pubblicato il10 agosto 2016 alle 15:29

Cassino, il Consiglio di Stato sospende il passaggio dell’acquedotto ad Acea fino all’8 settembre

Cassino – Ancora un colpo di scena sulla battaglia per la gestione dell’acquedotto comunale di Cassino. Il Consiglio di Stato ha sospeso il passaggio di consegne dal Comune al commissario accogliendo il ricorso presentato dall’amministrazione comunale al verbale che imponeva 30 giorni di tempo per la consegna delle chiavi dell’acquedotto allo stesso commissario e, quindi, ad Acea.

Tempo che sarebbe scaduto proprio agli inizi di settembre, pochi giorni prima dell’8 settembre, data questa importante non tanto per la firma dell’Armistizio, quanto la camera di Consiglio che si esprimerà sui ricorsi presentati dal Comune di Cassino in merito alla nomina dello stesso Commissario. Insomma, almeno fino all’8 settembre, l’acqua a Cassino resterà pubblica.

Er. Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07