pubblicato il21 luglio 2016 alle 09:09

Teano – Rubavano e vendevano illegalmente reperti archeologici, 4 persone nei guai

Teano – I Carabinieri del Comando Stazione di Teano (Ce), stanno dando esecuzione ad una misura cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su conforme richiesta della locale Procura, nei confronti di quattro soggetti (2 agli arresti domiciliari, un obbligo di dimora ed un obbligo di presentazione alla P.G. ), indiziati di aver commesso una serie di furti di beni di interesse storicoarcheologico, poi venduti sul mercato illegale anche a noti professionisti della zona.

Recuperati e sottoposti a sequestro più di 170 oggetti di notevole interesse storico appartenenti a varie epoche che vanno dal I-II secolo d.C. al VIII – VI secolo a. C. per valore di circa € 500.000,00, tutti affidati alla Sovrintendenza per i Beni Culturali.

Nella foto di archivio alcuni reperti archeologici di Venafro recuperati dai carabinieri a Lanuvio

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07