pubblicato il9 giugno 2016 alle 19:50

Rapirono una ragazzina in una casa famiglia a Frosinone, in manette due rom

Si introdussero nella casa famiglia “L’elefante invisibile” di Frosinone e dopo aver spintonato una educatrice trascinarono via con la forza una ragazzina minorenne affidata alla struttura dopo essere stata allontanata dalla famiglia rom che la maltrattava. I due, un 20enne ed un 17enne sono stati arrestati in questi giorni a seguito di una incessante indagine svolta dai carabinieri del reparto operativo e nucleo investigativo del comando provinciale di Frosinone. I fatti sono accaduti nel settembre del 2015 quando in pieno giorno a Frosinone i due fecero irruzione nella struttura protetta e dopo il sequestro della ragazzina scapparono prima dell’arrivo dei carabinieri che, nonostante il presidio delle strade, non riuscirono a fermarli nell’immediatezza. La ragazzina venne ritrovata dopo alcuni giorni e affidata ad una nuova struttura mente i due, seppur identificati, si diedero alla latitanza finalmente terminata con l’arresto dei due.     

faccedivita.it
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07