pubblicato il10 agosto 2016 alle 11:39

La riscoperta della “bottega”, a Cassino apre la vineria “La brunella”

Cassino – Buon vino fa buon sangue; Se devi ubriacarti, meglio farlo con il vino buono; Un bicchiere di vino alla faccia di chi ci vuole male. Con questi detti, popolari che dimostrano il forte legame della gente alla più antica bevanda che si conosca dopo l’acqua, Errico Spada, torna a gestire una “bottega”.

faccedivita.it

Il vino, si sa, va preso nelle giuste dosi così come le chiacchiere di Errico, poliedrico imprenditore che a Cassino in molti conoscono per la simpatia e la macelleria equina che aveva in via Rossini. Oggi, affianca alla sua attività impegnata nel fotovoltaico, quella de “La Brunella”, vini sfusi e “sfizi” con assaggi di specialità artigianali che si inaugura alle 18 in via Di Biasio, di fronte al vecchio ospedale.

errico

Una bottega, quindi, in cui dire made in Italy è superfluo dato che è possibile scegliere tra vini sfusi che vanno dal Primitivo della Puglie ai vini dei colli romani oltre a particolari degustazioni di prodotti regionali. Una riscoperta di cose semplici e antiche, come quella del vino e della bottega; un ritorno al passato abbracciato da molti, e che molti sostengono sia la chiave per il futuro.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07