Giorno: 11 settembre 2016

11 settembre 2016 0

Da Perugia a Cassino con la droga, in due finiscono nella rete dei carabinieri

Di Antonio Nardelli
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I carabinieri del NORM della Compagnia di Cassino hanno arrestato due stranieri di 30 e 33 anni residenti nella provincia di Perugia, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I due venivano controllati nella città martire a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata ed a seguito di una perquisizione personale e veicolare, trovati in possesso di un involucro di cellophane contenente circa 100 grammi di eroina nascosta nei bermuda indossati da uno dei due, nonché 1,5 grammi di cocaina e 0,8 grammi di hashish occultati all’interno dell’autovettura.

Lo stupefacente, già confezionato e pronto per essere immesso sul mercato, veniva sottoposto a sequestro ed i due, stante la flagranza di reato, dichiarati in arresto e tradotti presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell’A.G..

11 settembre 2016 0

Bruciano balle in piazza e imbrattano la fontana ad Alatri, atto vandalico o intimidatorio?

Di admin

Alatri – Circa cinquanta balle sono state bruciate questa notte in piazza Santa Maria Maggiore ad Alatri. Sono le balle che sarebbero servite per il palio delle Quattro Porte previsto per questa mattina.

L’enorme falò che ne è scaturito ha generato una gran quantità di fumo che ha allarmato i residenti. Per domarlo sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno dovuto smassare il cumulo di balle. Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Alatri comandata dal capitano Antonio Contente che hanno dato il via alle indagini e che stanno riguardando anche riguardato anche alcune scritte offensive ritrovate sulle lastre di marmo della vicina fontana. Intanto lo svolgimento del Palio è minacciato non tanto da quanto accaduto questa notte, ma dal cattivo tempo. Qual ora fosse possibile lo svolgimento, gli organizzatori sono pronti a portare altre balle.

Ermanno Amedei