al momento della partenza degli atleti ha incoraggiato i ragazzi: “Spero però che torniate con tante medaglie, facendo brillare il nome dell’ateneo e della città martire”. Nel 2013, lo ricordiamo, era stata la città martire ad ospitare il grande evento sportivo degli universitari. Un evento grazie al quale il Cus è riuscito ad ottenere il rifacimento della pista di atletica dove oggiAggiungi un appuntamento per oggi si svolgono molte discipline organizzate proprio dalla compagine degli universitari del professor Carmine Calce che, dopo il successo ottenuto a marzo con i mondiali di cross country, ora è concentrato su nuovi obiettivi e nuovi successi da ottenere. “I Campionati Nazionali Universitari – sottolinea il presidente Carmine Calce – sono vere e proprie olimpiadi, la massima espressione del movimento sportivo universitario agonistico a livello nazionale, un grande momento di incontro agonistico fra gli studenti di tutte le università Italiane. Non importa che lo sport sia di squadra o individuale, l’obiettivo è uno solo: conquistare una medaglia, aggiudicarsi un posto nella storia dello sport universitario. Potranno far parte delle rappresentative dei CUS d’Italia tutti gli atleti regolarmente iscritti alle diverse università.I Campionati Nazionali Universitari sono indetti dal Centro Universitario Sportivo Italiano (CUSI) ed organizzati con la collaborazione dei Centri Universitari Sportivi (CUS) e delle Federazioni Sportive Nazionali (FSN)” .

20 giugno 2016 0

Il maltempo non frena Fabio Gianfico e Liberato Mongillo che dominano il 2° Rally del Basso Lazio

Di redazionecassino1

Cassino – Neppure il maltempo è riuscito a fermare Fabio Gianfico e Liberato Mongillo al 2° Rally del Basso Lazio. Aggiudicandosi tutte e nove le prove speciali in programma Fabio Gianfico e Liberato Mongillo sono stati i dominatori incontrastati del 2° Rally del Basso Lazio Day del Basso Lazio. L’affiatato equipaggio ha avuto una condotta di gara impeccabile a bordo della su Mitsubishi Lancer Evo IX , classe R4, della DGR Sport concludendo la gara cassinate con il tempo di 42’41.5. Alle loro spalle si sono piazzati Carmine Tribuzio e Gianni Stracqualursi, a 2’57.0, su Mitsubishi Lancer Evo X , classe R4. Al terzo posto la Peugeot 207 , classe S 20 , di Danilo Lattavo e Antonietta Leonardis , a 3’44.9 dai primi. Tre le prove speciali “Esperia” , disputate nella giornata di sabato , l’ultima in notturna. Sei le gare della domenica sui tracciati di “Pignataro Interamna – pp.ss. 4-6-8”e “Belmonte Castello pp.ss. 5-7-9”. Gara dura , resa ancor più insidiosa dalla copiosa pioggia scesa nelle ultime fasi di gara. A testimoniarlo i trentuno equipaggi giunti al traguardo dei sessanta partiti. I vincitori solo saliti sul podio indossando delle maglie con la scritta “CEFALU’” ed hanno dedicato la loro vittoria alle popolazioni siciliane duramente colpite degli incendi della scorsa settimana.

20 giugno 2016 0

Rapina all’ufficio postale di Piedimonte, tre rapinatori arrestati

Di admin

Piedimonte – Rapina con sparatoria allufficio postale di Piedimonte San Germano.  Tre sarebbero i malviventi fermati da carabinieri e polizia che stanno lavorando per risalire a quanto è accaduto in via dei Mille alle 13.30 di oggi quando quattro rapinatori ha assaltato l’ufficio.

Si tratta di Italiani che hanno fatto un buco al pavimento del piano di sopra calandosi dal soffitto. Gli impiegati li hanno visti scendere e non hanno potuto fare nulla.

Un carabinieri fuori servizio che abita nei paragi avrebbe lanciato l’allarme permettendo a suoi colleghi e agenti del commissariato di Cassino, di arrivare e fermare tre dei quattro malviventi. Uno dei tre fermati è stato ferito e trasportato in ospedale.

Natalia Costa

articolo precedente

20 giugno 2016 0

Rapina all’ufficio postale di Piedimonte, malvivente ferito

Di admin

Piedimonte San Germano – Rapina con sparatoria, poco fa, a Piedimonte San Germano. Un gruppo di malviventi ha assaltato l’ufficio postale  in ora di chiusura e ci sarebbe stato uno scontro a fuoco con le forze dell’ordine.

Uno dei rapinatori, un 20enne, è rimasto ferito e trasportato in ospedale a Cassino. Almeno un altro è stato fermato.

Un dipendente è stato colto da malore e soccorso dal 118.

 

 

20 giugno 2016 0

Controlli alle mense scolastiche, 19 irregolarità su 40 controlli tra Frosinone e Latina

Di admin

Frosinone – Sono state circa 40 le mense scolastiche  della provincia di Frosinone e quella di Latina, passate al setaccio dai carabinieri del nucleo antisofisticazione di Latina. Gli uomini del tenente Maurizio Santori hanno effettuato accessi ai locali in cui si preparano pasti per le mense accertando tra le due province, ben 19 irregolarità, delle quali 12 nel Pontino. Si tratta di infrazioni di diverso genere, tre tra le più significative quali carenze igienico strutturali, forniture di pasti diverse da quelle previste per qualità e quantità e menú non rispettati. In alcuni casi sono stati trovati insetti sui pavimenti, o ragnatele.

 

20 giugno 2016 0

A votare in abito da sposa, sopresa ieri al seggio 31 di Cassino

Di admin

Cassino – Prima il fatidico “si”, poi il dovere civile del voto. Così, una coppia di Cassino, ieri pomeriggio, ha lasciato gli invitati al ristorante per compiere insieme il primo atto da sposati: recarsi alle urne per esprimere la propria preferenza.

I due si sono presentati raggianti alla sezione 31, quella ricavata nel plesso scolastico di via Arigni, e si sono alternati alla cabina elettorale. Chissà se marito e moglie si sono accordati prima per chi votare o se il voto è rimasto segreto anche tra loro.

Particolarmente efficace l’immagine della sposa che ha lasciato scorrere sotto la tenda della cabina l’ingombrante e candido velo. Auguri

Ermanno Amedei

20 giugno 2016 0

Elezioni a Cassino, il ballottaggio seggio per seggio

Di Antonio Nardelli

Elezioni amministrative al comune di Cassino 2016, ecco il riepilogo dei voti ai sindaci al ballottaggio.

Carlo Maria D’Alessandro è il neo sindaco di Cassino che ha superato il sindaco uscente Giuseppe Golini petrarcone di 249 voti.

 

Giuseppe Golini Petrarcone Carlo Maria D’Alessandro Sezione V. Sind. V. Sind. Tot. Voti Sindaci Schede Bianche Schede Nulle Voti Nulli V CNAS Votanti Iscritti 1 326 248 574 7 8 0 0 589 976 2 315 305 620 7 12 0 0 639 1002 3 219 221 440 3 11 0 0 454 984 4 221 306 527 10 15 0 0 552 931 5 294 278 572 6 14 0 2 594 958 6 273 343 616 5 16 0 0 637 1068 7 258 303 561 9 12 0 0 582 999 8 292 413 705 3 17 0 0 725 1171 9 387 179 566 6 10 0 0 582 820 10 390 211 601 7 12 0 0 620 931 11 6 5 11 0 0 0 0 11 11 12 1 7 8 0 1 0 0 9 9 13 284 272 556 8 16 0 0 580 1174 14 241 269 510 4 17 0 1 532 1104 15 180 184 364 1 8 0 0 373 1091 16 263 216 479 7 5 0 0 491 1194 17 419 383 802 4 25 0 0 831 1206 18 253 296 549 7 10 0 0 566 952 19 313 268 581 7 9 0 0 597 1113 20 327 273 600 5 14 0 0 619 1038 21 389 343 732 5 25 0 0 762 1191 22 254 302 556 2 16 0 0 574 1198 23 194 169 363 3 9 0 0 375 1166 24 343 348 691 6 10 0 0 707 1056 25 339 355 694 4 16 0 0 714 1106 26 295 357 652 7 25 0 0 684 1161 27 166 293 459 1 12 0 0 472 706 28 315 390 705 2 9 0 0 716 1159 29 196 268 464 2 13 0 0 479 711 30 150 348 498 4 21 0 0 523 809 31 211 177 388 2 10 0 0 400 660 32 286 267 553 5 11 0 0 569 938 33 326 378 704 7 14 0 0 725 1179 Tot. 8726 8975 17701 156 423 0 3 18283 31772