pubblicato il14 luglio 2016 alle 21:34

Il depuratore di Ventotene non funziona, scatta il sequestro

VentoteneIl depuratore di Ventotene depura solo parzialmente, e la Guardia Costiera lo sequestra.

Il provvedimento è stato preso questa mattina quando gli uomini della guardia costiera hanno posto il sigillo all’impianto pur lasciando lasciato la facoltà d’uso per consentire al gestore l’avvio immediato delle procedure finalizzate  a ripristinare tutte le condizioni di sicurezza ambientale previste dalla legge.

Le indagini hanno preso il via da una serie di esposti che segnalavano il malfunzionamento dell’impianto che provvede alla depurazione degli scarichi di civili abitazioni e attività produttive nell’area Marina protetta.

Ottenuta la delega per le indagini dalla Procura di Cassino è stato chiesto l’intervento dell’Arpa Lazio per effettuare i prelievi da analizzare. Dagli accertamenti posti in essere e dalle analisi compiute sono state riscontrate immissioni irregolari di acque parzialmente depurate in mare a danno dell’ecosistema marino. Le analisi di laboratorio svolte dall’Arpa Lazio hanno registrato il superamento dei valori tabellari previsti.

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07