Giorno: 17 agosto 2016

17 agosto 2016 0

Stalking di ferragosto a Cassino, da Ceccano per picchiare la ex nella clinica in cui lavora

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Stalking di Ferragosto a Cassino. A farne le spese è una donna medico che presta servizio in una struttura sanitaria della città. La donna aveva interrotto la relazione con un uomo di Ceccano che lavora a Frosinone.

Una decina di giorni fa, l’uomo l’avrebbe affrontata nella struttura sanitaria aggredendola fisicamente. L’intervento dei carabinieri della compagnia di Cassino aveva evitato il peggio e l’aggressore era stato allontanato e diffidato ad avvicinarsi alla donna. La vigilia di Ferragosto, però, la tentazione per lui è stata più forte e ha tentato di avvicinare la donna mentre era in una piscina di Cassino. Non appena lo ha visto, la donna ha chiamato i carabinieri. I militari sono arrivati in pochi minuti e hanno visto il ceccanese allontanarsi in gran fretta. Un breve inseguimento ed è stato fermato ed arrestato.

Er. Amedei

17 agosto 2016 0

Emergenza incendi, arrestato piromane 43enne. A Torre Cajetani da fuoco a 3 ettari di uliveti

Di admin

Torre Cajetani – Piromane in manette a Torre Cajetani. Ad assicurare alla giustizia un 43enne del luogo sono stati i carabinieri della stazione di Fiuggi che hanno arrestato l’uomo per incendio doloso. il 43enne è stato sorpreso dai Carabinieri mentre appiccava il fuoco ad un terreno coltivato ad uliveto proprietà di una donna del luogo.

Le fiamme, a causa del forte vento, si sono propagate velocemente anche nei terreni circostanti distruggendo circa tre ettari di uliveto. Sul posto, oltre al personale dell’Arma, sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Fiuggi, il Corpo Forestale dello Stato di Guarcino e personale della Protezione Civile dei comuni di Fiuggi e Vico nel Lazio, che hanno provveduto a domare le fiamme. L’arrestato, che abita nelle vicinanze dell’uliveto dato alle fiamme ed ha appiccato il fuoco per motivi tutt’ora al vaglio, è stato tradotto presso il proprio domicilio in regime degli arresti domiciliari.

17 agosto 2016 0

A fuoco la montagna a Villa Santa Lucia.

Di redazione

Dalle prime ore di questa mattina un grosso incendio sta interessando la zona montana a Villa Santa Lucia. Le fiamme si stanno diffondendo in particolare sul fronte della zona Pittoni. Stanno lavorando allo spegnimento diverse squadre dei vigili del fuoco e i volontari della protezione civile. In azione anche gli elicotteri ed un canadeir. Complice anche il vento di queste ultimissime ore, i roghi si presentano particolarmente attivi.

17 agosto 2016 0

Incendio in palestra a Minturno, paura per le bombole di Gpl

Di admin

Minturno – Fiamme in palestra, questa notte a Minturno. L’allarme è stato lanciato poco prima della mezzanotte da via Appia nella località Marina di Minturno.

Sul posto sono arrivate due squadre di vigili del fuoco, quella di Castelforte e quella di Gaeta. I maggiori danni sono stati provocati dal fumo che ha invaso i locali, ma attimi di apprensione anche per la presenza nella palestra di alcune bombolo di Gpl che sono state portate all’esterno dai pompieri. Si indaga per risalire a cosa possa aver causato le fiamme.

 

17 agosto 2016 0

“La straccarata” domenica a San Vittore del Lazio

Di Antonio Nardelli

Una domenica all’insegna dello sport, dell’agonismo e del buonumore. San Vittore del Lazio ospiterà, domenica 21 agosto a partire dalle ore 18.00, la gara podistica sui 9,5 km “La Straccarata sanvittorese”. L’evento è stato organizzato dall’omonimo Comitato corse, in collaborazione con la Polisportiva “Antonio Fava” e gode del patrocinio dell’amministrazione comunale, nonché del pieno riconoscimento della Federazione italiana Atletica leggera-Comitato regionale Lazio; a tutti gli effetti è una gara che farà testo, punteggio e media all’interno dei circuiti agonistici dei runners del territorio.

E non poteva essere altrimenti, viste le caratteristiche della corsa; nel dialetto locale, la “straccarata” sta a significare una “mazzata”, una batosta particolarmente efficace insomma, e il percorso che si prospetta per i circa 150 runners attesi per domenica a San Vittore allo start tiene fede a questa truce promessa: i 9,5 chilometri totali da scaricare a terra prevedono infatti che i concorrenti si cimentino con un percorso collinare misto fatto di rapidi e repentini cambi di quota, affrontando fin dai primi metri i saliscendi del centro storico, per poi imboccare la provinciale verso Cervaro ed approdare su un tratto sterrato di un chilometro circa, reimmettersi in provinciale e indirizzare cuore, polmoni, muscoli e volontà verso le “montagne russe” dell’abitato sanvittorese.

Tutto questo con la “simpatica” parentesi di una durissima salita che, attraverso la località Colle Moroni, porterà i runners, fra i quali spicca una pattuglia sanvittorese di assoluta eccellenza inquanto a prestazioni, a cimentarsi di nuovo con gli insidiosi vicoli del centro storico. Insomma – e mai nome fu più azzeccato – una vera “straccarata”, alla fine della quale, dopo le premiazioni, atleti, astanti, pubblico e cittadini potranno rifocillarsi con un simpatico (e per qualcuno in pettorina numerata forse salvifico) pasta party. “Un evento che coniugherà sport e socialità – ha affermato in merito la Sindaca di San Vittore Nadia Bucci – con le caratteristiche dure ed impegnative dell’agonismo e la giusta dose di divertimento. Questa è anche un’occasione splendida per rimarcare, attraverso i passi cadenzati e determinati degli atleti che ospiteremo, la bellezza del nostro territorio comunale, alcune nicchie del quale ci siamo già adoperati per far riscoprire a concittadini e visitatori”.

17 agosto 2016 0

“La memoria siamo noi”, il convegno promosso dall’Anvcg

Di Antonio Nardelli

Cassino – Si getta oggi un seme di memoria affinché diventi domani germoglio di pace. E’ questa la finalità del convegno “La memoria siamo noi” promossa dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, sezione della provincia di Frosinone, che si terrà giovedì 18 agosto alle ore 9.30 in Largo a don Bosco in via Solfegna Cantoni a Cassino.

La giornata è stata realizzata in occasione del secondo anniversario della Memoria Storica e dell’Educazione alla Pace in collaborazione con la Parrocchia di San Pietro Apostolo e l’Associazione no-profit “Largo a Don Bosco”.

Il presidente della sezione provinciale di Frosinone dell’Anvcg, il cavaliere Giovanni Vizzaccaro, ha evidenziato il valore e le finalità dell’iniziativa che punta a creare una maggiore partecipazione all’interno della comunità e a ricreare quel legame tra le generazioni nell’ambito territoriale. “Ricordare è il primo passo per costruire un futuro di pace, di speranza e di condivisione – ha spiegato il presidente Vizzaccaro – Vogliamo trasmettere ai bambini e ai ragazzi un patrimonio di notizie storiche vissute sulla nostra pelle affinché la memoria non sia un racconto tratto dai libri di storia, ma sia parte della loro vita reale. Le finalità del progetto che vede protagoniste le nuove generazioni della nostra comunità, sono perpetuare la memoria di chi è caduto per la libertà; valorizzare la personalità dei minori attraverso esperienze positive nel loro cammino verso l’autonomia; condividere con i ragazzi momenti di discussione e di osservazione per facilitarli e favorire i processi di apprendimento e offrire ai giovani la possibilità di confrontarsi con chi ha vissuto l’epoca storica attraverso lo scambio della comunità locale”.

Numerosi sono gli studenti e gli alunni che hanno aderito al progetto presentando un proprio elaborato che sarà vagliato da personalità del mondo della cultura e della scuola tra i quali il preside Gigante.

Giovedì mattina alle ore 9.30 in Largo a Don Bosco in via Solfegna Cantoni si terrà il convegno con tante iniziative e sorprese rivolte soprattutto ai più giovani.

17 agosto 2016 0

Il saltarello calza la ciocia ed approda sulle sponde del lago di Corbara

Di Antonio Nardelli

Un tramonto dorato sulle acque del lago di Corbara presso Orvieto è stato il meraviglioso fondale di un concerto dalle mille sfaccettature per Aspettando l’Umbria Folk Festival. Solo pochi giorni prima dell’apertura della manifestazione principale, si sono succedute sul palco del resort La Penisola, esibizioni diverse per la Festa di mezza estate: tra tutte spicca il folk genuino per tradizione e performance dei Brigallé, un gruppo che è una esplosione di energia pura. I ritmi incalzanti degli organetti e della fisarmonica, rafforzati dalle percussioni e ingentiliti dalla chitarra hanno sollecitato il pubblico alle danze, all’irrefrenabile saltarello ciociaro, a tarantelle, tammuriate e pizzica. Nessuno è rimasto sordo al suono di una musica trascinante che ha scatenato la voglia di ballare dei presenti. La frenesia che prende chi li ascolta fa della capacità di spingere al ballo il fattore vincente della proposta musicale dei Brigallè. Il gruppo ha l’energia giusta per dare una scossa al pubblico ed indurre alla gaiezza della festa.

D’altra parte la sua origine non tradisce le aspettative. Proviene da Morolo, Frosinone, dal Latium adiectum: nel sangue di questi musicisti vi è lo spirito dei Saturnali, feste in cui si sovverte l’ordine, si allentano i freni, si indulge nel vino. E’ lo spirito licenzioso del Carnevale, della festa popolare che torna nel sound dei brani della tradizione popolare del loro territorio, con i richiami alla canzone romana, alla grande famiglia delle tarantelle del centro-sud Italia e un pizzico di licenziosità ciociara perfino nei loro pezzi originali. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per l’allegria del loro nome! Ed il loro trascinante entusiasmo ha conquistato la direzione artistica dell’Umbria Folk Festival che ha annunciato per il 2017 la presenza dei Brigallè sul palco principale della manifestazione, insieme ai più grandi nomi del folk-trad nazionale.

BRIGALLE’: Andrea De Castro: fisarmonica, Antonio De Rosa: tamburello e voce, Diego Pistolesi: organetto, Luciano Moriconi: chitarra e voce, Tommaso Bauco: tamburello e voce, Stefano Pepo Bauco: fisarmonica, chitarra e voce

17 agosto 2016 0

Fuoco in prima e seconda serata, incendio danneggia ripetitori ad Alatri. Black out televisivo

Di admin

Alatri – Danni ingenti ai ripetitori televisivi in località Montelungo ad Alatri. Gli effetti dell’incendio  che ha interessato l’altura erano evidenti già ieri sera quando, oscurati tutti i canali televisivi, ai residenti in un raggio di circa sei chilometri, non è rimasto altro da fare che assistere all’unico terrificante spettacolo, quello di guardare la montagna che bruciava.

Inizialmente si pensava che le trasmissioni fossero interrotte dal distacco dell’energia elettrica voluto dai tecnici per limitare i danni, questa mattina la conferma che il fuoco ha seriamente danneggiato gli apparati radiotelevisivi costringendo la vasta area ad un black out televisivo. Al momento l’incendio è ancora in corso ma questa mattina sono al lavoro i mezzi aerei.

Ermanno Amedei

17 agosto 2016 0

Brucia Monte Lungo tra Alatri e Fumone

Di Antonio Nardelli

Alatri – Un vasto incendio boschivo si è sviluppato questa sera verso le 22 a Tecchiena di Alatri. L’incendio sta interessando la montagna di Monte Lungo tra Alatri e Fumone e le fiamme sono visibili da tutti i paesi limitrofi. Il fuoco sta interessando anche la zona delle antenne e ripetitori televisivi, infatti ci sono stati problemi di ricezione del segnale delle principali reti tv anche a Frosinone.